Per un’indagine sui collezionisti etnografici nel Salento

Riportiamo gli abstract dei saggi pubblicati sul nuovo numero de Il delfino e la Mezzaluna

 

Federica Manieri, I custodi della memoria: per un’indagine sui collezionisti etnografici nel Salento

in Il delfino e la Mezzaluna, Periodico della Fondazione Terra d’Otranto, anno VI, n° 8, 2019, pp. 253-262

 

ITALIANO

La volontà di recupero di una tradizione, di una memoria culturale e storica accompagna spesso il bisogno di riscoprire, assieme alle tradizioni di un dato ambiente, le proprie più intime origini, il rapporto con la propria gente, nella propria terra e fra le proprie cose. Vi sono persone che sentono in maniera più viva questo bisogno e che trascorrono la loro esistenza raccogliendo e conservando oggetti, testimonianze materiali del passato che, in tempi non troppo lontani, erano parte integrante della vita quotidiana di paesi e campagne e che, con la fine della società contadina tradizionale, il passaggio da un’economia agricola ad una industriale e lo spopolamento dei piccoli centri a vantaggio delle grandi metropoli, sono destinati a scomparire definitivamente. Queste persone sono i raccoglitori e collezionisti etnografici, amanti di quegli oggetti ≪poveri≫ e semplici, il cui valore è dato non dalla bellezza artistica, ma dall’impronta dell’ambito culturale in cui erano usati, dai segni che recano impressi, frutto del susseguirsi di ritmi e cicli lavorativi in cui erano impiegati.

 

ENGLISH

The willingness to retrieve a tradition, a cultural and historical memory, often goes with the need to rediscover, along with the traditions of a certain environment, one’s most inner origins, the relationship with the fellows, with one’s own land and everything he or she owns. There are people who feel this need in a more intense way and who spend their life collecting and keeping objects as well as material evidences of the past. These evidences, not so long ago, were a fundamental part of everyday life in villages and in the countryside. However, with the disappearance of the traditional peasant society, the shift from an agricultural economy to an industrial one and the depopulation of small towns to the advantage of big cities, these evidences are doomed to disappear forever. Ethnographic researchers and collectors are indeed interested in “poor” and simple objects whose value is not given by an aesthetic beauty but by their importance for the cultural environment they belong to but also by the marks they display due to the following of rhythms and production cycles in which they were employed.

 

Keyword

Federica Manieri, collezionisti etnografici, Tuglie, Francavilla Fontana, Crispiano

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com.

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Gestione contatti e invio di messaggi
MailChimp
Dati Personali: nome cognome, email
Interazione con social network e piattaforme esterne
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Servizi di piattaforma e hosting
WordPress.com
Dati Personali: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Statistica
Wordpress Stat
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Informazioni di contatto
Titolare del Trattamento dei Dati
Marcello Gaballo
Indirizzo email del Titolare: marcellogaballo@gmail.com