ADESIONE MORALE ALLA BATTAGLIA CIVILE DI BENIAMINO PIEMONTESE

ph Mino Presicce (ripr. vietata)

 

Vieste, 1° agosto 2011

     Il Signor Beniamino Piemontese, socio fondatore dell’Associazione
Ideale “Osservatorio Torre di Belloluogo”, nonché autore del sito
Messapi.info, ha comunicato al Presidente della Provincia di Lecce, Dott. Antonio Maria Gabellone e al Sindaco di Lecce, Dott. Paolo
Perrone, che nella mattinata del 2 agosto effettuerà un sit-in davanti
al Municipio di Lecce e davanti la sede della Provincia di Lecce per
sollecitare un intervento istituzionale del Comune e della Provincia di
Lecce contro le concessioni d149 e d71 del Ministero dell’Ambiente alla società inglese Northern Petroleum

     Con le concessioni d149 e d71 la società Northern Petroleum
avvierebbe l’iter burocratico per trivellare le coste del medio e basso Adriatico pugliese mediante indagini esplorative con la tecnica dell’airgun e l’installazione di pozzi estrattivi a una ventina di chilometri dalla riva, in aree dall’alta valenza turistica con ben nove aree naturalistiche protette e rilascio di sostanze inquinanti dannose alla fauna marina, all’uomo e alle sue attività economiche.

     Il Comitato per la tutela del mare del Gargano, parte integrante
della Rete nazionale per la tutela e la valorizzazione del mare
Adriatico e del mar Ionio, non resta insensibile al grido di dolore che,
nel silenzio e nell’indifferenza generale, si leva da Lecce e dal
Salento grazie agli amici dell’Osservatorio IdealeTorre di Belloluogo, i
quali sono stati vicini al movimento e al comitato nella battaglia
civile contro le trivellazioni petrolifere nel mare del Gargano. 
    
     Il Comitato per la tutela del mare del Gargano aderisce moralmente al sit-in del Signor Beniamino Piemontese e lo sostiene nella Sua azione, riconoscendone l’alto valore etico a tutela del territorio e a
difesa della salute pubblica delle popolazioni salentine.

Il Presidente del Comitato per la tutela del mare del Gargano
Michele Eugenio Di Carlo

per seguire l’attività messa in atto per contrastare la trivelazione sulle coste el Salento si veda il link: http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2011/07/29/lettera-a-tutti-gli-spigolatori-salentini-riguardo-le-trivellazioni-nei-mari-del-salento/

10 Commenti a ADESIONE MORALE ALLA BATTAGLIA CIVILE DI BENIAMINO PIEMONTESE

  1. ADESIONE

    L’Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo aderisce e solidarizza con il socio Beniamino Piemontese in questa civile e composta iniziativa di sensibilizzazione e porge i più sentiti ringraziamenti per la vicinanza espressa al Presidente del Comitato per la tutela del mare del Gargano Prof. Michele Eugenio Di Carlo ed al Dott. Marcello Gaballo, curatore del sito Spigolature Salentine.it

    Prof.ssa Carla De Nunzio
    Presidente Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

  2. Vieste, 2 agosto 2011

    Esimio Dott. Marcello Gaballo,
    voglia gradire i sentiti ringraziamenti del Comitato per la tutela del mare del Gargano per aver pubblicato su Spigolature Salentine l’adesione morale alla battaglia del Signor Beniamino Piemontese.
    Colgo l’occasione per esprimerLe l’apprezzamento sincero per il giornale che Lei dirige e che ho avuto in questi giorni modo di leggere.
    Cordiali saluti.

    Michele Eugenio Di Carlo
    Presidente del Comitato per la tutela del mare del Gargano

  3. A S. E. Rev.ma Mons. Domenico Umberto d’Ambrosio
    Arcivescovo Metropolita di Lecce

    All’Ill.mo Dott. Antonio Maria Gabellone
    Presidente della Provincia di Lecce

    All’Ill.mo Dott. Paolo Perrone
    Sindaco di Lecce

    e p. c. a:
    Ill.ma Prof.ssa Teresa Maria Rauzino
    Presidente del Centro Studi “Giuseppe Martella” di Peschici

    Ill.ma Prof.ssa Maria Rita D’Orsogna
    Università di Los Angeles

    Ill.mo Prof. Michele Eugenio Di Carlo
    Presidente del Comitato per la tutela del mare del Gargano

    Ill.mo Dott. Marcello Gaballo
    Autore del sito web Spigolature Salentine.it

    Mittenti:
    Prof.ssa Carla De Nunzio
    Presidente dell’Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

    Sig. Beniamino Piemontese
    Socio dell’Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo
    Autore del sito web Messapi.info

    Oggetto:
    Grazie a tutti gli uomini e le donne di buona volontà!

    Eccellentissimo Arcivescovo Mons. Domenico Umberto d’Ambrosio

    Illustrissimo Signor Presidente Dott. Antonio Maria Gabellone

    Illustrissimo Signor Sindaco Dott. Paolo Perrone

    ringraziamo di cuore l’Amica Presidente Prof.ssa Teresa Maria Rauzino
    per la sua adesione e per l’appoggio morale e civile che, animato da
    magnifica forza, travalica le distanze chilometriche e congiunge il
    Gargano al Salento, ispirandole le ponderate “Osservazioni” contro la
    sciaguratissima ipotesi del rilascio delle concessioni Ministeriali alle
    trivellazioni nei nostri mari.

    Allo stesso modo ringraziamo l’Amico Presidente Prof. Michele Eugenio Di
    Carlo che parimenti ci è vicino da Vieste, prodigandosi nel sostegno con
    i suoi consigli ed incoraggiamenti.

    Con affettuosità lanciamo dalla nostra Puglia i sentimenti di
    gratitudine all’illustre studiosa l’Amica Prof.ssa Maria Rita D’Orsogna
    che segue con fondate preoccupazioni la grave vicenda, illuminandoci
    sulla questione con le sue conoscenze.

    Siamo grati all’Amico Dr. Marcello Gaballo che da Nardò ha messo a
    disposizione interamente il suo sito web Spigolature Salentine.it per
    sostenere la nostra battaglia civile.

    Dopo gli incontri odierni presso il Municipio di Lecce e dopo essere
    stati ricevuti dal Signor Presidente della Provincia di Lecce, insieme
    con il suo Staff, in particolare con il Capo di Gabinetto Dr. Luigi
    Mazzei, il Segretario Generale e l’Assessore Dr. Silvano Macculi,
    possiamo dire di sentirci rincuorati e di poter dire che da oggi
    probabilmente il Salento dirà NO alle trivellazioni nei suoi mari,
    seguendo l’esempio che dalla Capitanata, grazie al Comitato per la
    tutela dei mari del Gargano, si è riverberato fino a noi.

    Grazie Teresa Maria! Grazie Michele Eugenio! Grazie Maria Rita! Grazie
    Marcello!

    Grazie…
    A TUTTI GLI UOMINI E LE DONNE DI BUONA VOLONTA’ !!!

    Carla De Nunzio

    Beniamino Piemontese

    Lecce, 2 agosto 2011

  4. All’attenzione del Presidente della Provincia di Lecce On. Dott. Antonio Maria Gabellone; del Sindaco di Lecce Dott. Paolo Perrone; dell’Arcivescovo di Lecce, Monsignor Domenico D’Ambrosio

    ADESIONE MORALE CENTRO STUDI “MARTELLA” DI PESCHICI ALLA BATTAGLIA CIVILE DI BENIAMINO PIEMONTESE IN DIFESA DEL MARE DELLA PUGLIA E DELLE COSTE DEL SALENTO

    Gent.mo Presidente della Provincia di Lecce

    Gent.mo Sindaco di Lecce

    Gent. mo Arcivescovo di Lecce

    Nella mattinata di oggi 2 agosto 2011, il signor Beniamino Piemontese, socio fondatore dell’Associazione Ideale “Osservatorio Torre di Belloluogo”, nonché autore del sito Messapi.info, ha effettuato un sit-in davanti al Municipio di Lecce e davanti la sede della Provincia di Lecce per sollecitare un intervento istituzionale del Comune e della Provincia di Lecce contro le concessioni d149 e d71 del Ministero dell’Ambiente alla società inglese Northern Petroleum.

    Siamo stati informati che il Presidente della Provincia di Lecce, On. Antonio Maria Gabellone, ha ricevuto Beniamino Piemontese e Carla De Nunzio, Presidente dell’Osservatorio Ideale “Torre di Belloluogo”, in presenza del capo della segreteria e dell’assessore all’ambiente della provincia, ed ha promesso l’intervento istituzionale a tutela del Salento e del mare Adriatico.

    Fiduciosa che anche le altre Istituzioni leccesi onoreranno questo necessario e lodevole impegno, come presidente del Centro Studi “Giuseppe Martella” di Peschici FG aderisco moralmente al sit-in di Beniamino Piemontese e lo sostengo fortemente nella Sua azione, riconoscendone l’alto valore etico a tutela del territorio e a difesa della salute pubblica delle popolazioni salentine, e non solo, come ho potuto sperimentare coorganizzando con la prof.ssa DE Nunzio , negli anni scorsi, e precisamente il 14 giugno 2009 a Peschici (FG), l’ ATTO SIMBOLICO “Un drappo bianco a Kàlena per la libertà di Aung San Suu Kyi”, presso la secolare abbazia di Peschici, per il cui restauro e fruizione.

    Da allora la collaborazione è stata continua su varie tematiche interessanti il futuro del territorio pugliese, compresi il suo mare.

    Il Centro Studi “Giuseppe Martella” di Peschici FG), aderente alla Rete contro le trivellazioni in Adriatico, ha ritenuto importante, nei giorni scorsi, inviare al Ministero dell’Ambiente e dei beni culturali le proprie Osservazioni sulla Valutazione di Impatto Ambientale del progetto della Northern Petroleum, rispondendo all’appello lanciato sul web da Maria Rita D’Orsogna, docente italiana di origine abruzzese che insegna in una università di Los Angeles. Pur lavorando in terra straniera, Maria Rita non riesce ad accettare che la sua terra natia sia deturpata dalle trivelle e avvelenata dalle compagnie petrolifere. Per ciò si è battuta contro le trivelle nei mari dell’Abruzzo, del Molise, nelle terre della Basilicata, ed è divenuta una bandiera per tutti noi che, dopo averla ascoltata nell’aula Consiliare di Peschici, durante la sua conferenza: NO TRIV alle Tremiti, ci siamo resi conto dell’enorme pericolo che corre il nostro mare. Ormai ci stanno provando in molti, ad inquinarlo. La Northern Petroleum vuole trivellare il basso Adriatico, al largo delle coste di Monopoli-Ostuni-Lecce, così come la Petrolceltic vuole trivellare le Tremiti e i fondali delle acque dell’Abruzzo e del Molise. “E’ tempo – afferma Maria Rita D’Orsogna – di far sentire la nostra voce forte, compatta e numerosa, di cittadini informati e attivi. E’ infatti un diritto sancito dalla Comunità europea tramite il trattato di Aarhus, recepito anche dall’Italia. Anche per l’ultima concessione, la d5o5 delle isole Tremiti da parte della Petroceltic, scrivemmo le osservazioni a suo tempo. Allora, come adesso, le ditte trivellanti vogliono eseguire sondaggi marini e trivellare pozzi preliminari. Il Ministero concesse “solo” i sondaggi marini, invece dell’autorizzazione alla trivellazione preliminare, in parte anche grazie ai nostri testi. Il fatto che avessimo mandato osservazioni è stato poi usato nei ricorsi al TAR mandati da vari comuni di Puglia, Abruzzo e Molise. Mandare osservazioni è uno dei pochi modi ufficiali che abbiamo di fare sentire la nostra voce, ed è più importante avere tanti testi di contrarietà di tante persone, che uno solo, per quanto iper-tecnico e perfetto. Non è solo un problema dei Pugliesi, anche se le ultime concessioni riguardano i loro mari. Ormai è un problema di tutti, oggi le Puglie, domani casa di ciascuno di noi. Il Ministero non mette limiti di residenza, per cui tutti possono fare sentire la propria voce. E’ un bel modo di dimostrare solidarietà fra noi. Spero che in futuro gli abitanti di Puglia possano essere solidali con quelli di altre regioni”.

    Allego le Osservazioni inviate al Ministero dell’Ambiente e dei beni culturali dal Centro Studi Martella di Peschici, ringraziando la prof.ssa D’Orsogna per aver fornito le necessarie indicazioni scientifiche di supporto per poterle elaborare.

    Distinti Saluti.

    Peschici, 2 agosto 2011

    Il Presidente del Centro Studi Martella

    Prof.ssa Teresa Maria Rauzino

  5. ADESIONE MORALE ALLA BATTAGLIA CIVILE DI BENIAMINO PIEMONTESE

    Vieste, 1° agosto 2011

    Il Signor Beniamino Piemontese, socio fondatore dell’Associazione Ideale “Osservatorio Torre di Belloluogo”, nonché autore del sito Messapi.info, ha comunicato al Presidente della Provincia di Lecce, On. Dott. Antonio Maria Gabellone e al Sindaco di Lecce, Dott. Paolo Perrone, che nella mattinata del 2 agosto effettuerà un sit-in davanti al Municipio di Lecce e davanti la sede della Provincia di Lecce per sollecitare un intervento istituzionale del Comune e della Provincia di Lecce contro le concessioni d149 e d71 del Ministero dell’Ambiente alla società inglese Northern Petroleum.

    Con le concessioni d149 e d71 la società Northern Petroleum avvierebbe l’iter burocratico per trivellare le coste del medio e basso Adriatico pugliese mediante indagini esplorative con la tecnica dell’airgun e l’installazione di pozzi estrattivi a una ventina di chilometri dalla riva, in aree dall’alta valenza turistica con ben nove aree naturalistiche protette e rilascio di sostanze inquinanti dannose alla fauna marina, all’uomo e alle sue attività economiche.

    Il Comitato per la tutela del mare del Gargano, parte integrante della Rete nazionale per la tutela e la valorizzazione del mare Adriatico e del mar Ionio, non resta insensibile al grido di dolore che, nel silenzio e nell’indifferenza generale, si leva da Lecce e dal Salento grazie agli amici dell’Osservatorio IdealeTorre di Belloluogo, i quali sono stati vicini al movimento e al comitato nella battaglia civile contro le trivellazioni petrolifere nel mare del Gargano.

    Il Comitato per la tutela del mare del Gargano aderisce moralmente al sit-in del Signor Beniamino Piemontese e lo sostiene nella Sua azione, riconoscendone l’alto valore etico a tutela del territorio e a difesa della salute pubblica delle popolazioni salentine.

    Il Presidente del Comitato per la tutela del mare del Gargano

    Michele Eugenio Di Carlo

  6. Al Pregiatissimo On. Antonio Maria Gabellone
    Presidente della Provincia
    LECCE

    Vieste, 2 agosto 2011

    OGGETTO: Ringraziamenti del Comitato per la tutela del mare del Gargano

    Esimio Onorevole Antonio Maria Gabellone,
    ci giunge gradita notizia dell’incontro presso l’Ente di Presidenza Provinciale con i Sigg. Carla De Nunzio e Beniamino Piemontese, presidente e socio fondatore dell’associazione culturale “Torre di Belloluogo”, in merito alle concessioni d149 e d71 alla società inglese Northern Petroleum, riguardanti anche il mare del Salento.
    Corre l’obbligo d’informarLa che il Comitato per la tutela del mare del Gargano ha sollecitato i Sigg. Carlo De Nunzio e Beniamino Piemontese, affinché si attivassero presso associazioni, organi di stampa, istituzioni, al fine di tutelare il territorio salentino.
    Carla De Nunzio e Beniamino Piemontese sono da anni impegnati nella costruzione di un “Ponte Ideale” tra Salento e Gargano e meritano di essere sostenuti nella loro azione dall’Associazionismo Attivo del Gargano.
    Con la presente si allegano le osservazioni al Ministero dell’ambiente, riguardanti le concessioni d149 e d71 alla Northern Petroleum, e l’adesione morale alla battaglia civile del Sig. Beniamino Piemontese del Comitato per la tutela del mare del Gargano.
    Nel produrle si è ritenuto che il mare e la salute pubblica dei conterranei salentini vadano difesi e tutelati parimenti al mare e alla salute dei Garganici.
    Voglia gradire, Onorevole Presidente, il sentito ringraziamento e il vivo apprezzamento per aver accolto gli amici Carla De Nunzio e Beniamino Piemontese e per aver ascoltato la loro voce a tutela del territorio salentino e dei mari Adriatico e Ionico.

    Michele Eugenio Di Carlo
    Presidente del Comitato per la tutela del mare del Gargano

  7. Adesione di S. E. Rev.ma Mons. Domenico Umberto d’Ambrosio Arcivescovo Metropolita di Lecce

    alla battaglia civile di in difesa dei mari della Puglia e delle coste del Salento

    Lettera a Beniamino Piemontese

    4 agosto 2011

    Caro amico e professore,

    non posso non accogliere l’invito che soprattutto il Centro studi Martella della ‘mia’ Peschici mi ha rivolto per aderire toto corde alla sua battaglia civile in difesa del nostro mare e delle nostre ancor più meravigliose coste del Salento.

    Si fa davvero fatica a capire le scelte politiche che stanno alla base dell’autorizzazione concessa dal Ministero dell’Ambiente per ‘trivellare ‘ il nostro mare. Aumenta sempre più la distanza, l’assenza e l’incapacità a raccogliere le istanze che vengono dal basso e reclamano un’attenzione, un impegno, una civile responsabilità che soprattutto le istituzioni devono promuovere.

    La tutela dell’ambiente e della integrità delle bellezze che il Creatore ci ha affidato è compito dei singoli ma soprattutto delle istituzioni che vivono una strana discrasia con le attese e le reali esigenze del nostro territorio che non può essere deturpato e offeso.

    Con sensi di stima e con cordiale adesione alla sua battaglia civile, accolga il mio saluto

    + Domenico d’Ambrosio

    arcivescovo di Lecce

  8. RINGRAZIAMENTI

    A Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Arcivescovo Domenico d’Ambrosio esprimo a nome dell’Associazione e mio personale la più profonda gratitudine per le ispirate parole del Suo messaggio di adesione alla battaglia civile in difesa del nostro ambiente e della stessa vita delle popolazioni salentine e pugliesi in generale, ma anche dell’intera comunità nazionale.

    prof.ssa Carla De Nunzio

    Presidente dell’Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

    http://www.torredibelloluogo.com

  9. RINGRAZIAMENTI

    Eccellentissimo Arcivescovo Monsignore Domenico Umberto d’Ambrosio,

    la Sua lettera e le Sue parole portano la luce nella mia vita che nei giorni scorsi è stata obnubilata e offuscata dallo spavento e dalla rabbia per la terribile notizia dell’offesa alla nostra terra per mano di una banda di vampiri del petrolio e di un pugno di burocrati e di irresponsabili politicanti.

    Ringrazio con tutto il mio cuore Sua Eccellenza Arcivescovo Monsignore Domenico Umberto d’Ambrosio per il dono che mi fa con la Sua importantissima Adesione.

    Renderò immediatamente partecipe la mia cara consorte Carla De Nunzio, che negli incontri ha interloquito in prima persona con chiarezza, gentilezza e fermezza con i rappresentanti istituzionali e amministrativi di Lecce e del Salento, rappresentando nella sua veste di Presidente dell’Osservatorio Torre di Belloluogo le mie istanze di cittadino e di socio dell’associazione.

    Trasmetterò la Sua lettera alla cara amica Presidente Prof.ssa Teresa Maria Rauzino che ci segue con affetto e sensibilità dalla Sua amatissima Peschici, ed anche al caro amico Prof. Michele Eugenio Di Carlo, Presidente del Comitato per la tutela del mare del Gargano, che ci ha espresso vicinanza da Vieste.

    Ed informerò della Sua preziosissima Adesione l’illustre Prof.ssa Maria Rita D’Orsogna che da Los Angeles ha promosso e sostenuto con le sue ricerche e i suoi studi le iniziative di contrasto civile ed istituzionale agli scelleratissimi progetti di trivellazioni nel mare Adriatico.

    Con i miei più devoti omaggi e con ossequio.

    Beniamino Piemontese

    Lecce, 4 agosto 2011

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!