Tempo lento, tempo vento

 

 

Il tempo scorre lento o veloce a seconda della percezione soggettiva del momento. A Giovanni sembra che il tempo viaggi a passo di lumaca. L’impazienza di crescere, di diventare adulto e padrone del proprio destino, si scontra con la realtà dei suoi dieci anni. Una realtà antitetica a quella di suo padre Narduccio, contadino, la cui inerzia caratteriale e inconcludenza fattiva, lo fanno vivere giornalmente una battaglia interiore col tempo, che fugge inesorabile lasciando dietro solo sogni irrealizzati.

Le vicende della famiglia Sparella, nel romanzo di Rocco De Santis, si intrecciano con altre microstorie, ritratti di personaggi che a turno sfilano sul proscenio della narrazione. Ogni storia diventa quasi un paradigma, un’opzione, di come la varietà umana può vivere soggettivamente la cronologia esistenziale. Una voce fuori campo accompagna l’intero narrato commentando i punti salienti con deduzioni filosofiche. Voce che alla fine avrà un volto: il volto bifronte del Tempo.

 

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!