Gli omòfoni del dialetto neretino a fumetti: la corsa

GLI OMOFONI  DEL DIALETTO NERETINO A FUMETTI (3): la corsa.

Il cane è sempre migliore del suo padrone.

di Armando Polito

_________

1 Questa che ho trovato io e che sto tenendo bloccata da un’ora è una grancevola, non quei granchetti che prendi tu, babbeo!

2 Bravo, Jimmy! Oggi ti meriti dieci polpette! Ora che catturiamo questa grancevola dobbiamo telefonare a Massimo (Vaglio), perché lui sa come dobbiamo prepararci la zuppa.

Corsa 1=grancevola; la voce dialettale non è registrata nel dizionario del Rohlfs; potrebbe essere deformazione di *cauressa, femminile di caùru=granchio (dal greco bizantino càburos, probabilmente, per l’accento, attraverso un intermediario latino *cabùrus, con sincope di –b-, mentre la variante di Manduria càuru è direttamente dal greco) oppure derivare dal greco eolico corse=mandibola.

corsa 2: identico all’italiano, da corso, dal latino cursu(m), da cùrrere.

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!