Cristiana Verardo. Piccole cantautrici crescono a Sud-Est

cristiana verardo

Verona, Cristiana Verardo vince il “Premio Beatrice”

di Francesco Greco

 

Sto cercando le parole… Raccontami di com’è difficile volare… Fino all’ultimo sole…“. Parole e musica di Cristiana Verardo.

Segniamoci questo nome, ne sentiremo parlare nei prossimi anni. Ha la musica nel sangue, trasfigurata in una mission esistenziale. Quel che si dice: un segno del destino. Piccole cantautrici crescono a Sud-Est.

Aveva  solo 4 anni quando si presentò al primo concorso cantando “Fatti mandare dalla mamma”, cover di Gianni Morandi. Da allora la sua vita si è snodata su due binari: lo studio serio e le manifestazioni canore in ogni angolo d’Italia, da cui quasi sempre torna vittoriosa.

A 10 anni comincia a studiare chitarra e a scrivere canzoni che piacciono ovunque dove le presenta. Ultimi riconoscimenti: 2011, al premio “Note d’estate” (presidente di giuria Diego Calvetti) con il brano “Anche domani”. Stesso anno: al “Summer Festival”, con “Firmato Eva”, premiata da Marcello Balestra, direttore artistico della Warner Music Italy, che poi l’ha invitata, con la band, a eseguire le sue canzoni negli studi milanesi di “Massive Art”.

Luglio 2012: a “Notte di note” vince con “Ma quel sempre ormai dov’è?” e si aggiudica la registrazione di un disco. Stesso anno: è seconda, premiata dalla critica a “Dream’s Note” (presidente di giuria Luca Matteoni, produttore di Renato Zero, Paolo Meneguzzi, Valerio Scanu, ecc.).

Cristiana è nata 22 anni fa a Poggiardo (Lecce), ed è figlia d’arte: la madre Cinzia Carluccio è attrice teatrale (Compagnia “Ora in scena!”, Milano-Poggiardo, fondata dal regista Paolo Rausa). Con “Credo ancora nell’amore” ha vinto il “Premio Beatrice” e l’8 giugno, a Verona, andrà a ritirarlo alla serata conclusiva di questa seconda edizione: la accompagnerà al pianoforte un altro talento emergente pugliese, Daniele Vitali (in foto, è nato fa a Gagliano del Capo, Lecce, 22 anni fa).

Di cosa parla la canzone? “E’ un messaggio di speranza – spiega la cantautrice  – nonostante la realtà ci porti a non essere fiduciosi nei confronti della vita, io voglio ancora credere nell’amore e che anche gli altri nutrano la stessa speranza”. La manifestazione si svolgerà a due passi della celebre Arena, l’Auditorium “Gran Guardia” e ai vincitori di ogni categoria, oltre al trofeo, sarà assegnato un premio di 1000 €. Nasce da un’idea di Rino Davoli ed è organizzata dall’Associazione onlus “Il sorriso di Beatrice” che raccoglie fondi in aiuto dei malati oncologici. Ci saranno Alexia, Paolo Vallesi, Dalila Di Prima (dal talent di Canale 5 “Io canto”), una rappresentanza dei ragazzi di “Ti lascio una canzone” (Rai1).

Manifestazione in collaborazione con Gruppo Carboni-Adv, Radio Bella&Monella, Radio Birikina, Festivalshow e Ufficio Scolastico Provinciale XII di Verona. Patrocinio di Regione Veneto, Comune e Provincia di Verona, Federazione Italiana Associazioni di volontariato in Oncologia, promosso da Uil Verona e patronato Ital nazionale. Si rivolge ai giovani talenti che hanno mandato progetti d’ogni tipo: foto, video, musica, danza, ecc., sempre con l’obiettivo di promuovere la cultura della solidarietà in ogni ambito.

Riceveranno un premio speciale Mia Milan (Roma) e Brooke Borg (New Malden-Surrey, Gran Bretagna), mentre per la categoria danza vincitori sono “Le ali della danza” e per “Scatti, video, pittura e scultura” saranno premiati i ragazzi di “Dietro l’angolo”.

La cantautrice di Terra d’Otranto intanto continua a studiare: è al III anno di canto jazz al Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, allieva di Gianni Lenoci (composizione, tecnica dell’improvvisazione) e Gianna Montecalvo (canto jazz). Lavora con passione su vari progetti. Gli ultimi: un jazz trio (contrabbasso, piano e voce) al femminile, “Les Passantes” (citazione della canzone del cantautore francese George Brassens) e “Lucilla”, band che suona le sue canzoni. Non male per avere solo 22 anni! “Raccontami di com’è difficile volare…”.

Ma Cristiana vola…  “Fino all’ultimo sole…”.

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!