Padre Igino Ettorre e la ricerca musicologica

28 Novembre – ore 20.00

Lecce – Biblioteca Caracciolo


Visualizzazione ingrandita della mappa


 

Musiche di P. Migali, A. Corelli, G. Tartini e G. F. Haendel

Solisti del Barocco Salentino – Ennio Catanese, Federico Puglielli, Tiziana Di Giuseppe e Francesca Mammana

 

Uno dei meriti particolari di Padre Igino Ettorre è stato quello di aver riscoperto un repertorio locale di grande valore per la storia musicale pugliese, di averlo reso noto attraverso i concerti con il suo coro e di averlo restituito alla storia attraverso pubblicazioni di grande pregio.

L’appuntamento di Mercoledì 28 Novembre alle ore 20.00 presso la Biblioteca Caracciolo a Lecce intitolato appunto “Padre Igino e la ricerca musicologica”, inserito nel cartellone del Festival “Musicando il Cielo”, promosso dal Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce, in collaborazione con il Convento di S. Antonio a Fulgenzio, il Gruppo Madrigalistico Salentino e  la Città di Lecce, si aprirà con un intervento di Doriano Longo cui seguirà il concerto dei “Solisti del Barocco Salentino”, ensemble da camera formato dai violinisti Ennio Catanese, Federico Puglielli, la violoncellista Tiziana Di Giuseppe e la pianista Francesca Mammana docente di Pianoforte del Conservatorio “Tito Schipa”.

 

Il programma traccerà un ideale percorso della storia della Sonata a tre iniziando dalle Sonate di Pietro Migali – autore salentino del Settecento di cui Padre Igino  ha pubblicato la revisione di varie opere nel 1979 – proseguendo per la Sonata da Chiesa in Fa Magg. Op. 3 n° 5 di A. Corelli, la Trio Sonata in Fa Magg. di G. Tartini  e si concluderà  con la Trio Sonata in Mi Magg. op. 2 n° 9 di G. F. Haendel.

Lo  “stile concertante” è lo schienale dei brani in programma, come la maggior parte della letteratura dell’epoca che rimanda a Vivaldi e Corelli.

Pietro Migali visse e produsse nella piena atmosfera artistica e storica della sua epoca, contestualizzato perfettamente nello stile dei grandi compositori del Settecento: Vivaldi, Corelli e Haendel. Arditezza armonica in alcuni passaggi, largo impiego di dissonanze non preparate e di false modulazioni di passaggio, vivacità ritmica, specie negli allegri e bella concisione di progressioni serrate, sono le caratteristiche del discorso armonico dei brani che ascolteremo in sala.

 

Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

 

Prossimi appuntamenti del Festival “Musicando il cielo”: Venerdì 30 Novembre alle ore 20 presso la Chiesa di S. Antonio a Fulgenzio a Lecce,  con il Gruppo Madrigalistico Salentino e Mercoledì 5 Dicembre  alle ore 20, sempre presso la Chiesa S. Antonio a Fulgenzio a Lecce, il Concerto d’organo con l’organista Antonio Rizzato.

 

 

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!