Brevi note sulla chiesa del Carmine a Nardò (Lecce)

di Marcello Gaballo

La chiesa della B. Vergine del Carmine da qualche mese è stata riaperta al culto, dopo anni di restauri. Annessa all’ex complesso conventuale dei carmelitani scalzi, si trova sull’asse principale che dall’Osanna porta in piazza Salandra.

portale cinquecentesco

Della chiesa si hanno notizie già nel 1450, quando era dedicata all’Annunciazione, ma furono i carmelitani a farne chiesa dell’ordine, qualche decennio prima del concludersi del XVI secolo, periodo in cui particolarmente attive erano le maestranze neritine, di cui era capofila l’eccellente Giovan Maria Tarantino, che con certezza intervenne nella realizzazione del convento annesso, probabilmente anche nella struttura dell’edificio religioso.

In linea con l’ornato lapideo che caratterizzò l’architettura religiosa dell’epoca, questa chiesa presenta elementi originali e di alto livello, con un timpano triangolare sulla facciata davvero eccellente per le sculture in esso contenute.

D’effetto anche i due leoni laterali, di chiara simbologia cristiana, e il maestoso campanile che si articola su tre livelli, anch’esso cinquecentesco.

ingresso al convento

Un commento a Brevi note sulla chiesa del Carmine a Nardò (Lecce)

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!