Due spettacoli di teatro per bambini e ragazzi

di Tore Scuro

 

Artisti in residenza e piccoli spettatori in platea. Entra nel vivo il progetto internazionale “Prime tracce”, percorso di formazione, visione e conoscenza del teatro europeo per l’infanzia, che il Crest sta curando al TaTÀ di Taranto, ospiti gli artisti francesi della Compagnia L’Eygurande, nell’ambito dell’intervento ”Internazionalizzazione della ricerca teatrale e coreutica 2016“, FSC 2007-13, che la Regione Puglia ha affidato al Teatro Pubblico Pugliese. Infatti, dopo il workshop riservato ad attori, registi, educatori, insegnanti, pedagoghi e genitori per confrontarsi sul linguaggio della primissima infanzia, in questo fine settimana saranno presentati (aperti al pubblico) sul palco dell’auditorium di via Deledda due spettacoli di teatro per bambini e ragazzi: venerdì 13 (ore 10), “La bottega dei giocattoli” del Crest e, sabato 14 (ore 10) e domenica 15 maggio (ore 18.30), “Le bal de bébé chouette” della Compagnia L’Eygurande. Biglietto 6 euro (per lo spettacolo “Le bal de bébé chouette” pagano solo gli accompagnatori, con obbligo di prenotazione allo 099.4725780).

La bottega dei giocattoli [photo Marco Caselli Nirmal]
La bottega dei giocattoli [photo Marco Caselli Nirmal]

La bottega dei giocattoli – Storie intorno a giocattoli che si animano di vita propria abitano da sempre le fantasie dei bambini, che naturalmente giocano dando un’anima agli oggetti. La “nostra” storia accade in una bottega di giocattoli, e le botteghe di giocattoli non sono forse delle città nelle quali i giocattoli vivono come delle persone? O meglio, le città non sono forse delle botteghe di giocattoli nelle quali le persone vivono come dei giocattoli? Destinato ai bambini più piccoli (dai 3 anni), il lavoro è l’esito di un percorso avviato da un gruppo di attrici e di insegnanti di scuola materna intorno al linguaggio teatrale più efficace rispetto ad un’utenza così particolare e impegnativa. Testo e regia Sandra Novellino e Delia De Marco, con Delia De Marco, Valentina Elia, Giuseppe Marzio, voci registrate Anna Ferruzzo e Giovanni Guarino, scene e costumi Maria Pascale, musiche originali Mirko Lodedo, tecnico di scena Walter Mirabile, produzione Crest. Durata 55 minuti.

Nato a Taranto nel 1977, Crest ha scelto quali interlocutori privilegiati i bambini, i ragazzi e i giovani, con l’intento di creare un punto di riferimento culturale e professionale forteÈ stato finalista per il Premio ETI-Stregagatto con gli spettacoli “La neve era bianca” nel 1999, “La mattanza” nel 2000, “Cane nero” nel 2001 ed ha prodotto lo spettacolo vincitore del Premio Scenario 2005, “Il deficiente”.

Le bal de bébé chouette
Le bal de bébé chouette

 

Le bal de bébé chouette – Il racconto del viaggio iniziatico di un piccolo gufo che scoprirà̀ il mondo e incontrerà̀ altri universi senza la sua mamma. Lo spettacolo vuole offrire al bambino (dai 18 mesi ai 4 anni) un testo sensibile e poetico. Esiste una letteratura che appartiene di diritto all’infanzia e che si è trasmessa per via orale, da secoli, ai piccolissimi, talvolta appena nati. Piccole storie che costituiscono occasione di intimità̀, complicità̀, piacere e condivisione fra generazioni. Il progetto si realizza in uno spazio rotondo, come un igloo di 6 metri di diametro (massimo 30 spettatori per replica): in base al numero delle prenotazioni, lo spettacolo potrà essere replicato nella stessa giornata. Di Isabella Keiser e Jean-Louis Mercuzot, regia Jean Louis Mercuzot, con Isabella Keiser, Alexandre Martin, Arnaud Delannoy, musiche originali Alexandre Martin, scenografia Ombline de Benque, costruzione luci e suoni Paul Alphonse, immagini François Xavier Dubois, produzione Compagnia L’Eygurande. Durata 35 minuti.

L’Eygurande è una compagnia francese che ha specializzato la sua ricerca sul teatro per i più piccoli. I suoi progetti non vengono allestiti attraverso i soliti canoni produttivi, ma mettono in rete un vero e proprio percorso multidisciplinare. Infatti, oltre agli attori, vengono coinvolti nella costruzione drammaturgica pedagoghi, personale sanitario e genitori.

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com.

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Gestione contatti e invio di messaggi
MailChimp
Dati Personali: nome cognome, email
Interazione con social network e piattaforme esterne
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Servizi di piattaforma e hosting
WordPress.com
Dati Personali: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Statistica
Wordpress Stat
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Informazioni di contatto
Titolare del Trattamento dei Dati
Marcello Gaballo
Indirizzo email del Titolare: marcellogaballo@gmail.com