Dialetti salentini: sciabbicatu

di Armando Polito

Non è certo la prima bolta che nelle mie scorribande linguistiche il dialetto mi offre la prova della sua espressività spesso superiore rispetto alla lingua comune, anche se le ragioni geografiche hanno un ruolo determinante. Mi spiego meglio: se il nostro rapporto con il mare fosse stato geograficamente meno stretto, probabilmente non sarebbe mai stata in uso la voce dialettale del titolo.

Tutto, infatti, nasce da sciàbica (dall’arabo šabaka), rete per la pesca a strascico in prossimità della costa o in fondali bassi. Antonio Garrisi nel suo Dizionario leccese-italiano, Capone, Cavallino, 1990 registra, oltre al significato originario, anche quello di palandrana, ampia e lunga vestaglia svolazzante e, al lemma derivato, (sciabbecatutrasandato nel vestire e nel comportarsi; disordinato nel lavoro.

Dopo aver detto che il Rholfs registra sciabbica solo nel suo significato originale  e nessuna voce derivata, che il significato traslato (palandrana) registrato dal Garrisi è per similitudine con l’aspetto della rete, rimane da decidere se sciabbicatu non contenga in sé anche un riferimento alla nulla selettività e ai connessi effetti devastanti della rete, se, cioé, sia in ballo non solo l’aspetto esteriore ma anche anche quello comportamentale; in altre parole se la voce contenga un giudizio non solo estetico ma anche morale,   come mi pare sia nell’uso neretino della voce.

La metafora, comunque, non è esclusiva del dialetto salentino, come mostrano i lemmi (col doppio coinvolgimento cui ho appena accennato) che cito dal Nuovo duizionario siciliano-italiano di Vincenzo Mortillaro, Pensante, Palermo, 1853:

SCIABBACUNI, s. m. accrescitivo di SCIABBICA. 2 Presso il volgo, vale uomo di bel tempo, compagnone, sollazzatore.

SCIABBICA  s. f. sorta di rete, sciabica, rezzuola. 2 Per similitudine, nell’uso s’intende minuto popolo, plebe, minutaglia.

 

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com.

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Gestione contatti e invio di messaggi
MailChimp
Dati Personali: nome cognome, email
Interazione con social network e piattaforme esterne
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Servizi di piattaforma e hosting
WordPress.com
Dati Personali: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Statistica
Wordpress Stat
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Informazioni di contatto
Titolare del Trattamento dei Dati
Marcello Gaballo
Indirizzo email del Titolare: marcellogaballo@gmail.com