Lorenzo Scupoli (1530-1610) di Otranto e il suo best seller senza tempo

di Armando Polito

Strano mondo il nostro, che si è inventato il disco d’oro per i cantanti che vendono 25.000 copie, di platino per chi ne vende 50.000 e di diamante per chi raggiunge le 500.000. Come se non bastasse il disco, d’oro c’è pure il pallone e, per chiudere adeguatamente, pure la pensione che in moltissimi casi è il riconoscimento di un impegno politico diretto (a rappresentare il più delle volte interessi personali o di consorteria) o indiretto, cioè legato a funzioni o cariche rivestite su designazione politica. Nessun libro, nemmeno di cartone, invece, per i letterati che abbiano venduto un certo numero di copie, anche se il successo di vendita, come succede pure con i prodotti alimentari  o con quelli igienici, non è necessariamente prova di qualità. A dire il vero esiste il Libro d’oro della nobiltà italiana, sul quale, per non perdere tempo, evito di fare riflessioni più o menp in linea con quelle già fatte per le pensioni d’oro.

Ad ogni modo, se esistesse un libro d’oro come lo intendo io, da tale onorificenza non andrebbe escluso Lorenzo Scupoli, degno di fare compagnia agli autori classici che, anche per le stampe e le ristampe, possono essere considerati senza tempo.

Il libro d’oro in questione sarebbe il suo Il combattimento spirituale, opera di edificazione in cui addita gli strumenti per raggiungere la perfezione interiore. Pensando ai nostri tempi così proni all’immagine e alle apparenze c’è da chiedersi quale successo ancor più grande avrebbe riscosso quest’opera se l’autore vi avesse inserito qualche suggerimento per apparire più belli esteriormente …

E, a proposito d’immagine, ecco le poche testimonianze iconografiche che son riuscito a trovare del nostro.

La più datata è una tavola presente in un’edizione de Il combattimento spirituale uscita per i tipi della Stamperia Reale a Parigi nel 1660 con dedica a papa Alessandro VII, al secolo Fabio Chigi, già vescovo di Nardò. Prima della tavola presento il frontespizio.

 

Nel dettaglio in basso a sinistra l nomi del disegnatore e dell’incisore:

N. Loyre delin(eavit) Aig(idius) Rousselet sculp(sit) [N. Loyre disegnò, Egidio Rousselet incise]

Il Rousselet era nato a Parigi nel  1614 e vi morì nel 1686. Non è dato sapere a quali fonti il disegnatore si ispirò per il dettaglio del volto del nostro che di seguito riproduco ingrandito.

SI direbbe che ad esso si rifacciano i successivi ritratti.1

Il primo è a corredo della biografia dello Scupoli a firma di di Domenico De Angelis nel suo  Le vite de’ letterati salentini, Raillard, Napoli, 1713, v. II, pp. 7-18.

Laurentio Scupulo Hydruntino Congr(egationis) ge(neralis) Cleric(o) Regular(i)/Dominicus de Angelis D(ONO) d(EDIT) d(edicavit) [A Lorenzo Scupoli chierico regolare della Congregazione generale Domenico De Angelisin dono diede (e) dedicò]

Il secondo è a corredo di Certamen spirituale (traduzione in latino de Il combattimento spirituale), Rieger, Augusta, 1781

Vera Effigies Venerabilis P(atris) Laurentii Scupuli/Hydruntini Clerici Regularis, qui obiit Neapoli/A(nn)o MDCX [Vera immagine del venerabile padre Lorenzo Scupoli chierico regolare di Otranto, che morì a Napoli nell’anno 1610]

Nel margine inferiore a sinistra Gottfrid Eichler delineavit (disegnò Goffredo Eichler)

e a destra Tobias Lobeck sculp(sit) [Tobia Lobeck incise]

La famiglia Eichler, tedesca, annoverò parecchie generazioni di pittori. Quello della tavola dovrebbe essere Matteo Goffredo (1748-1809 in Pietro Zane, Enciclopedia mertodica critico-ragionata delle belle arti, parte I, v, VIII, Tipografia ducale, Parma, 1821). Nella citata enciclopedia (parte I, v. XII, Tipografia ducale, Parma, 1822) Tobia Lobeck è riportato come attivo nel 1744.

Il terzo è a corredo della biografia del nostro a firma di A. Mazzarella da Cerreto in Biografia degli uomini illustri del regno di Napoli, Gervasi, tomo V, Napoli, 1818.

 

Non mi rimane a questo punto, a dimostrazione dell’assunto iniziale, che riportare le varie edizioni distinte per secolo, comprese le numerose traduzioni (evidenziate con sottolineatura) in latino(, francese, spagnolo, portoghese, tedesco, inglese e lituano, che attestano lo spessore internazionale dell’opera.

XVI

Gioliti, Venezia, 1589, 1591 e 1593

Ventura, Bergamo, 1593

  1. n., Venezia, 1594

Zanni, Cremona, 1594

Facciotto, Roma, 1594

Sermantelli, Firenze, 1596

Brea, Messina,1598

Sermartelli, Firenze, 1598

Muzio, Roma, 1598

Gioliti, Venezia, 1599

Bordone-Locarno, Milano, 1599

 

XVII

Sermartelli, Firenze, 1600

Belpiero, Cremona, 1603

Longo, Napoli, 1605

Giunti e Ciotti, Venezia, 1609

Stamperia reale, Parigi, 1609 e 1660

Lefuel, Parigi, 1610 (Le combat spirituel)

Gargano-Nucci, Napoli, 1610

Orlandi & Decio Cirillo, Palermo, 1615

Cochi, Bologna, 1607e  1615

Ciotti, Venezia, 1617

Belleri, Douai, 1625 (Pugna spiritualis, Tractatus vere’ aureus: de perfectione vitae christianae, traduzione in latino di Lorich Josocus). Questa traduzione in latino fu ristampata da Martin a Parigi nel 1662.

Combi, Venezia, 1634

Tesor del Monte, Colonia, 1642

De Rossi, Verona, 1652

Costantini, Venezia-Perugia, 1656-1657

Mascardi, Roma, 1657

Le Petit.Parigi, 1657 (Le combat spirituel, traduzione in francese)

Guillaume de Luyne, Parigi, 1658 (Le combat spirituel, traduzione in francese)

Marcher, Parigi, 1658 (dedicato ad Alessandro VII)  traduzione in francese di Olimpo Masotti seguita, pagina per pagina, dal testo  quello originale in italiano)

Stamperia reale, Parigi, 1660

Martin, Parigi, 1662 (Pugna spiritualis. Tractatus vere aureus de perfectione, vitae Christianae, traduzione in latino di Lorich Jodocus. Questa traduzione in latino era stata già stampata da Belleri a Douai nel 1625.  

Stamperia reale, Parigi 1663

Strauber, Vagnon, 1663 e 1667 (Certamen spirituale, traduzione in latino di Carlo Antonio Meazza)

Pezzana, Venezia, 1664

Ignatio de’ Lazari, Roma, 1664-1665

Pezzana, Venezia, 1671

Miloco, Venezia, 1675

Bertier, Parigi, 1676 (Le combat spirituel, traduzopne in francese)

Costa, Lisbona, , 1677 (Combat spiritual, traduzione in spagnolo di Camillo Sanseverino)

Carteron, Lione, 1680, 1681 e 1688 (Le combat spirituel. traduzione in francesae si Olimpo Masotti)

Curti, Venezia, 1681

Tizzoni, Roma, 1682

Vannacci, Roma, 1684-1685

Carteron, Lione, , 1689 (Le combat spirituel, traduzione in francese  di Olimpio Masotti)

Longhi, Bologna, 1694

Noethen, Comia, 1692 (Certamen spirituale, traduzione in latino di Cralo Antonio Meazza)

Pezzana, Venezia, 1695

Villette, Parigi, 1696 (Le combat spirituel, traduzione in francese di Alexis Du Buc)

Besson, Lione, 1696 (Le combat spirituel, traduzione in francese di J. Brignon)

Uannacci,Roma, 1698

Osmont, Parigi, 1698 (Le combat spirituel, traduzione in francese di Alexis du Buc)

 

XVIII

De Rossi, Roma, 1700

Rossetti, Parma, 1701

Louisa, Venezia, 1703

Pezzana, Venezia, 1703 e 1718

Noethen, Colonia, 1707 (Certamen spirituale, traduzione d Carlo Antonio Meazza)i

Marelli, Milano, 1710

Sibert, Lione, 1711 (Le combat spirituel, traduzione in francese di  di Alexis du Buc)

Eredi Perri, 1713, Roma

Louisa, Ceneda, 1713

Pezzana, Venezia, 1714 e 1722

Schilgen, Vienna, 1722 (Combate espiritual, traduzione in spagnolo di Damian Gonzalez del Cueto)

Comino, Padova, 1724

Salvioni, Roma, 1725

Pezzana, Venezia, 1728

Pezzana, Venezia, 1735

Zempel, Roma, 1736

Comino, Padova, 1737

Pisarri, Bologna, 1739

Salvioni, Roma, 1740

Pezzana, Venezia, 1741

Eredi del Ferri, Roma,1742

Accademia reale, Lisbona (Combate espiritual. traduzione in portoghese di Thomas Begueman)

Remondini, Bassano, 1745, 1746, 1751 , 1763 e 1770

Tevernini, Venezia, 1747 e 1756

Pezzana, Venezia, 1748

Marelli, Milano, 1749

Comino, Padova, 1724

Borsi, Parma, 1756

Ponzone,Torino, 1757

Pezzana, Venezia, 1741 e 1761

Roselli, Napoli, 1759

Occhi, Venezia, 1748 e 1761

Ricca, Torino, 1765

Cstellano-Manfredi, Napoli, 1765

De Trattner, Vienna, 1765 (Le combat spirituel, traduzione in francese diJean Brignon)

Barbiellini, Roma, 1769

Remondini, Venezia, 1770

Pezzana, Venezia, 1773, 1775 e 1776

Brocas, Parigi, 1774 (Le combat spirituel, traduzione in francese di Jean Brignon)

  1. G. Le Mercier, Parigi, 1775 (Le combat spirituel, traduzione di Jean Brignon)

Floteront, Nizza, 1776

Peyrasso e Scotto, Pinerolo, 1779

Rieger, Augusta, 1781 (Certamen spirituale, traduzione in latino)

Davico, Torino, 1785

Gatti, Venezia, 1789

Irlandelli, Venezia, 1795

 

XIX

 Haydock, Manchester, 1801 (The spiritual combat, traduzione in inglese)

Pezzana, Venezia, 1807

Rusand, Lione, 1808 (Le combat spirituel, traduzione in francese di J. Brignon)

Destefanis, Milano, 1814

Molinari, Venezia, 1816

Eymery, Parigi, 1818 (Le combat spirituel, traduzione in francese di J. Brignon

Pickering & C., Dublino, 1818 (The combact spiritual, traduzione in inglese)

Boget, Lione, 1820 (Le combat spirituel, traduzione in francese di J. Brignon)

  1. n., Parigi, 1820 (Le combat spirituel, traduzione in francese di J. Brignon)

Petit, Besançon, 1820 (Le combat spirituel, traduzione in francese di J. Brignon)

Molinari, Venezia, 1824

Giordano, Napoli, 1825

Montarsolo, Besançon, 1829 (Le combat spirituel, traduzione in francese di di Jean. Brignon

Molinari, Venezia, 1830

Pogliani, Milano, 1830

Dozio, Milano, 1830-1831

Marietti, Milano, 1832

Marietti, Torino, 1833, 1868, 1870, 1880, 1884 e 1890

Fratelli Perisse Parigi, 1835 e 1868 (Le combat spirituel, traduzione in francese di Jean  Brignon)

Marietti, Trento, 1835 e 1836

Rousseau, Gand, 1836 (Le combat spirituel, traduzione in francese)

Borel e Bompard, Napoli, 1837

Salviucci, Roma, 1837

  1. n., Napoli, 1837

Stamperia fiiantropica, Napoli, 1837 e 1844

Grazzini, Firenze, 1840

Pirotta, Milano, 1840

Pélagaud e Lesne, Lione. 1840 (Le combat spirituel, traduzione in francese di Jean Brignon)

Marietti, Torino, 1843, 1868, 1870 e 1890

Richardson and son, Derby, 1843 (The spiritual combat, traduzione in inglese)

Gilberti, Brescia, 1844

Burns, Lonfra, 1846 (The spiritual combat, traduzione in inglese)

Eredi Botta, Torino, 1851

Gilberti, Brescia, 1851

Festa, Napoli, 1852

Argenio, Napoli, 1853

Oliva, Milano, 1857

Battezzati-Frisiani, Milano, 1857

Frizierio, Verona, 1859

Lyon ; Paris : Perisse freres, 1856 e Mame, Tours,  1857 (Le combat spirituel, traduzione in ftsncese di Jean Brignon)

Le Clere, Parigi, 1860 (Le combat spirituel, traduzione in francese)

Dessain, Mechliniae, 1862 (Pugna spiritualis, traduzione in latino di Olimpio Masotti)

Rossi-Romano, Torino, 1865

Cramoisy, Parigi, 1666 (Combate espirituale, traduzione in spagnolo di Camillo Sanseberino)

Bertola, Piacenza, 1875

Rivingtons, Londra, 1876 (The spiritual combat, traduzione in inglese)

Mame e figli, Tours, 1880 (Le combat spirituel, traduzione in francese di Jean Brignon)

Roma, S.C. di Prop. Fide, 1881

Guigoni, Milano, 1886

Calleja, Madrid, 1899 (Combate espiritual, traduzione in spagnolo di Damian Gonzalez Cueto9

 

XX

Marietti, Torino, 1900

Marietti, Torino, 1904

Ghirlanda, Milano, 1906

Kavas, 1908 (Dvasiškoji kova, traduzione in lituano di Antanas Šmulkštys)

Madella, Sesto S. Giovanni, 1912

Marietti. Roma-Torino, 1909, 1916, 1920, 1926 e 1932

Pia società San Paolo,Alba, 1927 e 1930

Pia società San Paolo, Messina, 1935

Roma, Pia Società San Paolo, 1939

S.E.I., Torino, 1941

Marietti, Torino, 1944 e 1948

S.A.S., s. l., 1943

The Newman Press, Usa, 1950 (The spiritual combat, traduzione in inglese)

Edizioni Paoline, Pescara, 1960

Bertoncello, Cittadella, 1974

Mowbrays, Londra-Oxford, 1978 (The spiritual combat, traduzione in inglese di E. Kadloubovsky e G. E. H. Palmer )

Rusconi, Milano, 1985

Edizioni Paoline, Torino, 1992

San Pablo, Madris, 1996 (Combate espiritual, traduzione in spagnolo di Jpsé A.Pérez Sanchez)

Banca Antoniana popolare veneta, Padova, 1997

 

XXI

San Paolo, Cinisello Balsamo, 1994, 2000 e 2005

Ignatius Press, Spiritual combat revisited, San Francisco, 2003

Amicizia cristiana, Chieti, 2007

San Paolo, Cinisello Balsamo, 2013 e 2015

Scriptoria Books, s. l., 2014 (The spiritual combat, traduzione in inglese)

Le vie della cristianità, EPUB, 2016

_______

1 In rete ne sono sono reperibili numerosi, purtroppo senza indicazione della fonte. Il più curioso, comunque, rimane quello utiilizzato per la celebrazione del quarto centenario della morte (di seguito lo riproduco da http://www.musicaimmagine.it/lorenzo_scupoli_interna.php?id=1), chiaramente derivato dalla tavola dell’edizione parigina del 1660, con aggiunta della berretta.

 

Un commento a Lorenzo Scupoli (1530-1610) di Otranto e il suo best seller senza tempo

  1. NELL’ORIZZONTE DELL’IMMAGINARIO DI COSTANTINO (“IN HOC SIGNO VINCES”). Lorenzo Scupoli, Francesco di Sales, e Maria Gaetana Agnesi ….

    PER COMPRENDERE come e perché il libro di Lorenzo Scupoli (nato intorno al 1530 a Otranto, l’antica *Hydruntum*, che cinquant’anni prima era stata teatro del tragico martirio di ottocento suoi concittadini, decapitati dai turchi sul colle della Minerva), sia diventato un “bestseller senza tempo” (cfr.: http://www.fondazioneterradotranto.it/2018/11/01/lorenzo-scupoli-1530-1610-di-otranto-e-il-suo-best-seller-senza-tempo/), non è male RICORDARE CHE

    A) […] il *Combattimento spirituale* di Lorenzo Scupoli va collocato all’interno di una ricca e articolata produzione centrata sulla nozione di ‘milizia cristiana’, che poteva esibire un precedente di assoluto rilievo come *Le armi necessarie alla battaglia spirituale* di Caterina da Bologna e visse la sua stagione più feconda nei convulsi anni del Concilio di Trento e nei decenni successivi […]” (cfr.: http://www.ereticopedia.org/lorenzo-scupoli).

    B) “Francesco di Sales considerava un bene prezioso il *Combattimento spirituale*, che portava sempre con sé da ben diciotto anni, come ricorda in una lettera del 1607”, E CHE “Discutendone con l’amico e corrispondente epistolare Jean-Pierre Camus, il Sales espresse l’opinione che il *Combattimento* dello Scupoli costituiva per i teatini, *mutatis mutandis*, ciò che gli *Esercizi spirituali* di sant’Ignazio avevano rappresentato per i gesuiti” (*op.cit.*),

    C) “[…] Il *Combattimento spirituale* fu una delle letture preferite di Maria Gaetana Agnesi, newtoniana e matematica di respiro europeo, il cui *Cielo mistico* – rimasto a lungo inedito – attinge soprattutto alla spiritualità teatina dei primordi, a sant’Andrea Avellino e a Lorenzo Scupoli, che con l’ascetica dell’*imitatio Christi* e la devozione della Croce offrivano immagini e suggestioni di straordinaria efficacia psicologica e visiva. Agnesi possedeva il *Combattimento* in un’edizione padovana del 1724 e di certo doveva ritrovarvi molte idee proprie, che sul piano spirituale riflettono una fede di matrice teatina, attenta alle deliberazioni del Tridentino ma sensibile alle istanze riformatrici di stampo muratoriano, in dialogo continuo con le esigenze della ragione e la sensibilità tipica dei *Lumières*. In tale contesto iniziò a diffondersi a metà Settecento il mito che Agnesi, da precoce adolescente qual era, aveva tradotto in greco il *Combattimento spirituale* di Scupoli […] (*op.cit.*).

    Federico La Sala

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com.

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Gestione contatti e invio di messaggi
MailChimp
Dati Personali: nome cognome, email
Interazione con social network e piattaforme esterne
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Servizi di piattaforma e hosting
WordPress.com
Dati Personali: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Statistica
Wordpress Stat
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Informazioni di contatto
Titolare del Trattamento dei Dati
Marcello Gaballo
Indirizzo email del Titolare: marcellogaballo@gmail.com