Fissando il cielo delle nuvole…

La gara

di Raffaella Verdesca

Un giorno correvo sognando di volare.

Ferma d’un tratto sulle mie gambe incerte ho fissato il cielo delle nuvole: correvano quelle veloci e nel superarmi calpestavano alberi già avviati alle ombre della notte e solcavano mari ancora accesi salutando frettolose la chiazza bianca di una nave in lontananza.

Chissà chi aveva dato inizio a questa gara.

Con l’euforia del traguardo a scolpirne soffice i contorni, gli impavidi cirri si stringevano accanto alla mia strada, una di quelle costruite dagli uomini, piani robusti d’asfalto seminati a cartelli e cemento.

Capivo che per quella frangia di nuvole seguire la pista battuta dal ritmo della mia fatica altro non era che un divertente gioco.

“Siamo di te più leggere, sorella, e nessuna curva rallenterà la nostra corsa, nessuna, e nessun ostacolo spezzerà il nostro passo, nessuno !” dicevano scivolando sulla mia testa al finire di un giorno nato terso.

Le sorti dei contendenti hanno alfine voluto lasciar di stucco il vostro prevedere piazzando me per ultima e molto più avanti cieli e nubi a guardar, di spalle, il rosso filo che dal cuore aveva già coperto le distanze nel buio del rimpianto, nel tramontar degli anni per arrivare al podio prima dei giorni nudi di speranza e lì aspettare la premiazione delle stelle .

Onore e merito al giudice di gara Stefano Crety.

4 Commenti a Fissando il cielo delle nuvole…

  1. Raffaella Verdesca ci stupisce sempre per ciò che scrive, giacché anche pensieri e parole che fanno parte del suo vivere quotidiano hanno sempre uno sguardo rivolto alla poesia. Raffaella tra le nuvole? No, Raffaella vive la sua vita a pieno ritmo, giacché la poesia, ποίηση in greco, significa fare, agire, vivere la vita nel modo più esaltante possibile. Ogni parola che scrive Raffaella è un dono per tutti noi.

  2. Come nelle Nuvole di Aristofane, il pensiero di Raffaella Verdesca vola leggero trascinandoci in una “folle” corsa di introspezione consapevole verso noi stessi… Non è compito suo verificare poi che la riflessione scateni gli eventi, semmai l’effetto è di ristorare l’animo e di predisporlo a belle e nobili imprese… E’ sempre un piacere leggere le tue pennellate, cara Raffaella!

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!