Online il Vocabolario storico dei dialetti salentini

logo_vsds

Online il Vocabolario storico dei dialetti salentini, un progetto per riscoprire lessico e cultura materiale del Salento dei secoli passati.

Conservare la memoria sui dialetti storici del Salento e ricostruire la vita quotidiana della popolazione salentina nei secoli passati.

 

Con questo obiettivo un gruppo di ricerca dell’Università del Salento ha dato vita al Vocabolario storico dei dialetti salentini (VSDS) un’opera consultabile online, aperta a tutti e in continua evoluzione. Il progetto, che intende essere nel futuro il corrispondente diacronico del Vocabolario dei dialetti salentini di Gerhard Rohlfs, nasce da un lavoro sviluppato dal prof. Marcello Aprile, docente di Linguistica italiana all’Università del Salento, direttore scientifico del progetto, dalla dott.ssa Valentina Sambati, coordinatrice generale della redazione, e dal dott. Enrico Martina, curatore e coordinatore del progetto sul web. A vario titolo hanno collaborato inoltre Marco Mazzeo, Daniela Ciriolo, Giovanna Imperiale, Daniele Palma e Rosita Serra. Il vocabolario si fonda su documenti d’epoca e sulla raccolta di prima mano delle parole che caratterizzavano la vita quotidiana delle popolazioni di Terra d’Otranto nei secoli passati, dal vestiario alla concezione dello spazio, dal lavoro al tempo, recuperate attraverso un intenso studio condotto presso l’Archivio di Stato di Lecce. Le parole raccolte descrivono inventari, arredamenti, vestiti, stanze e molte di esse sono ormai estinte poiché, nei secoli, è cambiato il nostro modo di vivere. Un progetto, dunque, utile anche per riscoprire aspetti poco conosciuti della cultura salentina, oltre che per rafforzare l’identità e il senso di appartenenza al territorio. Il VSDS è stato finanziato dal CUIS (Consorzio Universitario Interprovinciale Salentino) nel quadro di una ricerca incentrata inizialmente sulla cultura materiale dei comuni della Grecìa Salentina dei secoli passati. Lo spoglio si è poi allargato a fonti di varia natura di altri centri della Terra d’Otranto. In futuro il vocabolario si arricchirà di un apparato iconografico che offrirà ai lettori una descrizione visiva delle parole contenute, dato che alcune di esse illustrano oggetti antichi, alcuni dispersi e altri ancora conservati all’interno di locali quali frantoi o cantine, per ricostruire storicamente la vita dei nostri antenati non solo attraverso il punto di vista linguistico.

 

Riferimenti:

www.vocabolariosalentino.it

info@vocabolariosalentino.it

Un commento a Online il Vocabolario storico dei dialetti salentini

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com.

Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Gestione contatti e invio di messaggi
MailChimp
Dati Personali: nome cognome, email
Interazione con social network e piattaforme esterne
Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Servizi di piattaforma e hosting
WordPress.com
Dati Personali: varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Statistica
Wordpress Stat
Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo
Informazioni di contatto
Titolare del Trattamento dei Dati
Marcello Gaballo
Indirizzo email del Titolare: marcellogaballo@gmail.com