Vinsalenty ovvero la risposta Mediterranea al Vinitaly

di Antonio Bruno

 

Meglio un contadino laureato che un avvocato disoccupato è il titolo del libro di Andrea Prato, avvocato ma assessore all’Agricoltura della Regione Sardegna. L’avvocato racconta dei 1.700 chilometri di ippovie, itinerari percorribili a cavallo o in bicicletta, che dagli aeroporti raggiungono il centro dell’isola nota a tutti come Sardegna e mettono in mostra le risorse ambientali, storiche e culturali della regione. Ogni 12 chilometri circa c’è una stazione di posta, gestita da un’azienda agricola, dove degustare e acquistare solo i prodotti tipici del posto.

L’agricoltura come l’abbiamo conosciuta fino a oggi non può più resistere. Deve scommettere sulla multifunzionalità: oltre che produrre e commercializzare materie prime, deve sapersi sposare con il turismo, con le tradizioni, con le energie rinnovabili.

Noi Dottori Agronomi del Salento leccese lo diciamo agli imprenditori agricoli che hanno più di 65 anni e che di tutto questo dramma della disoccupazione non hanno nessuna preoccupazione. Ogni 10 imprenditori ultra 65enni del Salento leccese ce n’è uno di 35 anni.

Caro Assessore Prato penso che nessuno dei 230.000 imprenditori ultra 65enni della Puglia acquisterà il tuo libro e i restanti 20.000 che hanno dai 35 ai 65 speriamo che il libro lo leggano, che lo vengano a sapere da qualcuno perchè in effetti è in quella visione dell’imprenditoria agricola che c’è la risposta a tutte le domande.

E pure noi abbiamo il Vinitaly del Salento come dire, abbiamo il Vinisalenty dal 01 al 04 luglio 2010, nella splendida cornice barocca del Grande Salento in Lecce, con il patrocinio del comune di Lecce. L’’expo internazionale “salone del gusto e del vino mediterraneo 2010” si terrà nell’area ex Carlo Pranzo e sarà dedicato alla promozione ed esposizione dei prodotti vinicoli ed agroalimentari dell’area mediterranea. Ha l’obiettivo di proporre oltre ad un evento straordinario, una sinergia tra i grandi produttori ed i buyers internazionali. Vi sarà un calendario ricco di incontri, dibattiti, degustazioni enogastronomiche, conferenze e la prima edizione del concorso enologico internazionale “PRIMUS MEDITERRANEO” dove si assegneranno riconoscimenti alle migliori categorie di vini ed a tutte le aziende partecipanti.

Il vino è prodotto da ultra 65enni e commercializzato da aziende che non so quanti anni abbiano in media gli imprenditori viti – vinicoli ma so con certezza che non stanno con le mani in mano. In estate fanno la Notte Bianca del Vino quella che una volta era la notte dei falò sulla spiaggia e che oggi è Calici di Stelle. Le strade del vino e l’iniziativa Cantine Aperte e tanto altro per promuovere un prodotto che viene venduto solo con il territorio e con la storia del nostro territorio.

 

Lascia un commento

La Fondazione Terra d'Otranto, senza fini di lucro, si è costituita il 4 aprile 2011, ottenendo il riconoscimento ufficiale da parte della Regione Puglia - con relativa iscrizione al Registro delle Persone Giuridiche, al n° 330 - in data 15 marzo 2012 ai sensi dell'art. 4 del DPR 10 febbraio 2000, n° 361.

C.F. 91024610759
Conto corrente postale 1003008339
IBAN: IT30G0760116000001003008339

Webdesigner: Andrea Greco

www.fondazioneterradotranto.it è un sito web con aggiornamenti periodici, non a scopo di lucro, non rientrante nella categoria di Prodotto Editoriale secondo la Legge n.62 del 7 marzo 2001. Tutti i contenuti appartengono ai relativi proprietari. Qualora voleste richiedere la rimozione di un contenuto a voi appartenente siete pregati di contattarci: fondazionetdo@gmail.com

error: Contenuto protetto!