Il “Bignamino del Salento per turisti”

Il “Bignamino del Salento per turisti”

di Pier Paolo Tarsi Il “Bignamino del Salento per turisti”. Eccolo per voi. Fatene buon uso, io tanto vado in montagna quest’anno, orcozio.   Verso est Per iniziare, da Lecce potrete raggiungere in poco tempo le splendide scogliere quanto le rinomate spiagge di San Foca, della poetica e messapica Roca, dell’animata Torre dell’Orso, della delicata…

Lecce, piazza S. Oronzo e un’altra incisione ottocentesca

Lecce, piazza S. Oronzo e un’altra incisione ottocentesca

di Armando Polito Quando mi si chiede quale, secondo me, è ciò che contraddistingue un genio (da quello artistico in generre allo scientifico) dai mortali comuni, la risposta a bruciapelo, senza bisogno di cercarlo, nell’uovo, è lapidaria: l’originalità. In tempi in cui la globalizzazione ha massificato, omogeneizzato ed omologato l’umanità ed in cui l’imperativo dominante…

Taranto, com’era circa 500 anni fa

Taranto, com’era circa 500 anni fa

di Armando Polito Chi trova un amico, recita il proverbio, trova un tesoro; io qualche giorno fa ho trovato una mappa che è un tesoro, anche se non è una mappa del tesoro. Il lettore che non abbia deciso di abbandonarmi comprenderà alla fine  le motivazioni dell’uso di questo gioco di parole che lì per…

Da Marittima: zolle di storie e di ricordi, nel solco della tradizione

di Rocco Boccadamo Nella piccola località che mi ha dato i natali, non sono, invero, molte le ricorrenze che riescono a preservarsi di là dal tempo, senza sostanziali scalfitture, e cui, insomma, di generazione  in generazione, si continua immancabilmente ad annettere un substrato di valore e d’importanza, soprattutto sul piano ideale e morale, cercando, altresì,…

Scadenza per limitare la Xylella

Scadenza per limitare la Xylella

  a cura del Collegio dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati della Provincia di Lecce Il Collegio dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati della provincia di Lecce ricorda che entro e non oltre il 30 aprile 2017 bisogna aver effettuato le lavorazioni meccaniche superficiali (aratura, trinciatura, fresatura) di tutti i terreni…

Libri| Onironauti, di Davide Caputo

Libri| Onironauti, di Davide Caputo

Due anni dopo “Maturando”, libro d’esordio nel 2015, Davide Caputo, 20enne studente salentino all’Università di Parma, pubblica il suo nuovo libro, “Onironauti”. Sul finire del 2015 usciva “Maturando”, un breve libro composto da tre racconti e una dozzina di poesie incentrati sul tema del crescere e dell’approcciarsi alla vita. Quasi due anni dopo il suo…

Taranto e Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos: una damnatio memoriae riuscita solo a metà

Taranto e Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos: una damnatio memoriae riuscita solo a metà

di Armando Polito Sul fenomeno tutto umano cui la locuzione latina del titolo dà il nome ho avuto molteplici occasioni di esprimere la mia opinione e questa volta non segnalerò nemmeno un post al riguardo perché essa emergerà, mi auguro senza equivoci, dalla lettura di questo. Oltre alla locuzione latina nel titolo spicca anche un…

Fuori Tempo Massimo: quattro libri d’arte

Fuori Tempo Massimo: quattro libri d’arte

Fuori Tempo Massimo: quattro libri d’arte sul sociale e sulla società dell’artista salentina Paola Scialpi   Fondo Verri di Lecce, via Santa Maria del Paradiso 8 dal 21 al 25 aprile 2017 Inaugurazione 21 aprile 2017 ore 19,30 “Mare: una storia da riscrivere”,” Ombre “,” Donne”;” Fuori tempo massimo” sono i quattro libri d’arte creati dall’artista…

L’età normanna in Puglia. L’età di Tancredi

L’età normanna in Puglia. L’età di Tancredi

21 aprile 2017. Sala convegni dell’Hotel Palazzo Virgilio VI Incontro di studi su L’età normanna in Puglia. L’età di Tancredi  I sessione  “Potrei essere rinchiuso in un guscio di noce e tuttavia ritenermi Re di uno spazio infinito, se non fosse che faccio brutti sogni”.  (William Shakespeare, Amleto)   Il 1189, morendo Guglielmo il Buono…

Pasquetta e Pascareddha

Pasquetta e Pascareddha

di Armando Polito * Traduzione dal gattese in dialetto neretino e da questo in italiano: – Armeno osce pensa cu mmangi, cu bbivi e ccu ti stai cittu! – – Almeno oggi pensa a mangiare, a bere e a startene zitto! –   Si pensa sempre al cibo, tanto che, ormai, più che un rito…

Pasqua in una miniatura del XV secolo

Pasqua in una miniatura del XV secolo

di Armando Polito L’1mmagine riproduce  il foglio 1r di un codice del XV secolo contenente il testo del Vespro miniato da Cristoforo Maiorana e custodito nella biblioteca dell’Università di Valencia (http://weblioteca.uv.es/cgi/view7.pl?sesion=2017041208341014319&source=uv_ms_0391&div=5). Il Maiorana miniò  fra l’altro un codice realizzato per Anfrea Matteo III Acquaviva, conservato nella Biblioteca Nazionale di Francia (Latin 2082); purtroppo, non ho…

Dal Salento: fra i ricordi e il presente, i segni di uno speciale dopo “Coena”

Dal Salento: fra i ricordi e il presente, i segni di uno speciale dopo “Coena”

di Rocco Boccadamo Secondo il calendario liturgico della Chiesa Cattolica, fra i riti della settimana che precede la Pasqua, come pure nel radicato sentire dei credenti e/o praticanti, spicca e si rinnova puntualmente la rievocazione del “Giovedì Santo”. Le relative cerimonie religiose, com’è noto, culminano con la celebrazione della Messa denominata “in coena Domini” e,…

Pasqua di cento anni fa

Pasqua di cento anni fa

di Armando Polito L’immagine (tratta da  http://www.europeana.eu/portal/it/record/9200198/BibliographicResource_3000052891029_source.html?q=pasqua) è costituita da quattro vignette tragicamente satiriche di Amos Scorzon, veneziano di nascita ma attivo a Roma come uno dei più famosi caricaturisti dell’inizio del secolo XX.  Dico tragicamente satiriche perché l’ironia, anzi il sarcasmo, cerca di stemperare la drammaticità del momento (è in atto la prima guerra…

Su quella bici di Rocco…

Su quella bici di Rocco…

SU QUELLA BICI DI ROCCO BOCCADAMO E …DI COME ABBIAMO PEDALATO QUANDO POI FINALMENTE È ARRIVATA di Vanni Greco Mi domando spesso se le attese deluse (come per “la bici desiderata e non avuta” di Rocco Boccadamo) (http://www.fondazioneterradotranto.it/2017/04/08/92481/) di noi ragazzi e adolescenti di qualche tempo fa, che hanno dovuto fare i conti con padri poco…

Pasqua: l’uovo non sorprende più …
Una statua del cartapestaio leccese Giuseppe Manzo in provincia di Catania

Una statua del cartapestaio leccese Giuseppe Manzo in provincia di Catania

di Antonio A. M. Zappalà Pasqua 1922 – Pasqua 2017! Cosa lega le due ricorrenze? Apparentemente nulla o meglio soltanto la coincidenza dello stesso giorno, il 16 aprile. Ma per la comunità di Biancavilla, in provincia di Catania, questa data segna un felice anniversario da ricordare. Sono trascorsi infatti 95 anni da quando è presente…

Abbazia di S. Maria di Cerrate, commenda dell’ospedale degli Incurabili di Napoli

Abbazia di S. Maria di Cerrate, commenda dell’ospedale degli Incurabili di Napoli

  di Marcello Gaballo Si propone un interessante e poco noto stralcio che fu pubblicato da Eugenio Tortora nel suo volume Nuovi documenti per la storia del Banco di Napoli, edito a Napoli da A. Bellisario & C. e stampato presso la tipografia De Angelis a Portamedina alla Pignasecca, 44, nel 1890. Tra le più…

Da Maglie, ricordo di una bici tanto desiderata

Da Maglie, ricordo di una bici tanto desiderata

Da Maglie, ricordo di una bici, tanto desiderata e, però, non avuta  di Rocco Boccadamo Stamani, per il disbrigo di una pratica, mi trovavo a Maglie, la signorile cittadina del medio Salento che, fra l’altro, come è noto, ha dato i natali al compianto statista Aldo Moro. Nel percorrere lentamente in auto una vecchia stradina…

Michele Gaballo: in una scultura la sintesi della vita

Michele Gaballo: in una scultura la sintesi della vita

di Armando Polito   Ho esercitato la professione più bella del mondo, cioé quella dell’insegnante e sono orgoglioso, nel fare il suo bilancio, di aver appreso dai miei allievi, anche da quei pochi che per colpa mia non conseguivano, sempre secondo il mio giudizio, risultati soddisfacenti, più di quanto io sia stato in grado di…

La confraternita dell’Immacolata di Supersano

La confraternita dell’Immacolata di Supersano

  TRA STORIA E DEVOZIONE La confraternita dell’Immacolata di Supersano di Fabrizio Mariano La ricerca storica è sempre affascinante, soprattutto quando l’oggetto di studio è la propria terra, le radici, la cultura e le tradizioni che formano il bagaglio di crescita di ciascuno. In questo caso la passione per la ricerca mi ha spinto a…

Ancora sulla carta aragonese di Otranto e dintorni

Ancora sulla carta aragonese di Otranto e dintorni

di Vanni Greco   Mi associo ai commenti soddisfatti per l’ampia partecipazione alla comune riflessione sulle carte, che ci confermano come la chiave per il coinvolgimento delle persone stia sempre in una felice combinazione di stimoli colti e popolari insieme che, quando opportunamente curati, si affrancano dai rispettivi rischi, assai frequenti, di esclusività elitaria e…

A proposito di TAP e no TAP

A proposito di TAP e no TAP

  di Marco Basile A scanso di equivoci (dato che qualcuno – come direbbe Montalbano – mi sta massacrando i cabasisi in pvt) NON sono a prescindere contro TAP e NON sono preoccupato dello spostamento temporaneo di qualche centinaio di ulivi. Tuttavia: 1) non mi sembra giusto che TAP arrivi in un luogo di particolare…

Vitale Boccadamo da Marittima, medaglia d’argento al valor militare

Vitale Boccadamo da Marittima, medaglia d’argento al valor militare

Onore al merito di un grande eroe marittimese Vitale Boccadamo, M.A.V.M. di Rocco Boccadamo Devo ammettere che pure a uno come me che conosce a fondo, almeno così ritiene, la propria plaga natia, nel senso specifico delle fondamenta, degli scenari tipici e strutturali, dei limiti, confini e dettagli delle proprie origini, può, talvolta, accadere di…

Femmine ti pittaci (Donne di quartiere)

Femmine ti pittaci (Donne di quartiere)

di Armando Polito       A beneficio dei non salentini riporto la traduzione delle battute e ne approfitto per corredarle di qualche nota. Su pittaci, civettuolmente tradotto in italiano nei testi di storia locale con pittagio, segnalo altresì http://www.fondazioneterradotranto.it/2013/05/20/lu-pittaci-il-quartiere-di-un-tempo-in-una-poesia-di-altri-tempi/ e http://www.fondazioneterradotranto.it/2010/06/08/zzippu-ti-pitaccia-e-lei-linventore-della-zip. – La sapiti l’ùrtima? Stanotte si ‘nd’è ffuciuta la figghia ti ‘Ntunietta (…

Copertino si scopre casa delle Sibille

Copertino si scopre casa delle Sibille

  di Pier Paolo Tarsi Copertino si riscopre in possesso di un altro tesoro: il volto delle Sibille di Santa Maria di Casole! C’è sempre un enig…ma misterioso da svelare quando si tratta delle celeberrime profetesse, vergini che da millenni affascinano la cultura occidentale, dalla Grecia classica a noi, passando per la civiltà romana e…

Dobbiamo tutti imparare dai mistici

Dobbiamo tutti imparare dai mistici

  di Pier Paolo Tarsi Oggi mi è capitato di ascoltare le confessioni e gli sfoghi tutti comprensibili e tutti ragionevoli di cinque persone diverse: un collega di lavoro, un imprenditore dedito al lavoro da una vita e come tanti della sua categoria stanco di lottare, un politico, un ragazzo, un conoscente; tutti i loro…

Un commento alla “Sartoria delle zie” di Chiara Briganti

Un commento alla “Sartoria delle zie” di Chiara Briganti

di Vanni Greco Hanno un grande fascino, Chiara, le tue parole. Lo faccio con molto rispetto, ma mi è venuto di darti del tu in modo naturale. Forse perché ci hai accompagnato amabilmente nella sartoria dei tuoi ricordi con la grazia e leggerezza della persona cara, di famiglia, che racconta prendendosi cura di chi ascolta,…

Nardò, via Belisario Acquaviva

Nardò, via Belisario Acquaviva

di Armando Polito                     Spesso mi chiedo se abbia un senso intitolare una via, e il discorso vale per qualsiasi nucleo abitato, dalla frazione alla metropoli,  ad un personaggio che in qualche modo abbia avuto un rapporto con essa, quando la grafia stessa del nome suscita…

La sartoria delle zie

La sartoria delle zie

di Chiara Briganti Avete presente quando, alla fine del film “La Messa è finita”, don Giulio dice «Io sono fortunato, perché sono stato molto amato»? Ecco, se mi chiedessero quand’è che mi sono sentita più felice, e dunque più amata, quasi certamente indicherei quel periodo della mia esistenza, l’infanzia, che ho trascorso per buona parte…

Un ispettore onorario per la tutela e la vigilanza degli organi a canne storici di terra d’Otranto

Un ispettore onorario per la tutela e la vigilanza degli organi a canne storici di terra d’Otranto

Elsa Martinelli, ispettore e gentildonna di Francesco Greco   Ispettore onorario “per la tutela e la vigilanza degli organi a canne storici per le province di Lecce, Brindisi e Taranto” (prima, dal 2012, lo era della sola provincia leccese). La nomina è arrivata a dicembre 2016 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali…

Santa Maria di Casole a Copertino e le sue Sibille

Santa Maria di Casole a Copertino e le sue Sibille

L’ultima fatica della Fondazione Terra d’Otranto riguarda Copertino e il suo convento di Santa Maria di Casole, che ospita nella sua navata sinistra un ciclo completo delle 12 Sibille, come in nessun altro luogo della provincia e forse della Puglia. Edizione in tiratura limitata, non in commercio, riservata ai soci e alle biblioteche, brossura, formato…

Castro e la sua Protettrice

Castro e la sua Protettrice

  di Rocco Boccadamo Si contano, ormai, a milioni, in Italia, in Europa e addirittura Oltre Oceano, le persone che conoscono, hanno visitato e amano Castro, la minuscola ma fulgida e unica Perla del Salento. D’altronde, la località rappresenta, davvero, un eccezionale concentrato di storia, monumenti, vestigia, bellezze naturali e tradizioni. Riguardo all’ultimo aspetto anzi…

Nardò e altri centri limitrofi in una carta aragonese del XV secolo

Nardò e altri centri limitrofi in una carta aragonese del XV secolo

di Armando Polito   Aradio vel Artellte: oggi Aradeo; Artellte ha tutta l’aria di essere errore di lettura/scrittura, ma di che? Casale Rocco: attendo notizie. Crustano: oggi Torre Uluzzo (vedi http://www.fondazioneterradotranto.it/2012/07/15/torre-santisidoro-e-torre-uluzzo-sulla-costa-di-nardo/ e http://www.fondazioneterradotranto.it/2012/09/22/lasfodelo-uluzzu-erba-degli-eroi/). Mi pare poco probabile che Crustano derivi da κρῆθμον (per cui vedi più avanti lo crito); vittima, forse, di una fantasia troppo fervida, io non escluderei che possa…

Stille di scrittura, intorno a cento anni di dolcezza

Stille di scrittura, intorno a cento anni di dolcezza

Stille di scrittura, intorno a cento anni di dolcezza: 20 marzo 1917 – 20 marzo 2017 di Rocco Boccadamo Esattamente un almanacco fa, in concomitanza con una meno indicativa e strettamente personale ricorrenza, mi venne di cavare dalla penna le seguenti note, incipit di un testo intitolato “I quindici lustri di un narrastorie salentino” e…

Mesagne e la festa di San Giuseppe

Mesagne e la festa di San Giuseppe

di Carmelo Colelli La festa ti San Giuseppu cuntata ti lu zzu Cocù -Bongiornu zzu Cò, comu stai? -Beh! Non cc’è mali ndi putimu ccuntintari! Tegnu quasi novant’anni e rringrazziandu a Ddiu pozzu ncora caminari, ncuntrari li cristiani e rraggiunari cu loru. -Uè zzi t’agghiu nnuttu to zeppuli ti San Giuseppu, cussì ti li mangi…

“Fra’ Giuseppe Desa da Copertino”- processo neretino di beatificazione (1664)

“Fra’ Giuseppe Desa da Copertino”- processo neretino di beatificazione (1664)

La Società di Storia Patria, Sede- Delegazione di Copertino, la Custodia Generale del Sacro Convento di Assisi, le Province Francescane di Puglia e delle Marche presentano l’Opera, a cura di Francesco Merletti e Mario Spedicato, il 23 marzo alle 18,00 presso la Chiesa ex Clarisse di Copertino. Si tratta di uno studio che getta nuova…

Ci pensa alla gente campa miseru e pizzente!

Ci pensa alla gente campa miseru e pizzente!

di Vincenzo Mariano Or mi ricordo e vi racconto. La provenienza? Boh… Forse una lettura alle elementari o nu cuntu ti lu zi Totò da me fantasiatu. Quella mattina si erano alzati presto padre, figlio e puru lu ciucciu. Lu jaddru non aveva fattu ncora lu sua dovere e iddri stìanu già alla distilleria. La…

Ricordo di Salvatore Toma, a 30 anni dalla sua morte

Ricordo di Salvatore Toma, a 30 anni dalla sua morte

FORTEZZA IN OPERA Ipogeo Bacile-Teatro Sotterraneo/Spongano   Teatro S- Ricordo di Salvatore Toma 17 marzo 2017- ore 20.30 CANZONIERE DELLA MORTE concerto poetico su testi di Salvatore Toma   Voce e Regia Salvatore Della Villa Quartetto D’archi “Nuova Musica” Violini Annalisa Monteduro  Flavio Caputo Viola   Andrea Caputo V.Cello Paolo Ferulli Musiche Vito Cataldi, Giuseppe Gigante,…

Alimini: appunti per una storia del toponimo

Alimini: appunti per una storia del toponimo

di Armando Polito     Per la serie quandoque bonus dormitat Homerus, dopo quanto ebbi occasione di rilevare a proposito di una proposta etimologica del grande Rohlfs (http://www.fondazioneterradotranto.it/2010/06/23/quando-il-rohlfs-inciampo-in-un-sassolino-del-salento/), mi permetto oggi, per quanto indegno di Omero, del Rohlfs e di chi sto per nominare,  di ricordare la proposta etimologica che di Alimini fece Giacomo Arditi…

Lecce e territori a sud-est  in una carta aragonese del XV secolo

Lecce e territori a sud-est in una carta aragonese del XV secolo

di Armando Polito         __________ Per altri dettagli della stessa carta vedi: http://www.fondazioneterradotranto.it/2017/02/05/lecce-porto-s-cataldo-cosi-al-tempo-adriano/ http://www.fondazioneterradotranto.it/2017/02/15/brindisi-suo-porto-carta-aragonese-del-xv-secolo/ http://www.fondazioneterradotranto.it/2017/02/27/otranto-dintorni-carta-aragonese-del-xvi-secolo/ http://www.fondazioneterradotranto.it/2017/03/04/castro-dintorni-carta-aragonese-del-xv-secolo/ http://www.fondazioneterradotranto.it/2017/03/09/gallipoli-dintorni-carta-aragonese-del-xv-secolo/ http://www.fondazioneterradotranto.it/2017/03/21/nardo-altri-centri-limitrofi-carta-aragonese-del-xvi-secolo/    

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!