Sarà la dolcezza a salvare il mondo?

rausa

di Paolo Rausa
Certi comportamenti degli uomini si sono persi, se consideriamo che la dolcezza nel mondo antico era la cifra che denotava la nobiltà d’animo: per es. Ettore è pianto da Elena ed è ricordato oltre che per il suo valore anche per la dolcezza, lo stesso atteggiamento di dolcezza provava Patroclo, l’amico di Achille, nei confronti di Briseide, schiava concubina di Achille; dolce a volte è lo stesso Zeus, padre degli dei, nei confronti di Atena, e Ulisse l’astuto, polumétes, dal multiforme ingegno, è ricordato da Mentore come sovrano giusto e dolce. Dunque è necessario che noi recuperiamo la dolcezza nei nostri comportamenti e sicuramente questo metterebbe un freno alle pretese e persino alle violenze!

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!