Due giorni tra Giardini e Paesaggi Aperti in Terra d’Otranto

LOCANDINA PAESAGGI E ARCHEOLOGIE 2013
a cura di Francesco Tarantino
L’AIAPP – Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio, che dal 1950 contribuisce al miglioramento della conoscenza, conservazione attiva e tutela dei valori del paesaggio, promuovendo la formazione, le attività scientifico-culturali, l’informazione, l’aggiornamento professionale e la ricerca nel campo dell’architettura del paesaggio, propone quest’anno una serie di iniziative, volte ad esplorare un ambito disciplinare e professionale ancora poco indagato, ma di rilevanza strategica per la conservazione attiva di una parte essenziale del patrimonio storico del nostro Paese: il progetto paesaggistico nei luoghi archeologici.
Fra le varie iniziative che verranno realizzate nel corso del 2013 due si svolgeranno a breve:
– Giardini e Paesaggi Aperti, è un appuntamento ormai consueto di AIAPP, giunto alla terza edizione, che si terrà quest’anno il 13 e 14 aprile. La manifestazione “Giardini e Paesaggi Aperti – Paesaggi e Archeologie” si svolgerà in un centinaio di siti dislocati in tutta la penisola. Un week end all’insegna della cultura del paesaggio, in cui si potranno visitare 100 siti e paesaggi archeologici, accompagnati dai Soci AIAPP e altri esperti (archeologi, storici, botanici, ecc.) che proporranno una lettura inconsueta dei luoghi di visita, indirizzando l’attenzione dei visitatori agli aspetti paesaggistici di ciascun sito, che spaziano a 360 gradi nell’ambito dell’archeologia.
L’elenco dei luoghi visitabili in ciascuna regione e le modalità di iscrizione alle visite sono già disponibili sul sito: http://paesaggiarcheologie.wix.com/aiapp
L’AIAPP – Sezione Puglia si inserisce nell’evento nazionale proponendo 10 percorsi sul tema distribuiti in tutta la Regione Puglia che vanno dall’archeologia industriale e della produzione ai ritrovamenti archeologici e botanici passando per l’archeologia delle infrastrutture ferroviarie presentati dai soci AIAPP in collaborazione con altri architetti, agronomi ed archeologi.
Gli eventi pugliesi, a cui tutti i cittadini sono invitati a partecipare, sono stati realizzati grazie alla collaborazione e coproduzione di Associazioni ed Enti  che, a vario titolo, operano sul territorio regionale.
Il programma degli eventi di AIAPP Sezione Puglia è il seguente:

Provincia di Lecce

 

1. Le cave di pietra leccese tra Cursi e Melpignano

Comune di Cursi, Comune di Melpignano (Lecce).
Distretto estrattivo tra i più importanti del Salento e dell’intera regione, nel quale ancora oggi si estrae la qualità migliore di questa famosa quanto delicata pietra che ha dato vita ai prestigiosi monumenti del barocco leccese.
Soci referenti: Tiziana Lettere, Marilena Manoni
14 aprile, mattina e pomeriggio
2. Viaggio in treno storico delle ferrovie del Sud-Est da Lecce a Tuglie
 
Itinerario in treno storico da Lecce a Tuglie.
Comune di Tuglie – Comune di Parabita:
–          Parco Archeologico delle Veneri, cornice ideale per illustrare l’evoluzione della razza umana, passando dalle caverne naturali, formate da torrenti sotterranei (come la grotta delle veneri) all’insediamento dell’Età del Bronzo;
–          cave in prossimità del Parco delle Veneri aperte dai messapi e ancora oggi in funzione con esplorazione delle grotte, delle laure, delle conche, dei canali e delle cisterne utilizzati dai Basiliani.;
–          palazzo baronale e giardino storico, museo di storia contadina;
–          sistema di frantoi ipogei.
Comune di Seclì:
–          archeologie industriali delle Fornaci di San Giuseppe (l’azienda più antica del Salento per la produzione della calce tramite i forni a tino);
–          antiche Cantine Campi Latini (produzione di vino e olio);
Soci referenti:Marilena Manoni,Tiziana Lettere, Anna Camardella con l’architetto Claudia Valentini (Rete dei Caselli), Oliviero Calò (Presidente Associazione Culturale Ekagra di Tuglie)
13 aprile, mattina e pomeriggio, 8:30-20:00
3. Architetture e archeologie della produzione a Maglie: Museo dell’industria, Frantoio ipogeo, conceria Lamarque.
Comune di Maglie (Lecce)
Con la collaborazione dell’arch. Antonio Monte alla scoperta dei luoghi della produzione che hanno caratterizzato il distretto produttivo magliese nei secoli scorsi.
Socio referente: Francesco Tarantino con Antonio Monte e Francesca Colucci
13 aprile pomeriggio ore 16,00.
4. Le archeologie del passato preistorico del Capo di Leuca
Comune di Salve (Lecce)
Alla scoperta del paesaggio del basso Salento ricco di testimonianze del passato e tuttora interessato da interessanti scoperte archeologiche: Canale del “Fano”, Macchia Don Cesare, ed i recenti ritrovamenti delle sepolture preistoriche dell’Università del Salento.
socio referente: Francesco Tarantino con Arch. Francesco Baratti e Prof.ssa Elettra Ingravallo.
14 aprile mattina ore 9,00.
5. Le archeologie botaniche ed i loro paesaggi.
Comune di Supersano (Lecce)
Con l’aiuto di esperti alla scoperta di un territorio ricco di testimonianze di archeologie botaniche: il museo del Bosco Belvedere; gli scavi del villaggio medievale; la cripta bizantina della Coelimanna; l’albero della Manna.
socio referente: Iride Filoni, Fabio Ippolito con Cooperativa Galea ed Alessandra Caggese.
14 aprile mattina ore 9,00.

Provincia di Brindisi

 

6. Le cave di tufo di Rosa Marina e Lama di Rosa Marina.

Comune di Ostuni (Brindisi)
Visita delle cave che hanno rappresentato un bacino estrattivo tra i più interessanti della zona, ubicato in una zona di particolare interesse paesaggistico e caratterizzata da una geomorfologia particolare segnata dalla presenza della famosa Lama Fosso di Rosa Marina che si apre verso il mare.
Socio referente: Oronzo Gaetano Milone con dott.ssa Forestale Anna Sacco
14 aprile, ore 9,30 – 16,00
7. Itinerario Storico-Archeologico attraverso l’Agro di Ceglie Messapica
Comune di Ceglie Messapica (Brindisi)
L’itinerario lungo Specchie e Mura messapiche, Foggie, Acquari, Neviere, Chiese votive, Trulli, Masserie, Casini e Frantoi antichi.
Soci referenti: Francesco Urso, Daniela Trisolino, Lucrezia D’Adamo.
13 aprile, mattina e pomeriggio, 9:00 – 18:00
8.Masseria Difesa
Comune di Francavilla Fontana
Masseria Difesa e annessi, edificata nel 1600 e immersa nella macchia mediterranea.
socio referente: Lucrezia D’Adamo
14 aprile, mattina , 10:30 – 13:00

9. Giardino botanico Lama degli ulivi

Comune di Monopoli

Un’antica lama offre una straordinaria passeggiata tra 2500 specie vegetali, chiese rupestri, frantoi ipogei e ulivi millenari

Socio referente: Peter Zeller.

14 aprile, mattina , 10:30 – 13:00

Provincia di Taranto

 

10.Il Castello Aragonese di Taranto

 Comune di Taranto
Esempio  di architettura militare del Rinascimento che nel tempo ha caratterizzato fortemente non solo il paesaggio costiero di Taranto  ma l’intera città.
Socio Referente: Domenico Lillo
14 aprile, pomeriggio 16:00-20:00
Sul sito internet di AIAPP Sezione Puglia sono disponibili tutte le schede di dettaglio dei singoli percorsi: www.aiapp-puglia.it ed i recapiti di riferimento per informazioni e prenotazioni.
Francesco Tarantino
Segretario AIAPP Puglia
cell +39 320 3524352
skype francesco.tarantino16

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!