I liquori preparati nelle case dei salentini

di Massimo Vaglio

 

Liquori Casalinghi

I liquori casalinghi sono essenzialmente quelli che si producono attraverso la macerazione in alcool degli ingredienti, richiedono generalmente un’attrezzatura minima. Oltre agli ingredienti che ognuno si procurerà o acquisterà alla bisogna, quali le piante aromatiche e le spezie, occorrono una bilancia, meglio se di precisione; bicchieri graduati; vasi di vetro di varia capacità, preferibilmente scuri e muniti di guarnizione di gomma e chiusura ermetica a leva; un mortaio, preferibilmente di marmo; pezzuole di tela per filtrare e ovviamente bottiglie di varia foggia, capacità e trasparenza. Gli altri strumenti necessari quali colini, imbuti, casseruole, mestoli, cucchiai, pelucchini,   grattugie, etc. , possono essere quelli, normalmente in dotazione di una normale cucina.

Liquore d’arancia al caffè

Ingr. :1 l di rum fantasia a 40°,  2 arance a scorza spessa, 20 zollette di zucchero, 40 chicchi di caffé, 1 baccello di vaniglia.

Incidete con la punta di un coltello la scorza delle arance, inseritevi dentro i chicchi di caffè. Ponete le due arance in un vaso di vetro a chiusura ermetica di adeguate dimensioni insieme al baccello di vaniglia tagliuzzato e lasciate macerare il tutto per due mesi scuotendo il vaso di tanto in tanto. Passato questo tempo, frullate le arance e filtrate la purea ottenuta attraverso un telo strizzandola bene. Rimettete il succo ottenuto nel Rum, unite le zollette di zucchero fatele sciogliere e lasciate riposare per tre giorni. Filtrate accuratamente il tutto, senza più spremere il residuo e imbottigliatelo in bottiglie scure. Servitelo ben freddo.

Liquore di camomilla

Ingr.: 2 manciate di fiori freschi di camomilla,1 l di alcool, 700 gd’acqua,700 g di zucchero.

Mettete a macerare nell’alcool le infiorescenze di camomilla grossolanamente sbriciolate per 40 giorni. Durante la macerazione abbiate cura di scuotete il vaso almeno due volte al giorno. Trascorso questo periodo preparate uno sciroppo facendo sciogliere lo zucchero in acqua calda. Filtrate l’alcool attraverso un telo strizzando bene in modo da estrarre tutta l’essenza dalla camomilla. Unite lo sciroppo raffreddato, mescolate e lasciate riposare per 24 ore, filtrate quindi nuovamente e imbottigliate. Utilissimo come digestivo, calmante e per conciliare il sonno.

Elisir caffé

100 g di miscela di caffè da espresso finemente macinato, 2 baccelli di vaniglia, 500 gdi zucchero, 250 gdi alcool a 95°, 500 g d’acqua.

Ponete a macerare in un vaso ermetico la vaniglia con l’alcool per 3-4 giorni. Preparate un infuso con il caffè e500 gd’acqua calda e sciogliete dentro lo zucchero. Unite l’infuso di caffè con tutto il residuo all’alcool, lasciate riposare per un giorno, filtrate il tutto ed imbottigliate. Con la dovuta moderazione, dopo il pranzo, può sostituire il caffè.

Latte alla crema

1 l di grappa, 2 baccelli di vaniglia,1 kg di zucchero, un limone con tutta la scorza tagliato a piccoli spicchi, 1,25 l di latte intero.

Ponete tutti gli ingredienti, in un vaso ermetico. Lasciate macerare per circa sei mesi. Trascorso il periodo, filtrate ed imbottigliate. La lunga attesa verrà ripagata, ne risulterà un liquore a bassa gradazione dalla fragranza paradisiaca, che non potrà che riscuotere l’apprezzamento dei vostri ospiti.

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!