Mostre| Antonio Fuortes (1884-1958), artista e ingegnere di Ruffano

Mostre| Antonio Fuortes (1884-1958), artista e ingegnere di Ruffano

A più di sessant’anni dalla scomparsa dell’artista e ingegnere ruffanese Antonio Fuortes (Ruffano 1884 – Milano 1958), il Comune di Ruffano – Assessorato alla Cultura e la Pinacoteca comunale, gestita dall’Associazione Diciottesimomeridiano, lo ricordano con una mostra antologica che vede l’esposizione di dipinti, xilografie, materiale librario, documentario e fotografico inerente questo geniale ed eclettico personaggio….

Antonio Ferrari, soldato matinese nella Guerra di Etiopia

Antonio Ferrari, soldato matinese nella Guerra di Etiopia

  di Paolo Vincenti Meritoria iniziativa, questa dell’Associazione Nazionale dei Sottufficiali d’Italia – Sezione di Matino, ANSI, di ricordare il carabiniere Antonio Ferrari, soldato nella Guerra di Etiopia. L’opuscolo intende ricostruire la vicenda biografica del carabiniere Ferrari inquadrandola all’interno del macro contesto, la campagna d’Africa, in cui si svolse. Imbarcatosi da Napoli, Ferrari giunse in…

Magia, fatture e malattia fiacca nelle credenze popolari a Nardò

Magia, fatture e malattia fiacca nelle credenze popolari a Nardò

  di Egidio Presicce [A Nardò] esistevano personaggi poco conosciuti e tacitamente operanti in un altro ramo dello scibile popolare, ai quali veniva riconosciuta la capacità di mettere in atto speciali riti comunemente chiamati “fatture”, quasi sempre finalizzati a problemi d’amore, gelosia o invidia. Un’espressione di cultura a cui era vicina una ristrettissima fascia popolare,…

Lo sciakuddhi, il folletto dispettoso del Salento

Lo sciakuddhi, il folletto dispettoso del Salento

  di Paolo Vincenti Lo sciakùddhi, o sciacuddhi, è la maschera popolare del Carnevale della Grecìa salentina, protagonista delle colorate sfilate in maschera che si tengono nei giorni carnascialeschi. È un termine greco-salentino col quale si indica un curioso folletto, esponente di quell’immenso patrimonio che sono le tradizioni popolari del nostro territorio, abitato da molte…

Salvatore Napoli Leone, un pioniere dell’industria
Da oggi visitabile la mostra museo dedicata a Gregorio Leone e Salvatore Napoli Leone

Da oggi visitabile la mostra museo dedicata a Gregorio Leone e Salvatore Napoli Leone

  Da giovedì 23 settembre, presso il castello in piazza C. Battisti – Nardò, sarà visitabile lo spazio museale dedicato ai due concittadini Gregorio Leone e Salvatore Napoli Leone, ospitato  in due saloni a piano terra della predetta struttura. Sorto per interessamento di Marcello Gaballo, presidente della Fondazione Terra d’Otranto, che ha donato alla Città…

Leggende popolari: la “manu longa”

Leggende popolari: la “manu longa”

di Gianfranco Mele     In una serie di leggende italiane si ritrovano  mostri d’acqua per lo più legati a personificazioni femminili e accomunati sia da caratteristiche simili (abitano nei pozzi, sono avidi di carne e sangue dei bambini che risucchiano nelle loro tane acquatiche), che da nomi somiglianti. Ad esempio, al sud, in Campania…

Libri| L’una e tre (DiscorDanze)

Libri| L’una e tre (DiscorDanze)

di Laura De Vita   L’una e tre (DiscorDanze), edita da ArgoMenti Edizioni nel 2019, è l’ultima silloge poetica di Paolo Vincenti, giornalista e scrittore salentino dalla ricca formazione culturale e politica. Non è affatto un caso che la precedente opera del poeta avesse come titolo L’una e due – DiscoRdanze (Edizione La Fornace, Galatina 2016): la lancetta del pendolo che…

Brindisi nel periodo bizantino e sino all’arrivo dei Longobardi

Brindisi nel periodo bizantino e sino all’arrivo dei Longobardi

di Nazareno Valente   A parte le eccezioni, che si sa confermano la regola, c’è un’abitudine di origine antica che pare indirizzare l’opera dei cronisti brindisini sin da quando Giovanni Battista Casmiro incominciò a ricostruire le vicende della nostra città: quello di essere più fedeli al campanile che alla storia. In effetti il nostro notaro…

L’ultima pubblicazione su Santa Maria al Bagno

L’ultima pubblicazione su Santa Maria al Bagno

Paolo Pisacane – Marcello Gaballo, Santa Maria al Bagno e l’accoglienza ai profughi ebrei, con contributi di Salvatore Inguscio, Emanuela Rossi e Alfredo Sanasi, ediz. Mario Congedo, Galatina 2021.     dalla prefazione di Giancarlo Vallone Questo volume su Santa Maria può essere letto a diversi livelli di profondità, ma già nel suo impianto, ch’è quello…

Libri| Santa Maria al Bagno

Libri| Santa Maria al Bagno

  Venerdì 10 settembre 2021, alle ore 20, sul piazzale antistante la chiesa di Santa Maria al Bagno, sarà presentato il volume Santa Maria al Bagno e l’accoglienza ai profughi ebrei, di Paolo Pisacane e Marcello Gaballo, con contributi di Salvatore Inguscio, Emanuela Rossi e Alfredo Sanasi, edito da Mario Congedo di Galatina. La presentazione…

20 agosto 1647. Per non dimenticare mai

20 agosto 1647. Per non dimenticare mai

  Nel 1632 il quasi ventenne Giovan Battista Biscozzi, prossimo ad essere ordinato sacerdote, decide di redigere un diario. Non un diario di pensieri e considerazioni personali; non un’annotazione di vicende relative a sé stesso o alla propria famiglia; bensì una cronaca sui principali eventi verificatisi nella propria città, Nardò. Dell’abate Biscozzi, morto nel gennaio…

L’amara estate del 1900 a Nardò e nel Salento

L’amara estate del 1900 a Nardò e nel Salento

di Egidio Presicce La continua e progressiva diffusione dell’infezione fillosserica in tutto il territorio era diventata un particolare momento politico per tutti i “fazzoletti rossi”, che con saltuari movimenti popolari erano diventati una specie di colonna sonora che disturbava il già difficile respiro economico del medio e basso ceto. Lo slogan che veniva schiamazzato nel…

La notte del 31 dicembre 1899 a Nardò

La notte del 31 dicembre 1899 a Nardò

  di Egidio Presicce … Questi avvenimenti si inserivano al centro della scenografia generale della città quando già era stato avviato il conto alla rovescia per l’addio al vecchio secolo. L’alta classe da tempo aveva organizzato e predisposto come, dove e con chi si voleva dare festoso colore alla storica mezzanotte. Era in atto un…

Libri| Sulla giostra della memoria

Libri| Sulla giostra della memoria

Mario NANNI, Sulla giostra della memoria, ed. Media&Books, 2021   di Maria Rosaria Manieri Ho appena finito di leggere il nuovo libro di Mario Nanni Sulla giostra della memoria (ed. Media&Books 2021), da qualche giorno in libreria. Una miniera di racconti, di scene di vita vissute, di ricordi e di aneddoti gustosi, di motti e modi di…

Il Pittore Dominicus Carella

Il Pittore Dominicus Carella

a cura di Angelo Sgura   Sac. Giuseppe Grassi, da Tapas, anno IV – 1929 Non possiamo affermare con certezza assoluta ove e quando precisamente nacque il pittore Domenico Antonio Carella. Lo si ritiene, comunemente, nato in Martina Franca, ma, in realtà, il suo nome non appare ne’ libri battesimali di questa insigne collegiata; le…

L’arte del costruire nel Salento. Le coperture “alla margherita”

L’arte del costruire nel Salento. Le coperture “alla margherita”

di Mario Colomba   in sostanza erano molto simili a quelle descritte prima ma con la sostituzione delle travi metalliche a doppio T da parte ditravetti in cemento armato della sezione di cm. 20×20, estradossati rispetto alle fette di tufo, armati con 3 o 4 ferri longitudinali del & 12 o 14 a secondo delle…

Zinnananà, un libro sulle bande

Zinnananà, un libro sulle bande

Intervista a Giuseppe Corvaglia di Donato Nuzzaci   Siamo qui con Giuseppe Corvaglia, medico e scrittore, per parlare del suo nuovo libro Zinnananà- Storie di bande e musicanti, edito da Youcanprint.     Da dove origina l’esigenza di scrivere un libro sulla banda? Da ragazzo ho imparato a suonare il flauto traverso in un corso…

L’arte del costruire nel Salento. Preparazione del conglomerato

L’arte del costruire nel Salento. Preparazione del conglomerato

di Mario Colomba   Per alcuni decenni, fino all’inizio degli anni ’50, la preparazione del conglomerato veniva eseguita a mano, senza uso di mezzi meccanici, con una serie di operazioni successive,  nel rispetto delle norme di cui al D.L. n.2229/1939 Nell’ambito del cantiere e, se era di piccole dimensioni, sulla pubblica via, si sceglieva un’area…

L’arte del costruire nel Salento. Il cemento e il conglomerato cementizio

L’arte del costruire nel Salento. Il cemento e il conglomerato cementizio

Continuiamo la serie dei saggi scritti dall’ingegnere Mario Colomba, che ha lasciato questo mondo oggi 6 agosto 2021. I suoi scritti, pietre miliari per la conoscenza dell’edilizia nel Salento, continueranno ad essere pubblicati su questo spazio, per tenere vivo il suo ricordo e il suo sapere   di Mario Colomba   L’uso del cemento come…

Libri| Ginosa sacra

Libri| Ginosa sacra

  di Loredana Capone Presidente del Consiglio Regionale della Puglia   … Sono passati quarant’anni dall’epoca della teorizzazione della microstoria, ma la lettura di Ginosa sacra, monumentale opera di Domenico Giacovelli, fa rinvenire il valore della lettura dei fatti storici all’interno di indagini articolate e complesse, grazie a fonti e documenti spesso elusi dalla storiografia…

Domenico Antonio Carella, a 300 anni dalla nascita

Domenico Antonio Carella, a 300 anni dalla nascita

  di Domenico Ble Nella grande porzione del discepolato di Francesco Solimena, costituito da pittori che lo hanno conosciuto in prima persona e da coloro che invece lo hanno intravisto attraverso il filtro degli allievi più vicini, rientra Domenico Antonio Carella, pittore francavillese, tra i “propagatori e interpreti” del linguaggio figurativo “alla napoletana” in tutto…

Libri| Ugento Sacra

Libri| Ugento Sacra

Luciano Antonazzo, Ugento Sacra. Ovvero antiche chiese – ex conventi e monasteri – edifici ecclesiastici e monumenti sacri della città di Ugento e della sua frazione Gemini, cm 16,5×23,5, pagine 608, di cui 61 a colori, 159 in bianco e nero, ISBN: 978-88-8431-790-2. Grenzi editore 2020 … frutto di un generoso e minuzioso impegno di ricerca, portato avanti con competenza e passione dal carissimo ed…

Francavilla Fontana, città mariana per vocazione. Gli Imperiali e la chiesa della Madonna delle Grazie

Francavilla Fontana, città mariana per vocazione. Gli Imperiali e la chiesa della Madonna delle Grazie

  di Mirko Belfiore Francavilla Fontana, città mariana per vocazione, contava ben nove luoghi di culto dedicati alla Vergine: chiese, complessi conventuali, santuari o piccole cappelle rurali, sparse fra il centro abitato e l’agro circostante. La constatazione di così numerosi siti religiosi dedicati a questa forma di devozione non deve risultare eccessivo, se si vanno…

L’arrivo della luce elettrica a Nardò

L’arrivo della luce elettrica a Nardò

di Egidio Presicce Un’altra grande ed incomprensibile novità, diabolica secondo taluni, riguardava l’illuminazione senza petrolio od altro combustibile, per la qual cosa erano già evidenti ed avanzati lavori in corso. Nella piazza, centro di conoscenze varie, questo argomento s’infrangeva contro ostinate ottusità ed irriducibili incredulità. Quando giunse nell’opinione pubblica la voce “energia elettrica”, si verificò…

Eventi/ Il PCI, l’Italia e il Salento

Eventi/ Il PCI, l’Italia e il Salento

  Non si poteva far passare sotto silenzio il centenario del PCI. Non si voleva neppure ingigantire oltre il dovuto la ricorrenza, ma solo aprire una riflessione più distaccata con una presenza che, al di là dei diversi punti di vista, ha indubbiamente segnato nella storia d’Italia e del Salento una stagione positiva per l’affermazione…

Elegia dell’ulivo

Elegia dell’ulivo

  LA “PASSIONE” DEGLI ULIVI di Paolo Vincenti Ulivi ricurvi, intrecciati in un abbraccio spasmodico di vita, avvinghiati alla terra con le loro radici eppure anelanti al cielo, fermi immobili nel perenne scorrere delle cose eppure in continua mutazione, sempre uguali a se stessi pure rinnovandosi e trasformandosi nell’alternarsi delle stagioni. Questo almeno erano gli…

Arturo Santo (1921-1989), il pittore amato dalla gente

Arturo Santo (1921-1989), il pittore amato dalla gente

  di Pietro De Florio Arturo Santo era considerato a Nardò il pittore per antonomasia, per la sua capacità di dipingere la natura, le persone, gli oggetti quotidiani, i momenti di vita, gli scorci urbani, in maniera  mite, diretta ed empatica. In altre parole, tutto ciò che veniva impregnato dalla luce, dal colore e dall’energia…

Nell’epopea degli “ppoppiti”, la ricerca dell’identità salentina,

Nell’epopea degli “ppoppiti”, la ricerca dell’identità salentina,

  Poppiti (Il Rosone, 1996) è un romanzo moderno che ha sapore d’antico. Ne è autore Giorgio Cretì (1933-2003), scrittore salentino, nato a Ortelle, in provincia di Lecce, ma trasferitosi presto a Pavia. Autore di vari racconti pubblicati su “Il Rosone”, la rivista dei pugliesi di Milano, e su altri periodici, Cretì, membro dell’Associazione Stampa…

Nardò. Nasce il Piccolo Museo del costume popolare del Salento

Nardò. Nasce il Piccolo Museo del costume popolare del Salento

Il 21 giugno 2021 si inaugura a Nardò il Piccolo Museo del costume popolare del Salento, allestito nel primo piano del castello neritino, curato dall’associazione culturale “BellissimaMente”, presieduta da Lietta Andriani. Ancora uno spazio culturale si aggiunge a quelli già esistenti, che stanno trasformando il cinquecentesco castello della Città in un valido contenitore culturale, necessario…

L’arte del costruire nel Salento. Lavorazione della calce

L’arte del costruire nel Salento. Lavorazione della calce

  di Mario Colomba Il componente principale del confezionamento della malta era costituito dalla calce. La calce in zolle (ossido di calcio, CaO) perveniva nel cantiere trasportata dai traini e qui veniva spenta con una procedura particolare (la curatura della calce) nei cosiddetti “camini” della calce. Questi erano costituiti da fosse di forma rettangolare regolare…

Libri| Egidio Presicce. Luci ed ombre di un’epoca a Nardò

Libri| Egidio Presicce. Luci ed ombre di un’epoca a Nardò

Egidio Presicce (1927-2017). Luci ed Ombre di un’Epoca. Nardò nel primo cinquantennio del ‘900: avvenimenti, personaggi, usi, costumi (Besa edit., Nardò 2019, pp. 202)   Luci ed ombre di un’epoca è un viaggio storico, culturale ed illustrativo tra la fine del diciannovesimo secolo ed il ventesimo secolo. Con ambientazione nel territorio neritino, le vicissitudini di una serie…

Un fottuto quarto d’ora extra per il caffè…

Un fottuto quarto d’ora extra per il caffè…

di Pier Paolo Tarsi In copisteria, sono le 17 e qualcosa ma è ancora chiusa. Sono quasi in ritardo, ma decido comunque di aspettare: c’è un cartello sulla saracinesca, apertura serale dalle 17.15 alle… Eh, che siesta sarebbe senza quel fottuto quarto d’ora extra per il caffè? Bisogna capirli sti terroni. Ad ogni modo, deve…

Libri| La Scuola e l’Arte. Scritti per Bartolomeo Lacerenza (1940-2019)

Libri| La Scuola e l’Arte. Scritti per Bartolomeo Lacerenza (1940-2019)

La Scuola e l’Arte. Scritti per Bartolomeo Lacerenza (1940-2019) a cura di Marcello Gaballo, prefazione di Antonio Bini Mario Congedo Editore, 2021   I familiari, gli amici e i colleghi hanno offerto questa collettanea di studi monopolitani e salentini all’illustre Bartolomeo Lacerenza (Monopoli, 1940 – 2019), già dirigente di Istituti d’Arte, poi Licei artistici, quale testimonianza…

Le canzoni patriottiche e lo spettacolo per la Patria. Anna Fougez

Le canzoni patriottiche e lo spettacolo per la Patria. Anna Fougez

di Paolo Vincenti* Abstract. The role of patriotic song and entertainment during the First World War was remarkable. In addition to the most important and well-known patriotic songs such as The song of Grappa, The bell of San Giusto, Tammurriata nera and, above all, The song of Piave, there are other lesser known ones that were…

Gli antichi toponimi dell’isola di Sant’Andrea*

Gli antichi toponimi dell’isola di Sant’Andrea*

di Nazareno Valente   A leggere gli autori antichi si può percepire la mutabilità e fugacità delle glorie terrene. Brindisi ne è un evidente esempio: celebrata e rinomata in epoca romana, s’è eclissata insieme all’impero per poi riprendersi e declinare più volte nei successivi periodi. L’isola di Sant’Andrea, che ne chiude il porto, non poteva…

Fiabe salentine| Verde Lumìa

Fiabe salentine| Verde Lumìa

La storia di Verde Lumìa ovvero de lu Conte Marcu  che era vecchiu e facce rrignatu e de lu Conticeddhu paru sou   di Giuseppe Corvaglia Dopo aver commentato il libro pubblicato da Del Grifo e curato da Eugenio Imbriani sulle antiche fiabe di Terra d’Otranto, ho proposto lo scritto ad alcuni amici e uno…

Le prostitute di guerra

Le prostitute di guerra

       TRA VERGOGNA E ONORE: LE PROSTITUTE DI GUERRA di Paolo Vincenti*   “Vecchio professore cosa vai cercando in quel portone forse quella che sola ti può dare una lezione quella che di giorno chiami con disprezzo pubblica moglie quella che di notte stabilisce il prezzo alle tue voglie” (Fabrizio De Andrè – “Città vecchia”)  …

Uno sguardo alle prime scriptae salentine

Uno sguardo alle prime scriptae salentine

di Giammarco Simone Introduzione Per introdurre il tema del presente articolo, vorrei partire dalla definizione di ‘linguaggio’ del vocabolario Treccani, secondo cui esso è “la capacità e la facoltà, peculiare degli esseri umani, di comunicare pensieri, esprimere sentimenti, e in genere di informare altri esseri sulla propria realtà interiore o sulla realtà esterna, per mezzo…

Il primo esperimento con una macchina aratrice a vapore in terra d’Otranto

Il primo esperimento con una macchina aratrice a vapore in terra d’Otranto

di Gianpiero Colomba Secondo una prima disponibile rilevazione statistica agraria, in tutta la provincia di Lecce, nel 1924, vi erano appena 24 trattrici. Dopo 30 anni, nel 1960, agli albori della fase di industrializzazione in agricoltura, il numero ascendeva a 659[1]. Ma a quale periodo si può far risalire l’avvento, seppur simbolico, della meccanizzazione nel…

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com.

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Gestione contatti e invio di messaggi
MailChimp
Dati Personali: cognome, email e nome
Interazione con social network e piattaforme esterne
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Servizi di piattaforma e hosting
WordPress.com
Dati Personali: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Statistica
Wordpress Stat
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Informazioni di contatto
Titolare del Trattamento dei Dati
Marcello Gaballo
Indirizzo email del Titolare: marcellogaballo@gmail.com

error: Contenuto protetto!