Noncapiscol’artecontemporanea

umberto Boccioni, Dinamismo di un corpo umano (1913)

 

di Pier Paolo Tarsi

Il titolo dell’iniziativa prende spunto dalla dichiarazione del 2008 dell’ex Ministro della Cultura Sandro Bondi sull’arte contemporanea: “se visito una mostra faccio come molti, cioè fingo di capire. Ma sinceramente non capisco”.
Tale dichiarazione rivela quanto, soprattutto in Italia – paese dell’arte per eccellenza-, sia urgente una cultura dell’arte contemporanea.
“noncapiscol’artecontemporanea” si propone di avvicinare gli studenti liceali, e tutte le persone interessate, a questa specifica dimensione dell’arte.
Per avvicinarli in modo efficace, il progetto si propone di toccare temi sensibili e noti ai ragazzi: il social network Facebook, il design degli oggetti di consumo, le nuove tecnologie, la storia dell’arte.
L’arte contemporanea verrà presentata, pertanto, mettendola in relazione con questi temi, evitando così di trattarla come un’entità autoreferenziale (è così, del resto, interpretata dai suoi detrattori), per ottenere un risultato ancora più importante. Mettendo in relazione Facebook con l’arte contemporanea, ad esempio, gli studenti prenderanno maggiore consapevolezza non solo del’arte più recente, ma del social network che sta trasformando le loro vite.

Gli incontri:

– 3 maggio (14,30 — 17,30) sala conferenze ex Convitto Palmieri: MARCO PETRONI, teorico e critico del design. Direttore culturale Fondazione Plart, Napoli: “Design, merci o opere d’arte?”

– 9 maggio (14,30 — 17,30) sala conferenze ex Convitto Palmieri: TOMMASO ARIEMMA, docente di Estetica presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce; “Il mondo dopo la fine del mondo. Facebook e l’arte contemporanea”.

– 18 maggio (14,30 — 17,30) sala conferenze ex Convitto Palmieri: LUIGI RATCLIF segretario Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani, Torino “L’Italia delle città creative: investire sull’innovazione artistica, investire sui giovani”.

– 24 maggio (14,30 — 17,30) sala conferenze ex Convitto Palmieri: ANNA PIRONTI, responsabile Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli; “Arte come esperienza”.

– 30 maggio (14,30 — 17,30) Liceo Scientifico “Banzi Bazoli”: ANNA MARIA LIFONSO, docente di Pedagogia e didattica dell’arte presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce.: “Potevo farlo anch’io? Incontro-workshop sull’arte contemporanea”.

– 18 — 31 maggio: A.R.T.E. Critica della ragione artistica – Mostra di artisti emergenti in dialogo con l’arte contemporanea. Galleria Ex Convitto Palmieri.

3 Commenti a Noncapiscol’artecontemporanea

  1. Debbo confessare che Sandro Bondi, come tutti i detentori di qualsiasi potere, Papa incluso, mi è stato antipatico, ma non sarei corretto se non dicessi che la sua dichiarazione mi trova, una volta tanto, sia pure parzialmente, consenziente. Prima, però, di rilasciare quella dichiarazione avrebbe dovuto studiarsi volta per volta ogni autore partendo dai critici e dalle loro più o meno discutibili opinioni che a tratti rasentano il nonsense. Io ho un dubbio atroce: quanti dei cosiddetti artisti contemporanei sono in grado di rappresentare realisticamente (in modo da renderlo immediatamente riconoscibile a tutti) un soggetto? Ricordo, riferendomi al campo in cui ho un’esperienza sia pure elementare, che in letteratura può tranquillamente, nel suo empito creativo, violare la grammatica solo chi ha dimostrato di conoscerla…

  2. Ho sempre creduto che la virtù dell’artecontemporanea sia di trovare titoli strani e altisonanti per “opere” strane (vedasi lo foto sopra) e se mi spiegate quanto sia urgente cercare di insegnare alla gente come capirla allora vuol dire che avevo capito bene!

  3. Sono convinta che sia ora di insegnare alla gente come capirla e come possa essere importante per la propria cultura personale, non è necessario essere artisti, o amare l’arte in particolare, deve essere di tutti e dobbiamo lavorare per questo,grazie finalmente si inizia!!!!

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!