Le mani di Hassan

di Pier Paolo Tarsi

Hassan è nato dove le pietre hanno un’altra consistenza, dove gli strati della roccia si arroventano al sole del vicino Sahara e i muri delle città emanano un bagliore bianco, candido come le vesti di chi attraversa da secoli il silenzio del deserto.

Dal Marocco, dove Hassan appunto nasce, non ci separa ma ci unisce il mare, e le mani pregne della medesima antica pazienza dei tanti sud, gravide di arte e di passione come quelle di questo ragazzo, sono una riformulazione unica di questo primordio di comunione antica e qui rinnovata, incisa e scolpita nella tenera pietra nostrana, quella leccese.

In principio, è stato scritto, era l’azione: l’uomo, da sempre, si va attuando e facendo da sé modificando ciò che incontra; col suo fare il mondo delle cose va costituendosi in spazi abitabili e nicchie di significati che lo definiscono e lo specificano come essenza culturale per natura. Ed è un semplice corollario di questo principio generale l’evidenza che Hassan va facendo e tessendo con le sue proprie mani la propria essenza o identità di artista e artigiano salentino, seppur venuto da lontano.

Ricalcando pratiche e mestieri che noi andiamo invece perdendo, va definendosi come la parte più intima del nostro essere salentini mentre noi già la smarriamo, e lo fa dialogando e plasmando proprio la materna e più tipica pietra che la nostra terra offre. Doni del deserto, trasportateci, come sempre le cose più preziose, dal mare, le sue mani apprendono e acquisiscono quanto di meglio hanno compiuto prima di lui quelle mani che hanno edificato nei secoli chiese e altari nostrani; ne emulano i gesti, gli inciampi e le perizie, l’improvviso impuntarsi, il deciso sferzare o i carezzevoli sfreghi, delineando così profili e incidendo la sostanza della pietra leccese di cui le sue opere sono fatte.

Hassan vive a Copertino ed è pertanto un suo figlio venuto da lontano, giunto qui a ripercorrere le tecniche e le forme della nostra tradizione artigianale, a renderci fieri così in questo rispecchiarci nella bellezza delle nostre opere che ora è lui a mostrarci e svelarci, partecipandone e rinnovandone la creazione nei suoi lavori. Non occorre alcuna retorica dell’inclusione quando è la sintassi stessa delle mani a plasmarla, a tesserla, agendo secondo saperi e pratiche culturali emerse nel Salento ma che appartengono, semplicemente, a chi le attua, arricchendole inoltre di una luce abbagliante che viene da un altrove. Le pratiche non conoscono confini, solo artefici, e le essenze, le identità, non conoscono frontiere, solo persone, attori che le incarnano e le pongono così in essere, rigenerandole in un dinamismo perpetuo e rimettendole in movimento col prestito della propria carne ed esistenza, delle proprie mani. Ecco a voi, allora, semplicemente Hassan Forssane, artigiano della pietra leccese venuto dal Marocco.

Un commento a Le mani di Hassan

  1. venne dal MAROCCO e fu nostro – complimenti -dott.- Tarsi – e – Lei – ha perfettamente ragione quando commenta di rispecchiarci nei Nostri manufatti – aggiungo – certamente gloriosi – e- irrepetibili – che la sintesi d’arte di Hassan ci obbliga a rivedere – cordialità sempre – peppino martina

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com.

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Gestione contatti e invio di messaggi
MailChimp
Dati Personali: nome cognome, email
Interazione con social network e piattaforme esterne
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Servizi di piattaforma e hosting
WordPress.com
Dati Personali: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Statistica
Wordpress Stat
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Informazioni di contatto
Titolare del Trattamento dei Dati
Marcello Gaballo
Indirizzo email del Titolare: marcellogaballo@gmail.com