Un libro su Sogliano Cavour

di Paolo Vincenti

E’ stato pubblicato “ Sogliano Cavour: tra Medioevo ed Età moderna”, a cura del Centro Regionale Servizi educativi e culturali della Regione Puglia (Crsec), distretto di Galatina, in collaborazione con il Comune di Sogliano Cavour. Il volume vede la partecipazione di alcuni importanti studiosi, fra i quali Don Giuseppe Palamà, compianto parroco di Sogliano, scomparso qualche mese fa (Ricordo di Don Giuseppe Palamà sul Tacco n°13 -Marzo).

“L’obbiettivo dell’opera”, dice la dott.ssa Maria Francesca Natolo, direttrice del Crsec di Galatina, “è quello di ricostruire in maniera precisa e dettagliata la storia sacra e civile di Sogliano Cavour, avvalendosi della collaborazione di esperti e studiosi di storia patria”. Ecco allora che Luigi Manni si occupa della storia antica di Sogliano nel suo saggio: “Sogliano: un po’ di storia, le chiese, il centro antico, le famiglie”. Il II capitolo è a cura di Antonio Costantini : “Sogliano. Vicende insediative e trasformazioni del territorio”. Nel III capitolo, Maria Francesca Natolo, Antonia Romano, Maria Rosaria Stomeo si occupano di Sogliano nel Settecento. Poi è la volta di Mario Cazzato con “Storia di un monumento barocco: il complesso degli Agostiniani a Sogliano”. Infine, nel V capitolo, Giuseppe Palamà si occupa di “Sogliano sacra”.

Molto ricca la documentazione fotografica che riproduce il vasto patrimonio artistico di Sogliano, le masserie e i paesaggi rurali. Grazie alle ricerche, condotte dagli autori con grande scrupolo e amore verso la propria terra, il volume rappresenta il primo studio organico e completo della storia di Sogliano Cavour.

Il volume è stato distribuito dall’Amministrazione comunale a tutte le famiglie di Sogliano così da rafforzare ancora, qualora ce ne fosse bisogno, l’amore dei soglianesi per la propria terra. Il libro è disponibile presso il Crsec di Galatina per tutti coloro che, studiosi o semplici appassionati , ne siano interessati.

Pubblicato suIl Tacco d’Italia , giugno 2005

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!