Ricette a base di pesce. Masculari a sardizza

Una ricetta antica e sempre gustosa, proposta da Rosa Bianca Gaballo e pubblicata su  Spicilegia Sallentina. A base di pesce, piuttosto facile da preparare, tipica della mensa gallipolina, non molto nota.

Il garizzo (Spicara flexuosa), noto ai salentini come mascularu, è un gustoso pesce dal corpo ovale, lungo massimo 21 centimetri, con il muso appuntito e gli occhi grandi. Lo si riconosce subito per la colorazione grigio bruna sul dorso e argentea sui fianchi. Il maschio durante il periodo riproduttivo primaverile presenta una livrea nuziale particolare: pinne ventrali scure e macchie e linee longitudinali blu lungo il corpo. Vive in branchi tra 100 e 200 m di profondità e si cattura nelle acque pugliesi con tremagli e reti a strascico fino a circa 120 m.

Ha carni discrete, ma non risulta una risorsa commercialmente molto apprezzabile, mentre trova largo consumo sulle tavole salentine e particolarmente nei centri marinareschi.

 

Ingredienti:
masculari 1 Kg., pangrattato, prezzemolo, una tazza di aceto bianco, aglio, porri, sale e pepe q.b.

Acquistare grossi e freschi pesci, specialmente quelli pescati con la rete a strascico.
Pulire, squamare, decapitare il pesce. Aprirlo, dividerlo in due, togliere la spina centrale, facendo in modo che resti intero.
Lavare bene i pesci con acqua e sale e metterli a scolare.
Preparare in una pirofila un trito d’aglio e prezzemolo; affettare sottilmente i porri e disporli a strato con olio, sale e pepe. Adagiare uno strato di pesci e ripetere l’operazione precedente.
Sistemare un secondo strato di pesce e spolverizzare con pangrattato, dopo aver cosparso il trito.
Condire con un filo d’olio e far cuocere in forno per circa quindici minuti a calore moderato.
Quando si sarà dorato in superficie bagnare con l’aceto e far ultimare la cottura. per altri cinque minuti.
Servire il piatto caldo, accompagnato da vino bianco, secco e freddo.

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!