L’olio del Salento sulla tavola della Casa Bianca

ph Mimmo Ciccarese

 

Carissime amiche e gentilissimi amici,

vi è probabilmente giunto ad orecchio che lo scorso maggio, con un atto ufficiale, abbiamo assegnato a Michelle Obama un bellissimo ulivo salentino di oltre 1.400 anni, quale riconoscimento per tutto l’impegno e la passione profusa in America dalla First Lady a sostegno della nostra Dieta Mediterranea. In quella occasione fu anche detto che in autunno sarebbero state raccolte le olive de “La Regina” (così è conosciuta la pianta a Vernole) e tutto l’olio prodotto sarebbe poi stato consegnato alla Famiglia Obama.

Bene, sabato scorso, 27 ottobre, è proprio avvenuto questo. Tutti i promotori dell’iniziativa, la Provincia di Lecce (con gli assessorati all’agricoltura, all’istruzione e al turismo), la Camera di Commercio, l’Unaprol, la Coldiretti, i Comuni di Lecce e Vernole, la Cooperativa Sant’Anna, i proprietari del terreno, i Dirigenti scolastici e, soprattutto, tanti studenti, piccoli e grandi, hanno effettuato sia la raccolta che, nella stessa giornata, la produzione dell’oro liquido destinato alla Casa Bianca denominato “Nettare della Regina”.

Complessivamente sono stati raccolti 320 kg di olive che hanno fruttato 40 kg di un olio extravergine di gran pregio, di qualità superiore e, audite audite, tracciato dal sistema Unaprol e certificato I.O.O.% alta qualità italiana. …alla faccia di chi sostiene che gli ulivi secolari non possono produrre olio di qualità! Le foto della giornata sono su: www.dietameditaliana.it/michelleobama.

Ma a cosa ha portato questa azione? La notizia ha fatto letteralmente il giro del mondo con pubblicazioni in Usa, Canada, India, Cina, Colombia, Cile, Argentina, Australia, etc. e in tutta Europa e, dato che a riportarla sono stati alcuni tra i maggiori media internazionali (Nbc, MyFox, Sky, Yahoo, Msn, Iams, etc.), si stima che sia stata letta da oltre 13 milioni di persone in tutto il mondo. (Nota di colore: l’attività svolta nella promozione della Dieta Med-Italiana è valsa agli studenti della nostra scuola la vittoria, il 19 ottobre scorso, dell’International Global Junior Challenge.).  La news dell’albero e dell’olio salentino donato a Michelle Obama è stata pubblicata: In inglese, in francese, in tedesco, in spagnolo, in portoghese, in messicano, in arabo, in hindi,

… Un’altra curiosità? Tutta quest’estate il presidente della Cooperativa Sant’Anna di Vernole, Michele Doria, ha continuamente ricevuto richieste da parte di turisti italiani e stranieri (tedeschi, inglesi, svedesi,..) per essere accompagnati presso l’albero della First Lady e vedere di persona l’imponente pianta. E poi ancora, a fine novembre verrà nel Salento un nutrito gruppo di funzionari della FAO, incuriositi dalla nostra proposta di utilizzare le “friseddhre” come pane per sfamare, hanno espressamente chiesto di includere tra le visite una tappa presso “La Regina”.

…e a cosa porterà? Fra pochi giorni invieremo un comunicato stampa internazionale, in lingua inglese, che giungerà nella posta elettronica di oltre 18.500 giornalisti e media di ogni nazione del mondo, e che, partendo dall’Olio salentino degli Obama, diffonderà e promuoverà la Puglia ed in particolare il Salento come la “nuova” Toscana, tutta da scoprire: dalla natura ai paesaggi rurali, dalle splendide coste all’architettura barocca, dall’olio di altissima qualità al vino e ai prodotti gastronomici tipici e unici.

Per questi importanti risultati, per essere stati al nostro fianco in questa splendida avventura, per aver creduto nelle nostre idee e nei nostri propositi, vogliamo ringraziare di cuore: Antonio Gabellone, Francesco Pacella e Antonio Del Vino (Provincia di Lecce), Alfredo Prete (Camera di Commercio), Pantaleo Piccinno e Benedetto De Serio (Coldiretti Lecce), Michele Doria (Cooperativa Sant’Anna), la sig.ra Ines Maria Antonucci (proprietaria della pianta), Paolo Perrone (Sindaco di Lecce) e Mario Mangione (Sindaco di Vernole) e, infine, Addolorata Mazzotta, dirigente dell’Istituto “Galilei Costa” di Lecce.

E poi, approfittiamo, VOGLIAMO RINGRAZIARE VOI, il popolo salentino, perché è …come è.

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!