Lo scoop mancato

da tuttocina.it
da tuttocina.it

di Stefano Manca

 

Qualche mese fa entrai nel negozio di un commerciante cinese per acquistare un giocattolo per il mio cagnolino. La commessa, più o meno ventenne, mi fece strada tra i vari reparti. Non si esprimeva molto bene in italiano. Nel senso che utilizzava inconfondibili espressioni salentine, che inutilmente provava ad “italianizzare”. Anche i suoi tratti erano tutt’altro che asiatici. Con una scusa ebbi poco dopo la conferma che si trattava di una ragazza di un comune dell’entroterra leccese. Una ragazza salentina, dunque, alle dipendenze di un imprenditore cinese. Mi venne in mente di intervistarla, raccontando la globalizzazione e lo strapotere economico di un’area del pianeta partendo da qui, da uno sperduto paese meridionale. Lasciai perdere. Non ne parlai al mio caporedattore. Troppo provinciale, mi dissi. Devo smetterla di fare il provinciale, mi ripetei. Adesso L’Espresso dedica la copertina al fenomeno degli italiani alle dipendenze di imprenditori cinesi. Ecco, a parte lo scoop mancato (lo dico con ironia, ragazzi) ho imparato che forse il mondo conviene ogni tanto osservarlo con gli occhi del provinciale.

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!