1 Novembre 2015 – Domenica

zucca

di Pino de Luca
In archivio l’ennesima parata di teste di zucca vuote e di carnevale anticipato che ci hanno insegnato che le “tradizioni” spesso sono imposte dai poteri più o meno espliciti. E dunque molto spesso la “tradizione” non è altro che una forma di conservatorismo becero che tradisce la storia popolare, la scimmiotta. Che un conto sono le canzoni camorriste e un conto è la canzone napoletana … Ma non avviamoci sulla accademia in questi giorni di mestizia dedicati ai defunti e al loro ricordo. Ma anche alla festa. Non c’è vita senza morte e non c’è morte senza vita. E’ il giro di giostra sul quale si sale per volere altrui e per volere altrui si scende, a volte qualcuno fa prevalere il proprio volere, ma accade di rado. Per fortuna o malasorte non so dire, ma so che la vita è bella, bellissima e se ci mettiamo del nostro può essere ancora più bella.
Le notizie di oggi riguardano un aereo caduto per ragioni che non conosceremo mai per davvero, e dunque è inutile chiederselo.
Gli All Black che riportano a casa la coppa del mondo di Rugby doppiando l’Australia in una partita da antologia.
Ma soprattutto il mondo è sbigottito dal fatto che Manfredi abbia preferito Kevin e Verdiana della Casa ha dovuto lasciare il Grande Fratello 14. Si attendono le reazioni di Barbara.
Ecco amiche e amici, questa è l’Italia che fa notizia e che è importante. Nemmeno più il calcio e la vittoria dell’Inter sulla Roma, simulacri di passioni che furono. La prima in mani indonesiane e la seconda in mani americane.
Domani sarà giorno di visite al cimitero ad onorare i nostri morti ed anche ad invocare i morti di chi ha ridotto il Bel Paese in questo stato. A domani.
P.S.
Expo finalmente è finita, innumerevoli trasmissioni ci stanno convincendo che è stato un grande successo. Dite a tutti che ne siamo convinti ma basta. Chi ha comprato terreni a dieci Euro e li ha venduti a 300 ha vinto e hanno vinto anche tanti altri. Lo slogan era quello di battere la fame nel mondo. Almeno in un pezzetto v’è chi ha mangiato a ufo. Del resto chi se ne fotte almeno fino alla prossima Expo ….

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com.

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Gestione contatti e invio di messaggi
MailChimp
Dati Personali: cognome, email e nome
Interazione con social network e piattaforme esterne
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Servizi di piattaforma e hosting
WordPress.com
Dati Personali: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Statistica
Wordpress Stat
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Informazioni di contatto
Titolare del Trattamento dei Dati
Marcello Gaballo
Indirizzo email del Titolare: marcellogaballo@gmail.com