Racale, restauro dell’organo a canne ottocentesco

Oggi 22 febbraio, alle ore 19:00, a Racale, presso la chiesa parrocchiale della B.V.M. Addolorata, sarà inaugurato l’organo a canne, restaurato da  Giuseppe M. Costantini per interessamento della locale Confraternita dell’Addolorata.

L’organo, finalmente recuperato e salvato dal grave stato di incuria e abbandono, fu realizzato a Maglie dall’organaro  Vincenzo De Micheli nel 1859 su committenza di Felice Basurto, barone di Racale e rettore della Confraternita, con il contributo del devoto Giuseppe Reho.

Alto circa 2,5 metri e largo circa 1,20, con una profondità di 60 cm,  è classificato come organo “positivo” per le piccole dimensioni e facilità di trasporto. Provvisto di una tastiera a 45 tasti, con le canne in stagno, piombo e legno racchiuse in una cassa armonica lignea con ante snodabili anteriori e ornamenti floreali ai lati.

Condividi su...

Un commento a Racale, restauro dell’organo a canne ottocentesco

  1. Mi permetto di segnalare un altro organo realizzato nel 1868 dal magliese Vincenzo De Micheli per la chiesa parrocchiale di Santa Maria delle Grazie di Tutino frazione di Tricase dalla quale si evince la simile impostazione architettonica dello strumento.Realizzato sul rifacimento di un vecchio organo esistente e malmesso per l’usura,(riportata da una chiara nota espressa dal parroco di allora alla Municipalità di Tricase con richiesta di contributo per la costruzione del nuovo organo),si suppone che gli elementi ancora validi del vecchio strumento del XVIII secolo siano stati riutilizzati per la costruzione del nuovo. Formato da 345 canne originali suddivise in materiali diversi come stagno,piombo e abete verniciato di rosso e con effetti speciali di Zampogna in Do/Fa ,55 tasti in osso e noce, 13 in pedaliera,azionato da mantici a cuneo da due stanghe è stato restaurato nel 2015 per interessamento dell’attuale parroco e dell’intera comunità di Tutino ad opera della ditta organara Nicola Puccini da Pisa .Collocato sulla cantoria sovrastante la porta d’ingresso sostiene con armoniosità le solenni celebrazioni liturgiche.

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com.

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Gestione contatti e invio di messaggi
MailChimp
Dati Personali: cognome, email e nome
Interazione con social network e piattaforme esterne
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Servizi di piattaforma e hosting
WordPress.com
Dati Personali: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Statistica
Wordpress Stat
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Informazioni di contatto
Titolare del Trattamento dei Dati
Marcello Gaballo
Indirizzo email del Titolare: marcellogaballo@gmail.com