A Calimera la festa delle essenze

Non è nostra abitudine – come ben sanno i lettori – dare spazio alla pubblicità e quanto segue non fa eccezione a questo fermo costume. Ci pare semmai importante dare visibilità, per logiche che nulla hanno a che fare con il mondo delle sponsorizzazioni, ad iniziative anche di natura imprenditoriale ed economica se queste, come è nel caso in questione, hanno anche ulteriori valenze e possono rappresentare, come prodotti dell’ingegno creativo e dalla spiccata sensibilità etica, modelli esemplari nel coniugare amore per la nostra terra e il rispetto per la sua rigogliosa natura con l’intraprendenza giovanile e la voglia di fare impresa. Ben vengano allora iniziative ispirate da una simile concezione e animate dai modelli di uno sviluppo sostenibile, credibile e auspicabile, come è appunto nel caso dell’idea qui proposta: a chi l’ha concepita rivolgiamo i nostri migliori auguri!

Fiera Mirodìa, la festa delle essenze

Sabato 31 marzo 2012 – dalle 21.00 alle 23.00

Calimera, via Europa (nei pressi della Chiesa dell’Immacolata)

Mirodìa trova casa a Calimera. Il laboratorio artigianale per la produzione di saponi naturali, pensato e realizzato da Simone Dimitri, è un progetto che abbraccia territorio, cultura, sostenibilità ambientale, forme e visioni.

 

L’inaugurazione di questa nuova fucina profumata è prevista per sabato 31 marzo dalle ore 21.00 alle 23.00 con Fiera Mirodìa, una vera e propria festa delle essenze dove sarà presentata la nuova ‘collezione’ di saponi.

Una grande tavola imbandita con gli ingredienti, i profumi, le forme e le storie che hanno ispirato la produzione, accoglierà amici, partner e altre realtà di Calimera che condividono insieme a Mirodìa un legame intimo con il territorio e una visione di sviluppo sostenibile. 

A colorare la ‘tavola dei saponi’ saranno le incursioni di artigiani, raccontastorie, giocolieri dei sapori e delle materie che lasceranno un segno con i loro immaginari e le loro creazioni. Incontri e contaminazioni per tracciare un percorso comune di proficue sinergie.

La festa sarà un’esperienza fatta di incontri, profumi da indossare, piccoli doni da custodire, parole di carta da sussurrare, sapori da toccare, per entrare in contatto con l’essenza di Mirodìa.

 

I saponi Mirodìa sono biodegradabili al 100%, nascono dalla riscoperta di metodi tradizionali e vengono realizzati utilizzando ingredienti esclusivamente naturali. Mirodìa non è solo una produzione di cosmetici ma anche un percorso di ri-scoperta della Natura, in particolare quella del territorio in cui opera, il Salento, dove il progetto prende forma e dal quale attinge suggestioni e materie prime quali olio d’oliva, miele, caffè, vino negroamaro, fico d’india.

Il dialogo tra Mirodìa e i suoi luoghi d’ispirazione si nutre anche del fascino dei miti che li caratterizzano. Un bagaglio ricco di sorprendenti suggestioni in cui divinità, ninfe e sirene diventano le naturali chiavi di lettura per prendere contatto con l’anima del territorio.

 

www.mirodia.it

……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

 

Per maggiori informazioni: Simone Dimitri • mail: info@mirodia.it • cell. 329.9760995                               

Ufficio stampa: Lara Esposito • mail: laraesposito9@gmail.com • cell. 347.5745284      

                                  

Fiera Mirodìa è realizzata in collaborazione con

Big Sur, Sm-Art Lab, Artego, In alto a sinistra, Voltalacarta, Il dado gira, Mamma Flò, Circolo Culturale Ghetonìa, Pro Loco Calimera, Semi Edizioni, Azienda Agricola Tommasi Pierangelo, Apicoltura Michele Lefons, Masseria San Biagio, Associazione Naturalia e Museo di storia naturale Calimera, Forno di Nonno Felice, Biscottificio Causio.        

                                  

Ufficio stampa e promozione: Lara Esposito

Media partner: Paese Nuovo • Racconti: Maira Marzioni

                              

Grazie a: Franco Dimitri, Antonella Tommasi, Cesare Dimitri, Maria Conversano, Paolo Maggiore, Paola Maggiore, Rossana Roma, Carlo Tommasi, Franco Corlianò, Mauro Marino, Marcello Palumbo, Valentina D’Andrea, Carla Pinto, Gianfranco Conte, Gigi Apollonio, Lunita Pascal, Mirko Bergamo, Roberto Labruzzo, Luigi Russo, Giuseppe Petrelli, Marco Leo, Stefano Grande, Roberto Labruzzo.

                                  

Un grazie particolare a tutti coloro che hanno dato forza al progetto Mirodìa con pensieri luminosi, semplici azioni e grandi insegnamenti sussurrati al cuore.

MIRODÌA

Laboratorio artigianale di cosmetica naturale

 Mirodìa è un laboratorio artigianale di cosmetica naturale. La produzione, creata da Simone Dimitri, comprende saponi biodegradabili al 100% che nascono dalla riscoperta di metodi tradizionali e vengono realizzati utilizzando ingredienti esclusivamente naturali.

Entrare nel mondo di Mirodìa vuol dire vivere un’esperienza di profumi e sensazioni tattili, di ri-scoperta della Natura, in particolare quella del territorio in cui opera, il Salento, dove il progetto prende forma e dal quale attinge suggestioni e materie prime: olio d’oliva, miele, caffè, vino negroamaro, fico d’india.

Mirodìa è un’alchimia capace di fondere, nel breve spazio di un sapone, territorio, materia, mito, sostenibilità ecologica, forme e visioni. Una ricchezza di suggestioni e sapienza artigiana che racconta, attraverso odori, materia e parole l’anima stessa del Salento.

Mirodìa ricerca, elabora e trasforma gli elementi della cultura salentina e li traduce in saponi ricchi di poesia, in cremose esperienze tattili, in sentieri olfattivi unici, in grado di portare a una conoscenza insolita e profonda di questo lembo di terra.

L’ESSENZA DEL SALENTO

Mito e territorio nello spazio di un sapone

Mirodìa è una parola che nella lingua grika, parlata dalle genti che abitano in quel che resta della Grecìa Salentina, significa profumo, essenza.

‘Essenza’ perché tutte le profumazioni dei prodotti sono ottenute con la combinazione di oli essenziali, ma soprattutto per indicare il desiderio di scoprire quella che è la vera Essenza del territorio salentino, distillandola dalle materie prime di cui è composta la cultura locale, come l’olio dorato dei contorti Ulivi, il vino scuro e corposo, le erbe aromatiche che inondano di odori inebrianti le pianure assolate e il miele luminoso che ne deriva.

Essenza ricercata nella tradizione delle tecniche artigianali, nelle storie e nei miti di questa Terra sempre in bilico su confini sfumati, nei volti degli abitanti e nei suoni delle feste di santi e tarantati.

Il dialogo tra Mirodìa e i suoi luoghi d’ispirazione, infatti, si nutre anche del fascino dei miti che li caratterizzano. Un bagaglio ricco di sorprendenti suggestioni in cui divinità, ninfe e sirene diventano le naturali chiavi di lettura per prendere contatto con l’anima di questa terra.

Mito e territorio danno vita così a saponi dai nomi evocativi come Leucàsia, Mente fresca, Sogno di piuma, Sikalìndi e altri. Cremose esperienze tattili ognuna con una sua storia attraverso cui assaporare il tocco del mito stesso.

IL LABORATORIO

Il sapone come opera d’artigianato creativo

I saponi Mirodìa nascono all’interno della bottega di Simone Dimitri. È qui, tra pentoloni, fornelli, ampolle di essenze, mestoli e ceselli, che avviene il processo di trasformazione. Ed è qui che le materie prime vengono scelte in base alle loro proprietà cosmetiche ed evocative e le varie essenze vengono combinate per dare vita a profumazioni inedite. Come l’artista fa con i colori, anche la creazione di un sapone avviene scegliendo e dosando gli ingredienti, esaltandoli o mitigandoli fino a che l’‘opera’ non esprime l’idea originaria. Tutta la produzione è realizzata utilizzando solo materie prime naturali e rispettando le normative ministeriali a tutela del consumatore.

L’AMORE PER LA TERRA

Una produzione sostenibile che valorizza il territorio

Il laboratorio Mirodìa è un progetto che coniuga sostenibilità economico-culturale e sensibilizzazione alla tutela dell’ambiente. I saponi, infatti, sono biodegradabili al 100% e costituiti da ingredienti esclusivamente naturali. Massima attenzione è posta all’uso di materiali riciclabili per gli imballaggi ridotti al minimo. La scelta delle materie prime locali è un modo nuovo di scoprire e promuovere il Salento e la sua Essenza, oltre che a produrre ricadute positive sull’economia locale. Olio d’oliva, miele, caffè e vino negroamaro sono prodotti da aziende del luogo selezionate sulla base delle loro peculiarità territoriali e affinità con il progetto Mirodìa.

I SAPONI

Il rituale della cura del sé

Mirodìa è anche la riscoperta dell’intimità col proprio corpo e del bagno come ambiente rituale. Un sapone infatti non è solo un detergente ma un’occasione per dedicare un tempo a se stessi, per purificarsi, per ascoltarsi. Un tempo lento quello dell’ascolto, per prendersi cura della propria pelle un centimetro alla volta, per scegliere il sapone giusto riconoscendo un bisogno che il corpo e l’anima esprimono in quel momento.

Il Leucàsia è il sapone per riprendere contatto con il proprio fascino, Mente fresca per risvegliare la pelle e i sensi dal torpore, Sogno di piuma per ristorarsi come in un sogno a occhi aperti. A ispirare le particolari combinazioni di oli e materia c’è sempre un paesaggio, una visione, un atto di ascolto della Natura riplasmato attraverso uno slancio immaginativo.

SEMPRE IN VIAGGIO

Tutti i luoghi dove potete incontrare i prodotti Mirodìa

 

Mirodìa trova casa a Calimera in via Europa, nei pressi della Chiesa dell’Immacolata, dove ci sarà il laboratorio a vista, la vetrina e il punto vendita al dettaglio per acquistare saponi in colorate confezioni o anche ‘al taglio’. Ma il viaggio di Mirodìa continua e la sua anima nomade porterà gli odorosi prodotti in luoghi sempre nuovi.

Ad accogliere i saponi artigianali di Simone Dimitri saranno le erboristerie, perché prodotti nati da oli e erbe aromatiche, i biomarket perché beni naturali al 100%, ma anche le librerie in quanto ‘oggetti poetici’ o i negozi di artigianato, in quanto frutto di processi tradizionali.

La versatile natura di Mirodìa può trovare spazio anche in tutte quelle aziende agrituristiche, B&B, resort che vogliano regalare ai propri ospiti un’esperienza tattile e olfattiva del Salento attraverso saponi di cortesia appositamente creati. Le aziende produttrici di olio possono, inoltre, realizzare una propria linea personalizzata di saponi naturali. Mirodìa diventa così un modo per valorizzare il territorio e i suoi prodotti anche attraverso le suggestioni poetiche che accompagnano i saponi.

La continua ricerca di nuove forme espressive ha fatto sì che Mirodìa diventasse parte attiva del progetto Sm-Art Lab, un laboratorio nomade, incubatore di collaborazioni, idee e contaminazioni, che coinvolge designer, artigiani, illustratori, grafici e artisti pugliesi. I saponi qui assumono la forma di collane, monili, torte, sculture naturali e profumate a metà strada tra arte e poesia.

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!