Le immagini iconiche del territorio salentino, by Lamas (Andrea Greco)

Convitto Palmieri

 

di Pier Paolo Tarsi

Se fosse possibile scrivere qualcosa di univoco ed esauriente intorno alle opere di Lamas, ebbene, quelle, crediamo, semplicemente non sarebbero opere di Lamas. Così è per le immagini iconiche del territorio che ritroviamo nella serie delle illustrazioni digitali da lui firmate: costruzioni, scorci di paesaggi, architetture, vedute ed elementi tipici, tratti caratterizzanti o fortemente rappresentativi dell’immaginario locale e pugliese che, nelle sue mani, non hanno più nulla di consueto, pur restando perfettamente immutati nella loro immediata riconoscibilità, identificabili ed intimi proprio come lo spettatore li avverte.

Copertino

 

Modi inconsueti – che oscillano fra tutte le sfumature possibili tra il ludico e il nostalgico – di manifestare ciò che è da sempre familiare, reinventandone totalmente la superficie e trasfigurandone in un sogno digitale colori, contrasti e luci, senza tuttavia intaccare, anzi, stranamente, amplificandone l’identità propria, la specifica atmosfera e gratificando un senso nucleare di attaccamento degli spettatori per lo scenario delle loro esistenze che riappare in questo sorprendente abito.

Lecce

 

Umili o solenni, naturali o artificiali, antichi ma tirati a lustro o recenti ma trascurati, unici come i profili e le forme di certi edifici monumentali o come alcuni celebri scorci, oppure prodotti in serie o potenzialmente anonimi come le linee dei tralicci, le pale eoliche o le forme di una periferia industriale, ogni elemento presente in questo sogno a colori animato e non di Lamas riesce a penetrare le pieghe più intime dei suoi luoghi d’origine e restituirle in un linguaggio del tutto nuovo ma fedele all’essenziale.

Instagram:

@lamaslamas

Gallipoli

Porto Selvaggio
Torre Colimena

Riproduzione vietata

Un commento a Le immagini iconiche del territorio salentino, by Lamas (Andrea Greco)

  1. bene – Lamas si fa guardare e pensare al dilà delle tecniche e dei tecnicismi: ci viene incontro , direi, con la poetica delle – Geometrie piane ” fisicità ” da godere – pulita e fissa nell’orizzonti – immagini che guardano il metafisico – ma lo scansano per non copiare se pure in esse vige un -900 particolare – ridandoci i Santelia e i De Chirico – congratulazioni – e cordialità sempre a Tutti -peppino martina

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com.

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Gestione contatti e invio di messaggi
MailChimp
Dati Personali: nome cognome, email
Interazione con social network e piattaforme esterne
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Servizi di piattaforma e hosting
WordPress.com
Dati Personali: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Statistica
Wordpress Stat
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Informazioni di contatto
Titolare del Trattamento dei Dati
Marcello Gaballo
Indirizzo email del Titolare: marcellogaballo@gmail.com