Teatro| Va in scena “Pirati. Prima navigazione”

Pirati [photo Piero D'Argento]
Pirati [photo Piero D’Argento]

di Tore Scuro

Sproloquio piratesco per attore, sintetizzatore, fisarmonica e una bottiglia di rum. Sabato 9 luglio (ore 21.30), alla Masseria LoJazzo di Ceglie Messapica (contrada Ferruzzo, Strada provinciale 24 Ceglie Messapica – Villa Castelli km 2), va in scena “Pirati. Prima navigazione”, reading farfugliante sulla giustizia di e con Giuseppe Ciciriello e con Piero Santoro, musiche in scena di Piero Santoro, produzione Archelia. Modalità d’ingresso: “il conto per favore, attore”, ovvero si paga il biglietto alla fine dello spettacolo in base a quanto esso è piaciuto. Info: 339.8432981.

Pirati [photo Piero D'Argento] 3
Pirati [photo Piero D’Argento]
“Pirati. Prima navigazione” è l’inizio di un viaggio, di una nuova navigazione, di una nuova avventura. E’ una narrazione, che nasce come sperimentazione di un nuovo testo, che incontra il pubblico sotto forma di parola raccontata, letta e musicata. La tecnica della narrazione si lega a quella d’attore e la musica esplora i diversi linguaggi dall’acustico all’elettronico.

Due pirati, due naufraghi su una imbarcazione di fortuna, in bonaccia, solo mare, un violino, una fisarmonica, una botte di rum e i propri fantasmi da annegare nel alcool. Due condannati alla forca che raccontano di pirati e uomini liberi, capaci di decidere insieme della loro sorte comune e di chi li guiderà nella tempesta.

“Diffidate di chi beve solo acqua, ha un segreto da nascondere” dice salmodiante J.M.S., il Capitano per volontà della ciurma, che in uno sproloquio piratesco, accompagnato dalla musica del musicista di bordo Bacun, farfuglia di giustizia e democrazia, di navi conquistate, di vita, di morte, di mare, di naufragi, di oro. E, manco a dirlo, di rum.

Nato a Ceglie Messapica nel 1979, Giuseppe Ciciriello si forma a Bologna, dove dal 1998 frequenta i corsi di violino e musica d’insieme alla scuola popolare di musica “Ivan Illich” e i laboratori e i seminari attoriali curati dal DAMS dell’ateneo felsineo. Nel 2000 crea la “Compagnia della Pietra che canta”, gruppo itinerante di musici e cantastorie. Nel 2003 incontra il Maestro Carlo Formigoni, punto di riferimento per il teatro didattico e il teatro brechtiano in Italia, e partecipa a numerose produzioni del Teatro dell’Altopiano. Collabora con il Teatro delle Forche e Armamaxa Teatro. Nel 2007 fonda l’etichetta teatrale Archelia. È al terzo progetto condiviso con Piero Santoro, fisarmonica del gruppo musicale folk rock Folkabbestia e cofondatore dell’associazione culturale “Casarmonica”: “Storie di Zhoran” (2013), “Peppino e il tesoro dei briganti” (2015) e “Pirati” (2016).

 

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com.

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Gestione contatti e invio di messaggi
MailChimp
Dati Personali: nome cognome, email
Interazione con social network e piattaforme esterne
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Servizi di piattaforma e hosting
WordPress.com
Dati Personali: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Statistica
Wordpress Stat
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Informazioni di contatto
Titolare del Trattamento dei Dati
Marcello Gaballo
Indirizzo email del Titolare: marcellogaballo@gmail.com