A settant’anni dalle lotte dell’Arneo, una riflessione sulla riforma agraria nel Salento (1950-1960) (quarta parte)

A settant’anni dalle lotte dell’Arneo, una riflessione sulla riforma agraria nel Salento (1950-1960) (quarta parte)

di Salvatore Coppola All’alba del 28 dicembre più di duemila lavoratori si portarono con le biciclette (prezioso strumento per raggiungere l’Arneo, che distava decine di chilometri dai paesi limitrofi), con i loro arnesi di lavoro e con bandiere rosse e tricolori sulle masserie Carignano piccolo, Mandria Carignano, Case Arse e Fattizze, zone limitrofe a quella…

Quando l’Amazzonia era vicina a noi, ma c’è speranza …

Quando l’Amazzonia era vicina a noi, ma c’è speranza …

di Armando Polito Vicina a noi Salentini, intendo dire, e andrò a dimostrarlo. Prima, però, vale riassumere ciò che di essa a tutti, o quasi, è noto. Che sia il polmone della terra attaccato da quel virus nefasto che è per il pianeta l’uomo  è un concetto da tutti accettato finché non si decide seriamente…

Tornando a Sud: viaggi in un  Salento che diventa casa, attraverso gli occhi degli altri (III)

Tornando a Sud: viaggi in un Salento che diventa casa, attraverso gli occhi degli altri (III)

di Cristina Manzo   Nel Salento approdarono nel 1970 lo scultore olandese Norman Mommens con la compagna Patience Gray, scrittrice e giornalista inglese e ci rimasero per più di trent’anni, fino alla loro morte, vivendo un legame estremo con la terra di Spigolizzi. La loro masseria fu solo spartanamente restaurata e non vollero mai l’elettricità….

Tornando a Sud: viaggi in un Salento che diventa casa, attraverso gli occhi degli altri (II)

Tornando a Sud: viaggi in un Salento che diventa casa, attraverso gli occhi degli altri (II)

di Cristina Manzo Se non ci si è nati, nel Salento non si arriva per caso, ma per scelta. Sulle orme di questi viaggiatori, dimentichi del ritorno, artisti, intellettuali, alla ricerca dei segni di una storia passata, scopriamo il Salento attraverso gli occhi degli altri. Il “genius loci” del Salento dove Lecce è posta ad…

Brindisi, municipio romano (quarta parte)

Brindisi, municipio romano (quarta parte)

di Nazareno Valente     Meno rilevante il ruolo dei due quattuorviri aedilicia potestate che, però, avevano un compito esecutivo di gran lunga più gravoso perché dovevano sovraintendere al buon funzionamento delle strade, degli edifici pubblici, delle cerimonie religiose e degli spettacoli pubblici. Soprattutto questi ultimi rappresentavano forme di svago di cui tutto il mondo…

Tornando a Sud: viaggi in un  Salento che diventa casa, attraverso gli occhi degli altri

Tornando a Sud: viaggi in un Salento che diventa casa, attraverso gli occhi degli altri

di Cristina Manzo Quando tornai al mio paese nel Sud, dove ogni cosa, ogni attimo del passato somiglia a quei terribili polsi di morti che ogni volta rispuntano dalle zolle e stancano le pale eternamente implacati, compresi allora perché ti dovevo perdere: qui s’era fatto il mio volto, lontano da te, e il tuo, in…

Brindisi, municipio romano (terza parte)

Brindisi, municipio romano (terza parte)

di Nazareno Valente       Una delle caratteristiche dei municipi romani – tradizione questa risalente al periodo repubblicano – era l’assenza di organi monocratici, per questo non esisteva il corrispettivo del nostro sindaco ma un istituto collegiale responsabile della gestione amministrativa della città. A Brindisi il collegio dei massimi magistrati cittadini si componeva di…

Gallipoli, Nardò e Taranto, tre città fortificate in altrettante mappe del XVII secolo

Gallipoli, Nardò e Taranto, tre città fortificate in altrettante mappe del XVII secolo

di Armando Polito D’Voornaamste fortresse van Koningryc Napels en Sisielie in Italie è il titolo  (nel cartiglio in basso) di una stampa  di mappe di 18 città fortificate attribuite a Cornelis  Danckerts (1664-1717), pubblicata ad Amsterdam intorno al 1680 e custodita nella Biblioteca universitaria di Strasburgo. Tre sono dedicate al Salento. Le riproduco di seguito…

A settant’anni dalle lotte dell’Arneo, una riflessione sulla riforma agraria nel Salento (1950-1960) (terza parte)

A settant’anni dalle lotte dell’Arneo, una riflessione sulla riforma agraria nel Salento (1950-1960) (terza parte)

di Salvatore Coppola Sulla vicenda complessiva dell’Arneo è opportuno fare alcune considerazioni. Il movimento contadino pugliese, fin dai primi anni del secolo scorso, e in modo clamoroso nel primo dopoguerra, si è sostanzialmente espresso in forme di lotta anarcoidi ed estremistiche tipiche di una regione caratterizzata dalla presenza di una grandissima massa di braccianti e…

Reclutamento di manodopera e approvvigionamento di materiale edilizio nelle costruzioni del Salento

Reclutamento di manodopera e approvvigionamento di materiale edilizio nelle costruzioni del Salento

  di Mario Colomba L’approvvigionamento dei materiali La piazza principale del paese era fisicamente suddivisa in due parti a livello differenziato. la presenza di un piano sopraelevato di un gradino che raccordava la “colonna” con il Sedile, sede storica del Circolo cittadino, limitava la parte semideserta che era di esclusiva pertinenza del Circolo per il…

Coronavirus: alla vigilia della fase 3

Coronavirus: alla vigilia della fase 3

di Nazareno Valente   Un breve sguardo sulla situazione dell’epidemia alla vigilia della fase 3. La curva dei contagi ci narra dell’andamento dell’epidemia e di come essa adesso risulti contenuta, ma non certo sotto controllo. Abbiamo infatti ancora giornalmente quasi un migliaio di nuovi casi, anche se, per il 75%, essi risultano concentrati nelle quattro…

A settant’anni dalle lotte dell’Arneo, una riflessione sulla riforma agraria nel Salento (1950-1960) (terza parte)

A settant’anni dalle lotte dell’Arneo, una riflessione sulla riforma agraria nel Salento (1950-1960) (terza parte)

di Salvatore Coppola Nel corso dei lavori della Conferenza interregionale delle Federbraccianti di Puglia e Lucania (Matera, 13 e 14 maggio 1950), si discusse ampiamente delle occupazioni delle terre che si erano avute nella provincia di Lecce. «Nei mesi di novembre e dicembre 1949 e gennaio 1950» – si legge nel testo del documento finale…

Ho vi sto, la vita romanzesca del Pulitzer che vive a Cisternino

Ho vi sto, la vita romanzesca del Pulitzer che vive a Cisternino

di Marco Carratta Manoocher Deghati, già direttore dell’Associated Press e di France Press, vincitore di molti premi tra cui il Pulitzer per la fotografia e, per due volte, il World Press Photo, con i suoi lavori ha ritratto la storia del mondo contemporaneo. Vive dal 2014 con la famiglia a Cisternino, grazie al libro Ho…

Brindisi, municipio romano (seconda parte)

Brindisi, municipio romano (seconda parte)

di Nazareno Valente In base ai dati desumibili dai ritrovamenti archeologici, si è portati a credere che il foro brindisino si posizionasse lì dove ora c’è piazza Mercato. In quello spazio si riunivano i comitia, le assemblee del tempo, composte dai cives e dagli incolae che nel complesso costituivano il populus, vale a dire chi,…

Brindisi, municipio romano (prima parte)

Brindisi, municipio romano (prima parte)

di Nazareno Valente   C’è più d’un motivo per sospettare che soprattutto le classi più abbienti brindisine non furono per nulla soddisfatte dalla legge Iulia de civitate latinis (et sociis) danda, con cui nel 90 a.C. Roma concedeva la cittadinanza romana alle comunità dell’allora Italia peninsulare. La modifica istituzionale che tramutava la precedente autorevole colonia…

A settant’anni dalle lotte dell’Arneo, una riflessione sulla riforma agraria nel Salento (1950-1960) (seconda parte)

A settant’anni dalle lotte dell’Arneo, una riflessione sulla riforma agraria nel Salento (1950-1960) (seconda parte)

di Salvatore Coppola A partire dai primi giorni di dicembre 1949, migliaia di contadini provenienti dai paesi confinanti con il vasto latifondo dell’Arneo si portarono con gli attrezzi di lavoro su quelle terre; l’occupazione si protrasse per più di un mese, mentre contemporaneamente venivano occupate altre terre nelle zone di Otranto e Ugento, nell’area del…

A settant’anni dalle lotte dell’Arneo, una riflessione sulla riforma agraria nel Salento (1950-1960) (prima parte)

A settant’anni dalle lotte dell’Arneo, una riflessione sulla riforma agraria nel Salento (1950-1960) (prima parte)

di Salvatore Coppola   Nel 70° anniversario dell’approvazione delle prime leggi organiche di riforma agraria del secondo dopoguerra (di cui la più importante è la cosiddetta legge stralcio dell’ottobre 1950) è possibile tracciare un bilancio sul movimento di lotta che, sviluppatosi soprattutto sul latifondo dell’Arneo (ricadente per la sua maggiore estensione in agro di Nardò)…

Libri| Luigi Semola. Agronomo, economista e politico

Libri| Luigi Semola. Agronomo, economista e politico

Marco Imperio, Luigi Semola. Agronomo, economista e politico, Lecce, Eusist, 2016   PREFAZIONE di Franco Antonio Mastrolia, Docente di Storia Economica – Università del Salento Tra i personaggi che hanno avuto poca attenzione da parte degli storici è senz’altro Luigi Semola, nato a Muro nel 1783 da ricca famiglia di origine spagnola. Studia ad Otranto…

La Terra d’Otranto in sette vedute ottocentesche

La Terra d’Otranto in sette vedute ottocentesche

di Armando Polito Credo che il potere dell’immagine, e non mi riferisco solo a quella artistica quale può essere una pittura, sul testo sia incontrovertibile, solo pensando all’effetto immediato e d’insieme (sul suo livello di profondità non m’attardo) che essa produce in chi l’osserva. La tecnologia digitale negli ultimi decenni ha favorito la prevaricazione, spero…

Vuoi pubblicare? Basta pagare! Parola di Giovanni Domenico Salviati, simpatico letterato leccese del XVII secolo e di Pietro Micheli, suo editore altrettanto simpatico, entrambi amanti del vino, almeno sulla carta …

Vuoi pubblicare? Basta pagare! Parola di Giovanni Domenico Salviati, simpatico letterato leccese del XVII secolo e di Pietro Micheli, suo editore altrettanto simpatico, entrambi amanti del vino, almeno sulla carta …

di Armando Polito Incisione di Geronimo Cock del 1556 (per comprendere il suo inserimento bisogna arrivare alla fine) tratta da https://lib.ugent.be/catalog/rug01:002293875   Uno dei fenomeni più diffusi del nostro tempo è la proliferazione dei concorsi letterari, farsesca imitazione degli storici Premio Strega e Premio Campiello. Facendo leva sul narcisismo di quel terzo della popolazione italiana appartenente…

Tra Casanova e Don Giovanni: 125 anni fa nasceva Rodolfo Valentino

Tra Casanova e Don Giovanni: 125 anni fa nasceva Rodolfo Valentino

di Marco Carratta La vicenda umana di Rodolfo Valentino è indissolubilmente legata alla parabola storica del cinema. Per una curiosa coincidenza infatti, nello stesso anno in cui a Parigi viene proiettato quello che è accreditato come il primo “film” della storia (un documentario di 45 secondi, girato dai fratelli Auguste e Philippe Lumière, che riprende…

L’opera e il suo doppio. Per un’attribuzione a Maria Rachele Lillo

L’opera e il suo doppio. Per un’attribuzione a Maria Rachele Lillo

di Franco Contini Dopo la recente ricomparsa di un prezioso disegno di Vincenzo Ciardo, del quale non se ne sapeva l’ubicazione e conosciuto solo attraverso una pessima riproduzione fotografica, una nota casa d’aste europea continua a riservare sorprese per la storia dell’arte in Puglia. Nello specifico riguarda un’opera della pittrice Maria Rachele Lillo (Ruffano, 1768 –…

Libri| Notai e Notariato in Terra d’Otranto

Libri| Notai e Notariato in Terra d’Otranto

  Marco Imperio, Notai e Notariato in Terra d’Otranto, Lecce, Eusist, 2013, 104 p. , ill.; 24 cm.   «Un volume che, inserendosi nel solco già segnato dal Cosi, colma un vuoto storico fornendo, attraverso le ricerche di Marco Imperio, un utile strumento per appassionati e storici e consente di ricordare figure di professionisti, che in virtù…

Lecce, S. Oronzo e la peste nel 1656 e nel 1690

Lecce, S. Oronzo e la peste nel 1656 e nel 1690

di Armando Polito La preziosità delle memorie storiche è inversamente proporzionale al tempo trascorso, soprattutto quando esse riguardano eventi dirompenti, come terremoti ed epidemie. Forse chi ha vissuto di persona un’esperienza spiacevole tende ad enfatizzarla, ma è certo che la sua testimonianza è destinata ad essere più affidabile di altre basate sul sentito dire. Può…

Libri| Pane!…Pace! Il grido di protesta delle donne salentine negli anni della Grande Guerra

Libri| Pane!…Pace! Il grido di protesta delle donne salentine negli anni della Grande Guerra

Salvatore Coppola, Pane!…Pace! Il grido di protesta delle donne salentine negli anni della Grande Guerra, Lecce, Giorgiani 2018       Prefazione di Giuseppe Caramuscio «Le donne stanno per diventare uomini», scrive Rosa Rorà in un romanzo comparso nel 1917, compiacendosi dei passi compiuti dal gentil sesso verso l’indipendenza e l’eguaglianza civile. Già ad inizio del XXI…

Francesco Porrata Spinola di Galatone e l’eruzione del Vesuvio del 1631

Francesco Porrata Spinola di Galatone e l’eruzione del Vesuvio del 1631

di Armando Polito Il Vesuvio prima e dopo l’eruzione del 16 dicembre 1631 in due incisioni del francese Nicolas Perrey tratte da Gianbernardino Giuliani, Trattato del Monte Vesuvio e de’ suoi incendi, Longo, Napoli, 1632 (https://doi.org/10.3931/e-rara-10365) Non sono pochi i salentini che nel corso dei secoli si sono occupati in prosa o in versi di…

Libri| Vincenzo Cepolla. Patriota, politico e magistrato

Libri| Vincenzo Cepolla. Patriota, politico e magistrato

Marco Imperio, Vincenzo Cepolla. Patriota, politico e magistrato, Lecce, Eusist, 2012, 94 p. : ill. ; 24 cm.   «Accade a volte che personaggi appartenenti alla storia locale, alla cui memoria peraltro vengono intitolate vie o piazze, cadano nell’oblio, dimenticati sia dalla storiografia che dal patrimonio di memorie di una Comunità. Il merito di questo…

Biodiversità nell’oliveto del Salento, agli inizi del XX secolo

Biodiversità nell’oliveto del Salento, agli inizi del XX secolo

di Gianpiero Colomba In Terra d’Otranto, tra la fine del XVIII° e per tutto il XIX° secolo, come conseguenza dei continui dissodamenti dovuti alla nascita di nuovi impianti con piante che per la prima volta colonizzavano il territorio (olivo, gelso, fichi, tabacco, ecc.), c’era poca disponibilità di nuovi terreni coltivabili. Una chiave per l’equilibrio produttivo…

Libri| Repubblica Neritina. Nardò, 9 aprile 1920

Libri| Repubblica Neritina. Nardò, 9 aprile 1920

S. Coppola, Repubblica Neritina. Nardò, 9 aprile 1920. Cronaca politico-giudiziaria di una rivoluzione attraverso la voce dei protagonisti, Giorgiani editore, Castiglione 2020   Il clamoroso episodio di Nardò del 9 aprile 1920, di cui furono protagonisti braccianti agricoli in massima parte, artigiani e muratori, uomini e donne, guidati dai dirigenti socialisti di Nardò e di…

L’ erba concordia e l’erba discordia nella leggenda e nella magia popolare (orchidee e legamenti amorosi)

L’ erba concordia e l’erba discordia nella leggenda e nella magia popolare (orchidee e legamenti amorosi)

di Gianfranco Mele   Ho elaborato alcune note anticipanti questo scritto in un articolo del 2019 nel quale fornisco anche un elenco delle Orchidaceae spontanee presenti nella flora salentina[1], rimandando poi, per approfondimenti, ad un testo di Piero Medagli et al.[2] Qui, mi soffermo nei dettagli sullle origini della attribuzione ad Orchidee e affini di…

La settecentesca accademia di S. Vito dei Normanni (2/2)

La settecentesca accademia di S. Vito dei Normanni (2/2)

di Armando Polito La settima riunione si tenne, come mostra la c. 213r di seguito riprodotta, il 1° gennaio 1738, cioè, almeno stando a quel che risulta registrato, a sette anni dalla precedente. Lacuna volontaria o no nella registrazione oppure sintomo di una progressiva stanchezza (fenomeno frequente per le accademie dopo l’entusiasmo e la prolificità…

Libri| La famiglia Letizia in età barocca

Libri| La famiglia Letizia in età barocca

  Antonio Faita – Luciano Antonazzo, La famiglia Letizia in età barocca. Ricostruzione storica e biografica. Opus pennicilli xcellentis pictoris Agnelli Letitia Alexanensis Schena Editore, Collana: Biblioteca della ricerca. Puglia storica, Fasano 2019, pp. 180   Dalla Prefazione di Mimma Pasculli Il volume illustra la biografia del pittore Aniello Letizia (napoletano di nascita ma per…

Tradizioni ed edilizia funerarie a Spongano

Tradizioni ed edilizia funerarie a Spongano

di Giuseppe Corvaglia   Nel 1600, come in tutti i paesi di Terra d’Otranto, a Spongano non c’erano cimiteri e i defunti venivano seppelliti nelle chiese. La Chiesa Madre aveva le tombe della comunità che, successivamente, saranno differenziate in: quelle per i sacerdoti, poste vicino all’altare maggiore, quelle per i nobili (sepulchra nobilium) anch’esse poste in…

La settecentesca accademia di S. Vito dei Normanni (1/2)

La settecentesca accademia di S. Vito dei Normanni (1/2)

di Armando Polito Inutile cercarla  in rete o in biblioteca, almeno che non si ricorra, sapendolo, all’unica fonte esistente, vale a dire un manoscritto (ms_F/7) del XVIII secolo custodito nella biblioteca pubblica arcivescovile “Annibale De Leo” a Brindisi. Quello delle accademie è un fenomeno molto diffuso nei secoli passati e se ne ebbero di tutti…

Libri| Profili biografici degli amministratori di Terra d’Otranto

Libri| Profili biografici degli amministratori di Terra d’Otranto

Marco Imperio, Profili biografici degli amministratori provinciali e distrettuali di Terra d’Otranto (1808-1860), Lecce, Edizioni del Grifo, 2007, 406 pp., ill. ; formato 24 cm.   «[…] con grande sensibilità Marco Imperio si è fatto interprete di questa esigenza ed ha colmato con un lavoro davvero paziente e metodologicamente ineccepibile, una lacuna che riscontriamo con frequenza, affrontando il…

Avventure di mare: alcune vicende accadute nelle acque di Gallipoli durante il ‘700

Avventure di mare: alcune vicende accadute nelle acque di Gallipoli durante il ‘700

di Antonio Faita Storie di mare, dei suoi uomini e di viaggi, è il risultato di una piccola indagine condotta sugli atti notarili riguardanti specialmente il traffico marittimo nella città di Gallipoli e alcuni fenomeni legati alla navigazione. Ho appurato anche che durante il Settecento si nota un cospicuo aumento delle imbarcazioni ‘patronizzate’ da patroni…

Libri| L’arte del costruire a Nardò e dintorni

Libri| L’arte del costruire a Nardò e dintorni

di Fabrizio Suppressa   Mario Colomba, Le pratiche dell’arte del costruire nel territorio di Nardò e dintorni. Appunti di viaggio nel mondo dei fabbricatori e degli artigiani nella metà del ’900. Nardò, Tipografia Carrino, 2017, pp. 136, ISBN 9791220021937. C’è stato un tempo in cui le maestranze salentine per la loro riconosciuta ars aedificatoria erano chiamate…

Coronavirus: le storie dell’orso

Coronavirus: le storie dell’orso

di Nazareno Valente Lo confesso. Dopo un mese e più di segregazione, sono un po’ sul depresso e non riescono a modificare questo mio triste stato — se non in peggio — le audaci performance, per fortuna ora solo bisettimanali, del dottor Angelo Borrelli, soprattutto se in compagnia del professor Silvio Brusaferro. Con calma olimpica…

Brindisi: il porto in un disegno che passò per le mani del Boccaccio

Brindisi: il porto in un disegno che passò per le mani del Boccaccio

di Armando Polito La Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze custodisce un manoscritto (Plut. 35.231) del XII secolo2, restaurato nel XIV, che fu posseduto e postillato dal Boccaccio3. Esso contiene la Pharsalia di Lucano (I secolo d. C.), poema che ha come argomento la guerra civile che oppose Cesare a Pompeo. L’immagine che segue è la…

L’arte del costruire nel Salento. I materiali da costruzione

L’arte del costruire nel Salento. I materiali da costruzione

I materiali da costruzione: i conci (cuzzetti) e la malta (conza)   di Mario Colomba Il “cavamonti”, detto zuccatore, era l’artigiano che materialmente estraeva i conci dal banco di tufo che, nelle località ove esisteva, consisteva in un ammasso di arenaria (banco) coperto da una coltre di terreno vegetale che veniva preliminarmente rimosso. Il tufo…

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com.

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Gestione contatti e invio di messaggi
MailChimp
Dati Personali: cognome, email e nome
Interazione con social network e piattaforme esterne
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Servizi di piattaforma e hosting
WordPress.com
Dati Personali: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Statistica
Wordpress Stat
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Informazioni di contatto
Titolare del Trattamento dei Dati
Marcello Gaballo
Indirizzo email del Titolare: marcellogaballo@gmail.com