L’albero della manna a Supersano

frassino meridionale (ph Francesco Tarantino)

Studenti del «Capece» trovano il mitico  albero della manna

di Angela Leucci

Gli studenti del liceo “Francesca Capece” scoprono l’albero della manna. È accaduto nel corso di un laboratorio di biologia, che ha coinvolto due corsi dello Scientifico Brocca, per un totale di 60 studenti, guidati dal docente Francesco Tarantino, quando nelle campagne intorno a Supersano si è verificata la scoperta scientifica, ma anche storica.

“Da oltre dieci anni – spiega il docente, che è anche agronomo – cercavo questa pianta, chiamata albero della manna. Era nota la presenza fin dal ‘700 del frassino meridionale nel Bosco Belvedere”.

ph Francesco Tarantino

Si tratta una pianta spontanea citata da alcune fonti, che ama i luoghi umidi e freschi, oltre che il caldo estivo: tra i luoghi privilegiati secondo le fonti, Supersano e i laghi Alimini. “In realtà – continua Tarantino – vi è un altro albero, il frassino orniello detto albero della manna, coltivato e non spontaneo fin dal Medioevo, grazie ai monaci bizantini”.

ph Francesco Tarantino

Quest’ultimo era coltivato perché produceva, dalla linfa, una sostanza dolce e medicamentosa chiamata manna.

Una nota curiosa, è che proprio a Supersano sia presente una cripta basiliana, il santuario della Madonna di Coelimanna.

Supersano, affresco della Madonna di Celimanna (ph Francesco Tarantino)

Secondo lo storico Emilio Panarese, interrogato dal docente per comprendere il significato di quei luoghi, il toponimo è da collegare alla storia del posto: si è constatato che la pianta è stata conservata dalla natura per ben 800 anni. “La scuola non si limita solo alla didattica – commenta il dirigente scolastico Roberto Muci – ma cerchiamo anche l’amore per la ricerca, attraverso lo spirito d’osservazione e la critica”. La scoperta sarà diffusa anche grazie all’Università del Salento e sarà pubblicato un saggio nei “Quaderni del liceo”.

pubblicato su La Gazzetta del Mezzogiorno del 15 dicembre 2010.

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!