Ieri e oggi; e domani?

di Maria Grazia Presicce e Armando Polito.

Certe volte gli storici sembrano arrabattarsi in sottili distinguo e in ragionamenti che rasentano la masturbazione mentale e ci viene la tentazione di affermare che la più grande fesseria detta da Cicerone fu l’historia magistra vitae.  Ci hanno fatto pensare l’una cosa e l’altra (in realtà si tratta, per quel che vale, della conferma di un convincimento maturato da tempo…) questa poesia, apparsa centotrentotto anni fa  sul giornale leccese Il Propugnatore, la cui attualità lasciamo giudicare al lettore.

Tutte le strade conducono a Roma.

Proverbio

 

Amici miei, chiedete che in faceto

stile, raccozzi un qualche mio sciloma1?

Sia pur cosaccia, aborto, mostro o feto?

Asino stanco addosserò la soma

che m’imponete, e sarà cura mia

di farla entrare, o bene o male, in Roma.

Se entrarvi non potrò per piana via,

v’entrerò come esercito italiano,

rompendo o scavalcando Porta Pia.

Eccomi dunque con la penna in mano,

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!