La donna che sussurra agli Ulivi

di Silvana Bissoli

Da giorni penso a come presentarmi, a come raccontare un sogno che prende forma, perché, al di là di una semplice autobiografia, c’è molto di più: due vite agli antipodi e un destino comune.

Pensate ad una ragazzina come tante, adolescente, molto amata e piena di sogni, ma con le ali legate, strette dentro una splendida gabbia, condivisa con 3.500 anime.

Pensate a come, riuscita a liberarsi con il coraggio e l’audacia propri di ogni giovane vita che corre incontro al mondo spalancando le braccia, si spaventi della sua vastità e ne resti disorientata.

Pensate a quale emozione quando, determinata a trovare la propria strada, superando mille dubbi e paure, divenuta maggiormente consapevole del proprio cammino, si trovi immersa a vivere l’avventura più intima e personale della sua vita. Un’avventura talmente grande che neppure nei suoi sogni più arditi e fantastici avrebbe potuto concepire. A ogni volo, a ogni caduta, a ogni ferita rimarginata, l’adolescente cresce e si forma, prendendo sempre più coscienza di come tutto fosse stato già scritto nel meraviglioso libro della vita, che racconta la sua storia e si rende conto così che volti, paesi e figure, tutto doveva ricondurla verso quell’approdo, dove il fato l’aveva portata molti anni prima e lì, finalmente, ricongiungersi ai suoi sogni.

Ed ecco che ora tutto ha un senso: quell’incontro magico dei suoi vent’anni, quel richiamo forte e insistente, quegli eventi, solo apparentemente casuali, tutto la riconduceva in quel lembo di terra, tanto distante dalle sue radici, eppure così intimamente radicato.  Un percorso lungo e tortuoso, come difficili sono state le risposte da trovare in quel turbinio interiore che si agitava. E l’elemento in grado di eliminare le distanze e dare tutte le risposte, in una comunione di sentimenti e di azioni, che accompagnano i suoi giorni è lui: l’Ulivo.

Silvana Bissoli con i bambini di una scuola materna di Martano

E così, da dieci anni, le pagine della sua vita si riempiono di storie narrate con e attraverso le forme dell’albero che più di ogni altro rappresenta tutto: dal sentimento alla sostanza, dalla forza alla fragilità, dalla pace alla lotta, dalla gioia al dolore, dalla vita alla morte, tutto è contenuto nella sua simbologia e nella sua materiale essenza…

Una giornalista un giorno la definì “la donna che sussurra agli Ulivi”: è difficile spiegare le pulsioni che creano un legame tanto profondo. Gli Ulivi si donano generosamente e si lasciano docilmente trasformare e interpretare, incisi a fuoco con un segno indelebile che penetra la tavola di legno, un segno che sarà tradotto in sentimenti ed emozioni, quando, chi sensibile e attento con l’occhio del cuore, sentirà il suo respiro, perché è in quel l’istante che “l’Ulivo sussurra agli uomini” e, nella condivisione, consegna la propria testimonianza.

… e la storia continua…

Silvana Bissoli nel primo giorno di laboratorio in una scuola di Otranto

SILVANA BISSOLI PIROGRAFISTA

Nata a Sanguinetto (VR), vivo a Imola (BO), dove lavoro nel mio laboratorio d’arte “L’Ulivo ela Luna” sito in via Carradori,11.

Laureata in Scienze Politiche, giungo all’arte in maniera assolutamente autodidatta, per rispondere ad una spinta interiore, per assecondare un bisogno di esternare ciò che sento, lasciando che i miei lavori parlino per me.

L’incontro con l’artista pugliese Giorgio Fersini, mio maestro di pirografia, è stato determinante per la mia crescita artistica personale, incoraggiandomi ad esporre in pubblico.

La mia espressione artistica ha eletto l’albero dell’ulivo unico soggetto dei miei lavori, trattando questo autentico monumento della natura con la tecnica particolarissima della pirografia, svelandone lo spirito che si contorce ed aggroviglia in un movimento plastico che tende al cielo. All’Ulivo, quasi sempre reale, do voce e così esso diventa per me simbolo, parola, strumento di pensiero. Imparare a leggere tra le pieghe dei tronchi secolari un vissuto, un ammonimento, un incoraggiamento e soprattutto il coraggio di vivere che il tempo non ha mai scalfito: questa la mia ambizione, perché èla Natura, la vera maestra di vita.

Espongo in permanenza presso il mio studio “L’Ulivo ela Luna” e dal2003 inmostre personali e collettive.

Partecipo a concorsi, manifestazioni pubbliche e organizzo laboratori presso scuole e ovunque io sia invitata, perché ritengo indispensabile comunicare in modo personale e diretto, incominciando proprio dai bambini, attenti e curiosi, attratti dal mio lavoro, sia perché la tecnica è sconosciuta, sia per comprendere la ragione della mia ripetitiva rappresentazione.

Infine sono socia dell’Associazione “Musica in Musica” e più specificatamente del progetto “La Placedes Artistes”, che oltre a fare spettacolo, ha come obiettivo proprio quello di portare “l’arte in piazza” e, con una formula gioiosa, sensibilizzare ad ogni forma artistica.

 

 

 

 

 

Per informazioni

L’Ulivo ela Luna

di  Silvana Bissoli

Via Carradori, 11

40026 IMOLA (BOLOGNA) ITALY

Cell. 3397612304

Website: www.lulivoelaluna.com

e-mail: bissosil1@virgilio.it

Per ulteriori informazioni

www.lulivoelaluna.com

http://facebook.com/silvana.bissoli

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!