Salve… un saluto ed un balzello

di Gianni Ferraris

Il comune di Salve (appunto) dà il benvenuto ai turisti adottando per primo  la famigerata tassa di soggiorno, ogni famigliola di 4 persone pagherà, per dormire là, 6 euro al giorno per un massimo di 10 giorni.  Siccome le spiagge sono belle veramente, il turista può tranquillamente pernottare a pochi km di distanza e raggiungerle in auto o in bicicletta..  In fondo un risparmio di 15 euro a testa per 10 giorno non è poi così male, e una tassa odiosa la si può evitare.

Copia della lettera di notifica del regolamento comunale sull’imposta di soggiorni inviata agli operatori, a firma della responsabile dell’ufficio finanziario e tributi dell’ente, Donatella Tasco, parla di:  “presupposto del contributo è il pernottamento in strutture ricettive all’aria aperta, campeggi, agriturismi, aree attrezzate per la sosta temporanea, bed and breakfast, case e appartamenti per vacanze, affittacamere, case per ferie, residenze turistiche alberghiere e alberghi ed ogni altro alloggio gestito da agenzie di intermediazione immobiliare e simili, situati su territorio comunale”.

“Esenti dal pagamento i minori fino al decimo anno di età, i malati e coloro che assistono degenti ricoverati presso strutture sanitarie, in ragione di un accompagnatore di paziente. I genitori che accompagnano malati minori di diciotto anni, gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici che assistono gruppi organizzati dalle agenzie di viaggi”. Il contributo di soggiorno va da 1,50 al giorno per persona sino a 2 euro per le strutture a quattro o cinque stelle e si prevede applicato fino ad un massimo di 10 pernottamenti consecutivi.

Situato nel versante ionico del basso Salento, a 61 km da Lecce,capoluogo provinciale, comprende anche le marine di Pescoluse, Torre Pali, Posto Vecchio e Lido Marini (quest’ultima in parte amministrata dal comune di Ugento) e la frazione di Ruggiano.
Il litorale di Salve ha ricevuto nel 2009 e nel 2010 la bandiera blu e per il 2010 la Marina di Pescoluse è stata segnalata tra le 25 spiagge a misura di bambino.

 http://www.salveweb.it/cartina_salento.htm   

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!