OTRANTO RICORDA MARIA CORTI

OTRANTO RICORDA MARIA CORTI – 19 luglio ore 20,30 Piazza di Porta Terra

di Brizio Montinaro

Il 19 luglio Otranto ricorda la cittadina onoraria Maria Corti nell’ambito della manifestazione Libri in scena.
Su invito del Sindaco di Otranto Luciano Cariddi sarò io stesso ad avere questo onore.
Per tutta la giornata del 19 luglio, in angoli particolarmente suggestivi della bellissima cittadina affacciata su un mare bellissimo dell’Adriatico, si udiranno diffuse da discreti altoparlanti le parole scritte da Maria in L’ora di tutti per celebrare le imprese degli otrantini contro i Turchi nel 1480. Alle 20,30  taceranno ovunque e, come per incanto, nel silenzio della Piazza di Porta Terra, con le prime ombre della sera, la mia voce si leverà a ricordare la figura di Maria Corti e i suoi rapporti letterari con Otranto, poi passerà a leggere LA SIGNORA DI OTRANTO, stupendo racconto sulla funzione storica della Cattedrale. Seguirà la proiezione di un piccolo documentario, non da me premeditato ma realizzato a posteriori dopo una bellissima gita nel Salento a rivedere, con Maria Corti,  i luoghi da lei amati e descritti nei suoi romanzi e racconti. MARIA CORTI: VIAGGIO NELLA MEMORIA è il titolo del documentario ricco non certo di qualità tecniche ma di tanto tanto affetto per Maria, amica tenerissima e grande amante del Salento e in particolar modo di Otranto.

Libri/ Il fanalista d’Otranto

“IL FANALISTA D’OTRANTO” DI MAURIZIO NOCERA 

di Paolo Vincenti

Il fanalista d’Otranto  è il frutto di una lunga gestazione che ha portato il suo autore, Maurizio Nocera, a rivedere il testo più e più volte prima di pubblicarlo in questo volume, edito, per la Collana “I poeti de L’uomo e il mare”, da Augusto Benemeglio.

“Ho scritto questi versi”, afferma l’autore in una Avvertenza, “perché da anni, nelle lunghe e silenziose notti invernali, quando il freddo trafigge le carni, faccio un sogno dentro al quale numerose sono le immagini del Salento; esse a volte mi svegliano di soprassalto e mi spingono a ‘volare’ ad occhi aperti su quel tratto di costa denominato Palascìa, tra Otranto e Porto Badisco. Questo è un luogo caro alla memoria, perché per lungo tempo l’ho frequentato assieme ad Antonio L.Verri, ed anche assieme a Salvatore Toma. Verri aveva paura di salire sulla torre, a Salvatore, invece, quell’unica

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!