Incredibile scelleratezza nei confronti dell'abbazia di San Mauro!

 

 

 

VIOLATA L’ABBAZIA SAN MAURO!

 

di Danilo Scorrano

L’antica abbazia bizantina di San Mauro la scorsa notte è stata imbrattata da vernice rosa shocking.

Il tetto completamente dipinto e le facciate esterne rigate dalle scolature è questa la sconcertante scena presentatasi davanti agli occhi dei carabinieri di Sannicola e degli assessori del comune accorsi sul posto appena ricevuta la segnalazione. Prontamente si è provveduto a denunciare l’episodio alla Soprintendenza ai Beni Culturali di Lecce.

Un grave danno per uno dei monumenti bizantini più importanti d’Italia ultimamente interessato da lavori di consolidamento e messa in sicurezza del ciclo pittorico interno, durante il quale sono emersi nuovi affreschi rimasti per secoli coperti, da parte dell’Amministrazione Comunale che ne detiene la proprietà dal 2001.

Gesto inqualificabile e infame, di cui non è giunta nessuna rivendicazione e di cui non si comprendono le motivazioni.

32 Commenti a Incredibile scelleratezza nei confronti dell'abbazia di San Mauro!

  1. Un gesto orribile, vigliacco e stupido che si aggiunge alle altre offese subite da questo luogo negli anni. Nel vedere queste immagini ho due sole speranze: che l’abbazia possa essere risanata senza danni e che l’autore venga presto individuato e punito a norma di legge.

  2. Rammarico e condanna per l’ennesimo atto sciagurato compiuto, ai danni del patrimonio storico del nostro territorio, da ‘moderni Attila’ che, evidentemente, non avevano null’altro da fare. Vergognatevi!

  3. Il Padreterno, per compensare l’uomo delle enormi carenze fisiche nei confronti degli animali, lo ha dotato della ragione ma ha purtroppo omesso di fornirlo della combinazione esatta per servirsene.
    [Alessandro Morandotti, storico dell’arte italiana]

  4. Se a questo o a questi signori si fosse chiesto di prendere bustoni, guanti e ramazza per contribuire alla pulizia dei tanti santuari dell’inciviltà sparsi per spiagge e campagne, sicuramente avrebbero storto il naso tanto pesante e inutile gli sarebbe sembrato lo sforzo.
    Miracolo, invece, ha fatto la brillante idea di sforzarsi a comprare la vernice, salire fino alla basilica e addirittura sul tetto di quest’ultima per imbrattarlo secondo i dettami dell’Arte del Barbaro Demente. Ahimè, il lavoretto tanto sudato non porterà all’autore la fama che si aspettava, perchè la storia ricorderà forse la basilica, ma non lui, soggetto che invece ci auguriamo rimanga impresso indelebile nella memoria della giustizia. Pena auspicabile se mai l’eroe venisse individuato? Lavorare fino all’ultimo istante alla rimozione della vernice, pagare a spese proprie il restauro del tetto e del resto dell’Abbazia di S. Mauro e impararne la storia a memoria sia in latino che in bizantino. D’altro canto che si può fare per mesi in una cella in cui la Tv trasmette a reti unificate solo ed esclusivamente le immagini del monumento oltraggiato?!

    • saggia come sempre la nostra Raffaella! spero proprio che il giudice che lo processerà impartisca quanto tu consigli, alla lettera, senza nessuno sconto. E la notizia della condanna esemplare trovi eco su tutti i massmedia!

  5. Un problema serio che si perpetra con arrogante cadenza, ma cosa vogliono dire? Come dice M. Costanzo, ” la mamma degli ignoranti è sempre incinta ” .

    • nel post successivo troverà la storia e l’importanza culturale del vetusto e celebre monumento, ubicato tra Gallipoli e Le Conchiglie, sulla riviera ionica, in provincia di Lecce

  6. Sono schifato da quanto è successo all’Abbazia di San Mauro!!! Ma purtroppo devo dire con mia vergogna e mio rammarico che con questi idioti ed imbecilli dobbiamo conviverci. E non dimentichiamoci di quello che succede ogni estate alle poche oasi di macchia mediterranea, con questi rimbecilliti che continuamente e costantemente appiccano i fuochi.

  7. Ho un colpo allo stomaco! Proprio quest’estate l’ho ammirata con grande emozione, l’ho scrutata in ogni piccolo particolare e ho accarezzato la sua pietra…sto male!

  8. Tra l’altro in quei luoghi ci sono fenomeni non consoni alla bellezza del luogo:
    a) un’orribile e alto caseggiato che sorge a Rivabella.
    Proprio da San Mauro esso copre la vista della costa verso Gallipoli e la stessa città vecchia. DA ABBATTERE!
    b) Quando in agosto sono stato a vedere la chiesetta, c’erano almeno tre incendi, di cui uno molto esteso e pericoloso che ha lambito le case di Lido Conchiglie. INDAGARE!
    Per me tutto questo è da riferirsi a qualche mente offuscata dalla pazzia e dal livore!
    PS: ho letto un commento alla stessa notizia, non in questa sede, che si riferiva giustamente ad un’indagine a tappeto da farsi tra ferramenta e colorifici e ribadisco anch’io l’appello!

  9. Vi racconto una piccola storia. Sono circa due anni, da prima che nascesse Spigolature Salentine, che lavoro su una paginetta che di tanto in tanto riprendo a limare e perfezionare, una paginetta dedicata a questo luogo, del quale provo lì a narrarne poesia e bellezza. Sono due anni che provo a mettere un punto, ma non ci riesco, ogni volta ciò che ne viene fuori non mi sembra all’altezza dell’incanto che su quell’altura ti accoglie. Credo che dopo questo sfregio mi sarà impossibile continuare, quella bellezza è stata stuprata e offesa, non sarà facile provarci ancora. Questo era per me il luogo più bello di questa terra, il luogo che in tutto la riassume.

  10. delinquenti ignoranti stolti disumanizzati

    Prima di compiere questo gesto infame vile e scellerato contro un “Monumento dell’Intelletto che non invecchia” (W. B. Yeats) meritavate di rotolare giù dalla rupe di San Mauro!

    Magari la caduta vi avrebbe fatto rinsavire prima di perdere in voi stessi ogni residua traccia di Umanità.

  11. Non credo che l’autore di questa prodezza sappia il significato di scelleratezza, bisognerá spiegarglielo!
    Perché si faccia giá un’idea…. mi da il voltastomaco!

    • Non ci sono parole, è un gesto dettato dalla vigliaccheria e dall’ignoranza. Chi lo ha commesso non si è reso di conto di aver offeso non solo il monumento, ma tutta la comunità salentina. Credo e spero che il suo momento di “gloria” si trasformerà in ore da incubo per la paura di essere scoperto e rispondere pubblicamente delle sue azioni

  12. Ditemi se non e’ vandalismo e inciviltà anche lo stato di distruzione e di rovina dell’altra abbazia bizantina coeva a San Mauro, ricadente sempre nel territorio del Comune di Sannicola: mi riferisco a San Salvatore, ormai ridotto ad un rudere.
    Con l’Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo mi sono speso in tante iniziative a difesa delle sopravviventi vestigia della Chiesa Bizantina di San Salvatore che conserva ancora l’Iconostasi ed un importante ciclo di affreschi bizantini “gemelli” a quelli di San Mauro:
    http://xoomer.virgilio.it/torredibelloluogo/
    mioMa dominano ignoranza insensibilità e inciviltà…

  13. Onestamente senza parole … non riesco a crederci … è incredibile! Spero che ci sia modo di poter individuare i colpevoli di questo scempio. Ci sono “cresciuto” tra quelle pietre e guardando quegli affreschi. Senza parole!

    • mi auguro che gli inquirenti indaghino tra i rivenditori di vernici, come giustamente hanno evidenziato Emanuele Arnesano e Cosimo Napoli in altri post. Non credo che siano in molti ad aver venduto in questo periodo bidoni di vernice rosa shocking. Il/i colpevoli non possono restare impuniti. La loro condanna sia esemplare!

  14. Sarebbe interessante ricostruire la psicologia (o meglio psicopatologia) dell’autore. Indubbiamente persona insoddisfatta professionalmente e dal punto di vista umano. Lo immagino invidioso, depresso, poco considerato dal punto di vista sociale, di medio livello culturale…
    Il lato oscuro della vicenda è perchè si sia tanto accanito con un monumento così indifeso e isolato, ma importante dal punto di vista storico, come egli potrebbe ben sapere

  15. Penso che in questi casi il livello culturale non c’entri. Si può trattare di grande ignoranza come dice Giovanna o di medio-cultura come diceMarcello, così come potrebbe esserci una errata emancipazione culturale tale da essere un tutt’uno con la follia, quella follia che, venendo dalla frustrazione – come dice Marcello – per insoddisfazione professionale, porta al desiderio di protagonismo a tutti i costi. Certo un protagonismo occulto, ed è qui che si conferma la tesi dello psicopatico: livoroso. punitivo, vendicativo, ma stupidamente (cioè follemente) divertito di alzare in silenzio, come stesse a godersi uno spettacolo davanti a uno schermo, un polverone di invettive e di sospetti. Qui siamo a livelli di vera e propria malattia mentale, quella che in questi ultimi tempi ha portato a offendere tanti monumenti in campo nazionale. Non è detto che il “mostro salentino” non abbia voluto imitare questi gesti ricorrendo a una fantasiosità consona al proprio lavoro, portandolo a denunciare involontariamente la sua paternità di pittore d’arte fallito, appunto.
    Può darsi pure che questo “llinatore” sia a conoscenza di Spigolature Salentine e di altri blog consimili, per cui abbia scelto di proposito uno di questi importanti luoghi nostrani, già immaginando il suo stupido divertimento al cospetto delle giustificatissime ire delle persone “normali”.
    Cultura o non cultura , comunque, questi gesti non sono mai da attribuire a persone sane.

  16. La stagione che volge al termine è stata definita “un’estate violenta” (Il Paese Nuovo) e il gesto delinquenziale contro San Mauro è stato esso stesso l’espressione dell’imbarbarimento delle persone, non solo del potere.
    Trivellazioni petrolifere in mare, scempio del patrimonio artistico: la violenza fatta o tentata contro l’ambiente e la cultura sono violenza contro noi stessi.
    Reagire con la propria cultura e sensibilità, è un diritto non solo un dovere.
    Guai ad arrendersi accontentandosi di trovare delle giustificazioni di comodo per la propria inerzia e per il proprio immobilismo.

  17. All’Ill.mo Dott. Marcello Gaballo
    Fondatore e Direttore di “Spigolature Salentine”
    http://www.spigolaturesalentine.it

    Messaggi giunti alla Presidente dell’Osservatorio Torre di Belloluogo
    dal Presidente e dai Sodali dell”Hetairia “I Leoni di Messapia” in
    risposta all’appello:
    BARBARIE E VANDALISMO CONTRO I MONUMENTI BIZANTINI DEL SALENTO
    (pubblicato sui siti web “Osservatorio Torre di Belloluogo” e
    “Spigolature Salentine”)

    ……………………………….

    Messaggio del Presidente Prof. Fernando Sammarco “Arthas”

    Da: ARTHAS HETAIRIA “I LEONI DI MESSAPIA”
    A: Osservatorio Torre di Belloluogo torredibelloluogo@gmail.com
    Oggetto: Re: BARBARIE E VANDALISMO CONTRO I MONUMENTI BIZANTINI DEL SALENTO
    Data: Mon, 19 Sep 2011 12:13:30 +0200

    Grazie a Voi. L’onore è tutto mio e nostro (dell’Hetairia) nel farVi da
    sponda telematica per un fine così importante per il nostro comune
    territorio.

    Fernando Sammarco

    ……………………………….

    RINGRAZIAMENTI

    Da: Osservatorio Torre di Belloluogo
    A: ARTHAS HETAIRIA “I LEONI DI MESSAPIA”
    CC: Beniamino Piemontese

    Oggetto: Re: BARBARIE E VANDALISMO CONTRO I MONUMENTI BIZANTINI DEL
    SALENTO
    Data: Mon, 19 Sep 2011 19:59:01 +0200

    All’Ill.mo Prof. Fernando Sammarco
    Arthas
    Presidente dell’Hetairia “I Leoni di Messapia”

    Ill.mo Arthas Presidente Prof. Fernando Sammarco,

    Le sono grata per aver voluto estendere all’Hetairia “I Leoni di
    Messapia” il mio doloroso appello in difesa degli antichi Monumenti di
    Terra d’Otranto in rovina e degrado e sotto l’attacco dei vandali e
    degli sconsiderati.

    Desidero per il suo cortese tramite esprimere il mio sentito
    ringraziamento a S. E. Vice Prefetto Dott. Egidio Antonazzo per le sue
    profonde parole.
    Chi come me e come Lei profonde nell’insegnamento nella Scuola Italiana le proprie energie per educare e formare le giovani generazioni alla cultura e allo studio non può che provare ammirazione e condivisione per le considerazioni e i pensieri espressi in maniera tanto vibrante da S. E. Vice Prefetto Dott. Egidio Antonazzo.

    Voglia anche rappresentare all’esimio e caro amico Presidente Prof.
    Luigi Giungato il mio apprezzamento e la mia piena solidarietà per
    l’opera altamente meritoria svolta dall’Associazione “Anxa” di Gallipoli
    a favore della “Memoria Storica” della Città Bella e del Salento tutto.

    Inoltre ringrazio per le sue giuste osservazioni a difesa del Patrimonio
    Culturale Italiano la sodale Signora Mariangela Morciano.

    Un caro saluto da parte mia e di mio marito Beniamino.

    Carla De Nunzio

    Presidente Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

    http://www.torredibelloluogo.com

    ……………………………….

    Messaggio:
    CULTURA, CULTURA, CULTURA ED ANCORA CULTURA!!!!

    di: Hetairos Dott. EGIDIO ANTONAZZO
    Vice Prefetto – Ministero degli Interni

    From: EGIDIO ANTONAZZO
    To: ARTHAS Fernando Sammarco
    Sent: Sunday, September 18, 2011 8:04 PM
    Subject: Re: BARBARIE E VANDALISMO CONTRO I MONUMENTI BIZANTINI DEL SALENTO

    CULTURA, CULTURA, CULTURA ED ANCORA CULTURA!!!!
    SENZA LA QUALE NON SI VA DA NESSUNA PARTE ANZI SI REGREDISCE!
    COMINCIAMO DAI NOSTRI RAGAZZI. COINVOLGIAMO LE ASSOCIAZIONI.
    ORGANIZZIAMO CORSI E CONVEGNI DIVULGATIVI DELLA NOSTRA STORIA CULTURA
    ARTE, EFFETTUIAMO VISITE CULTURALI!
    TROPPO LUNGA E’ STATA L’ATTESA.
    E’ ORA DI OPERARE UNITI DA PASSIONE AMORE E RISPETTO PER IL NOSTRO SALENTO.
    SOLO SE UNITI CONVINTI E DETERMINATI POSSIAMO FARE LE NOSTRE RIMOSTRANZE A CHI DI COMPETENZA.
    I RISULTATI SICURAMENTE ARRIVERANNO.
    DIVERSAMENTE LE NOSTRE RESTERANNO GRIDA NEL DESERTO DELL’INDIFFERENZA E DELL’IGNORANZA!
    Tutti dobbiamo in qualche modo sentirci colpevoli di questa realtà!
    Tutti pertanto dobbiamo impegnarci per il suo cambiamento,
    altrimenti…. ADDIO MIO BELLO E CARO SALENTO!!!!!!

    Egidio ANTONAZZO

    ……………………………….

    Messaggio:

    Scusate, ma le telecamere?

    di: Sig.ra Mariangela Morciano

    —– Original Message —–
    From: Mariangela Morciano
    To: Arthas Fernando Sammarco
    Sent: Monday, September 19, 2011 12:42 PM
    Subject: RE: BARBARIE E VANDALISMO CONTRO I MONUMENTI BIZANTINI DEL SALENTO

    Sante parole!!!!!

    Scusate, ma le telecamere?
    Le Belle Arti non dovrebbero richiedere l’ istallazione delle telecamere
    per i monumenti di tale importanza?
    Scusate l’ignoranza, ma come vanno queste cose in Italia?
    Così un pazzo qualunque si alza una mattina e decide di distruggere un
    patrimonio culturale che è bene di tutti (o principalmente di chi ne va
    fiero)
    Arnida
    Hetairia “I Leoni di Messapia”

    ……………………………….

    Messaggio:

    Da oltre nove anni con la rivista ANXA siamo presenti sul territorio
    salentino

    di: Prof. Luigi Giungato

    —– Original Message —–
    From: Luigi Giungato
    To: ARTHAS
    Sent: Monday, September 19, 2011 12:52 PM
    Subject: Re: BARBARIE E VANDALISMO CONTRO I MONUMENTI BIZANTINI DEL
    SALENTO

    Gent.mi.
    da oltre nove anni con la rivista ANXA siamo presenti sul territorio
    salentino.
    Il nostro sito http://www.anxa.it è purtroppo frequentato dalle regioni
    italiane esclusa quella pugliese.
    La nostra rivista ANXA, bimestrale riscuote successo al di fuori del
    Salento.
    Gli Enti pubblici non hanno dato alcun contributo!!!
    Si sappia che anche tra noi esistono testimonianze culturali in difesa
    della memoria storica e della realtà culturale.
    Grazie ed ossequi.

    Il Direttore
    Luigi GIUNGATO
    Membro Onorario dell’Ordine Sodale
    I Leoni di Messapia

    ……………………………….

    Appello
    BARBARIE E VANDALISMO CONTRO I MONUMENTI BIZANTINI DEL SALENTO

    —– Original Message —–
    From: ARTHAS PRODUCTION
    To: LEONI ONORARI di MESSAPIA
    Sent: Monday, September 19, 2011 11:58 AM
    Subject: BARBARIE E VANDALISMO CONTRO I MONUMENTI BIZANTINI DEL SALENTO

    All’Ill.mo Prof. Fernando Sammarco “Arthas”
    Presidente dell’Hetairia “I Leoni di Messapia”

    Mittente: Prof.ssa Carla De Nunzio

    Presidente
    Osservatorio Torre di Belloluogo
    Associazione Ideale
    Anna Maria Massari – Antonio Leonardo Verri – Marianna Casto –
    Giorgio Di Lecce – Luigi Mura

    15 settembre 2011

    BARBARIE E VANDALISMO CONTRO I MONUMENTI BIZANTINI DEL SALENTO

    Gravissimo gesto vandalico contro l’Abbazia di San Mauro sulla
    Serra dell’Altolido

    (presso Gallipoli, ma in territorio del Comune di Sannicola)

    LA NOSTRA CONDANNA

    delinquenti ignoranti stolti disumanizzati

    Prima di compiere questo gesto infame vile e scellerato contro
    un “Monumento dell’Intelletto che non invecchia” (W. B. Yeats)

    meritavate di rotolare giù dalla rupe di San Mauro!

    Magari la caduta vi avrebbe fatto rinsavire prima di perdere in
    voi stessi ogni residua traccia di Umanità.

    La notte scorsa dei vandali hanno cosparso la copertura solare
    e le pareti della Chiesa Bizantina di San Mauro di vernice di colore
    rosa.

    Condanniamo fermamente questo gravissimo gesto vandalico che ci indigna e che ci offende perchè commesso da delinquenti senza scrupoli contro un insigne Monumento del Salento.

    Ancora una volta la barbarie e la civiltà si accaniscono contro
    le testimonianze superstiti della Civiltà Bizantina in Terra d’Otranto.

    La nostra associazione ha combattuto per sottrarre l’Abbazia
    Bizantina di San Mauro al degrado e alla rovina, lanciando nel 1996 la
    poderosa campagna di sensibilizzazione intitolata “Salpando per
    Bisanzio” che finalmente portò anni dopo -anche con battaglie legali-
    all’esproprio ed al recupero architettonico e monumentale dell’antico
    tempio da parte del Comune di Sannicola, con il sostegno del Ministero
    per i Beni Culturali e i suoi organi periferici competenti.

    La nostra associazione esprime oggi tutto il suo dolore contro
    questo gesto criminale e scellerato e manifesta la sua preoccupazione
    per la tutela e la salvaguardia di questo importantissimo Monumento,
    come pure di altri Monumenti abbandonati alla rovina ed all’incuria,
    primo tra tutti la Chiesa Bizantina di San Salvatore, ricadente sempre
    nel territorio del Comune di Sannicola.

    Carla De Nunzio

    Presidente Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

    http://www.torredibelloluogo.com

    OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

    Appello in difesa dei Monumenti Bizantini del Salento

    Per San Salvatore

    http://xoomer.virgilio.it/torredibelloluogo/

  18. “Scusate, ma le telecamere?” chiede la Sig.ra Mariangela Morciano
    nel suo messaggio.
    E aggiunge:
    “Le Belle Arti non dovrebbero richiedere l’ istallazione delle telecamere
    per i monumenti di tale importanza?”

    Posso rispondere alle domande poste giustamente dalla Signora Morciano che sì, è vero e certamente dovrebbe esserci una telecamera puntata su San Mauro, ma che questa non c’è.

    Anzi, il paradosso è che c’é, si ho detto bene, c’è una telecamera, esattamente una webcam, sulla Serra dell’Altolido, e la si può vedere in funzione al seguente link:
    http://www.salentowebcam.it/lidoconchiglie/webcam/cam.jpg

    L’esistenza della webcam è pubblicizzata sul sito del Comune di Sannicola http://www.comune.sannicola.le.it

    Ma la webcam “punta” verso il mare, verso la lontana Gallipoli invece di “puntare” il suo occhio verso San Mauro!!!

    E così quella webcam non è servita a nulla se non a guardare malinconicamente un paesaggio da cartolina, mentre i vandali hanno potuto agire indisturbati contro San Mauro e -per colmo di cose – anche stanotte o domani notte (o in futuro) potranno tornare maledettamente ad infierire contro un Monumento isolato e abbandonato a se stesso!!!!!!

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!