Libri/ Piccoli seminaristi crescono

Fresco di stampa un volume che affronta un argomento mai toccato nel panorama editoriale italiano. Il titolo del volume è “Piccoli seminaristi crescono” edito dalla casa editrice Negroamaro-Besa di Nardò in prov. di Lecce, € 14,00.

L’autore è Alfredo Romano, salentino doc, che ha diretto per più di 40 anni la biblioteca comunale di Civita Castellana. Romano ha già all’attivo opere di tradizioni popolari salentine, romanzi e poesie.

“Piccoli seminaristi crescono” (titolo che fa il verso a “Piccole donne crescono” di Louisa May Alcott) è il racconto autobiografico della vita e della formazione dei ragazzi aspiranti al sacerdozio nel Seminario Vescovile di Nardò nei primi anni ’60. Cinque anni di studio e di regole severissime, cinque anni di perenne silenzio e dura disciplina. Si entrava in Seminario a 11 anni, bambini ancora bisognosi dell’affetto familiare. Le regole erano le stesse che vigevano secoli prima. Romano, per così dire, è come l’ultimo dei seminaristi, perché di lì a poco, col vento del Sessantotto, tutto sarebbe cambiato anche nei seminari. I seminaristi oggi frequentano le scuole pubbliche e vivono in famiglia fino agli anni di liceo.

Si tratta di una testimonianza di vita che Romano dipana nel ricordo come un racconto. Il libro è corredato anche di una ricca documentazione che avvalora il percorso autobiografico.

L’argomento è nuovo e delicato e Romano non si sottrae al compito di lasciare una traccia di come venivano educati i piccoli seminaristi: è come avesse squarciato un velo consegnando a tutti noi una memoria del tutto ignorata che sembrava perduta.

Scrive Pier Paolo Tarsi nella sua introduzione al volume: “Attraverso la restituzione di ricordi vividi e indelebili dei cinque anni di esperienza di quel ragazzo che egli stesso era, Alfredo Romano ci immette abilmente in un universo denso e ricchissimo di suggestioni ed emozioni plurime e contrastanti, svelandoci in tutto il suo intreccio un mondo aspro eppur tenero, semplice eppure complesso, delicato e ingenuo tanto quanto amaro e non immediato alla comprensione dello sguardo attuale. Quello che la felice penna dell’autore riesce a donare in queste pagine è pertanto una trama di vicende, storie e suggestioni in grado di coinvolgere fortemente ogni lettore, suscitando domande e spunti di riflessione su temi vari, difficili se non eterni…”

http://www.civitanews.it/2011/09/20/piccoli-seminaristi-crescono-un-libro-di-alfredo-romano/

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!